5 fatti sul pianeta alieno Kepler-186f, “Cousin” della Terra “

Un pianeta appena scoperto soprannominato "cugino della Terra" è stato appena trovato a 490 anni luce dalla Terra.

Il pianeta, chiamato Kepler-186f, è il primo pianeta delle dimensioni della Terra trovato nella zona abitabile della sua stella. Solo circa il 10% più grande della Terra, Kepler-186f è il pianeta più vicino alla Terra per dimensioni mai trovato nella zona abitabile della sua stella. Cos'altro devi sapere sulla scoperta del nuovo pianeta alieno?

Ecco cinque cose da tenere a mente su Kepler-186f:

Questa illustrazione artistica mostra come potrebbe essere trovarsi sulla superficie del pianeta Kepler-186f, il primo pianeta delle dimensioni della Terra ad essere trovato nella zona abitabile della sua stella. (Credito immagine: Danielle Futselaar)

Kepler-186f è una scoperta storica

Kepler-186f è il primo pianeta alieno delle dimensioni della Terra trovato nella zona abitabile della sua stella. Ciò significa che il pianeta, che è solo leggermente più grande della Terra, si trova nella parte del suo sistema stellare in cui potrebbe esistere acqua liquida sulla superficie del pianeta. [ Guarda le illustrazioni dell'artista del pianeta alieno Kepler-186f ]

Gli astronomi hanno trovato altri pianeti nelle zone abitabili delle loro stelle, ma questa è la prima volta che un pianeta di dimensioni così vicine alla Terra è mai stato trovato nella zona abitabile della sua stella.

"Questa è una scoperta storica del primo vero pianeta delle dimensioni della Terra trovato nella zona abitabile attorno alla sua stella", ha detto Geoff Marcy, astronomo di Berkeley, dell'Università della California, che non è affiliato alla nuova ricerca. "Questo è il caso migliore per un pianeta abitabile mai trovato. I risultati sono assolutamente solidi come una roccia. Il pianeta stesso potrebbe non essere [roccioso], ma ci scommetterei la mia casa. In ogni caso, è un gioiello".

Gli scienziati hanno scoperto il pianeta nei dati raccolti dal telescopio Kepler This Web della NASA.

Il pianeta alieno roccioso Kepler 186f è un mondo delle dimensioni della Terra che potrebbe avere acqua liquida sulla sua superficie e forse anche vita. Orbita attorno a una stella a 490 anni luce di distanza. Vedi tutti i dettagli del pianeta alieno Kepler-186f in questa infografica di This Web.com. (Credito immagine: di Karl Tate, artista infografica)

La vita potrebbe prosperare… forse

A causa della posizione di Kepler-186 nella zona abitabile attorno alla sua stella, il pianeta potrebbe essere un luogo in cui la vita può prosperare. È possibile che il pianeta abbia un'atmosfera che può aiutare a mantenere l'acqua in forma liquida sulla superficie, un prerequisito per la vita come è conosciuta sulla Terra.

Kepler-186f si trova al limite esterno della zona abitabile, quindi è possibile che l'acqua del pianeta si congeli. Le sue dimensioni maggiori, tuttavia, potrebbero significare che il pianeta ha un'atmosfera più densa, isolando il pianeta, ha detto in una dichiarazione l'astronomo della San Francisco State University e coautore dello studio Stephen Kane.

Sebbene sappiano che il mondo alieno si trova nella zona abitabile della sua stella, gli scienziati non sono ancora sicuri di cosa sia composta l'atmosfera del pianeta e non possono dire con certezza che Kepler-186f possa sostenere la vita. Il pianeta ha le dimensioni della Terra, ma potrebbe non essere simile alla Terra.

"Alcune persone chiamano questi pianeti abitabili, che ovviamente non abbiamo idea se lo siano", ha detto Kane in una nota. "Sappiamo semplicemente che si trovano nella zona abitabile e questo è il posto migliore per iniziare a cercare pianeti abitabili".

È uno dei cinque pianeti del sistema stellare Kepler-186

Kepler-186f è uno dei cinque pianeti che si trovano nel sistema extrasolare situato a circa 490 anni luce dalla Terra. L'esopianeta appena scoperto orbita a circa 32,5 milioni di miglia (52,4 milioni di chilometri) dal suo sole. Kepler-186f impiega circa 130 giorni per orbitare attorno alla sua stella nana rossa.

Gli altri quattro pianeti in orbita attorno alla stella, tuttavia, non si trovano in quella "zona di Riccioli d'oro".

"I quattro pianeti compagni Kepler-186b, Kepler-186c, Kepler-186d e Kepler-186e sfrecciano intorno al loro sole rispettivamente ogni quattro, sette, 13 e 22 giorni, rendendoli troppo caldi per la vita come la conosciamo", funzionari della NASA detto in una dichiarazione. "Questi quattro pianeti interni misurano tutti meno di 1,5 volte la dimensione della Terra". [ 10 esopianeti che potrebbero ospitare la vita aliena ]

Gli scienziati hanno descritto Kepler-186f come un cugino della Terra. La stella Kepler-186 è più debole del sole, quindi il pianeta potrebbe essere di dimensioni in qualche modo simili alla Terra, ma la sua stella non è la stessa del sole.

"Questo [Kepler-186f] è un pianeta delle dimensioni della Terra nella zona abitabile di una stella più fredda", ha detto a This Web.com Tom Barclay, scienziato di Kepler e coautore della nuova ricerca sugli esopianeti. "Quindi, anche se non è un gemello terrestre, è forse un cugino terrestre. Ha caratteristiche simili, ma un genitore diverso".

Un vero gemello della Terra, che i cacciatori di esopianeti devono ancora trovare, avrebbe le stesse dimensioni della Terra, ma orbiterebbe anche attorno a una stella simile al sole.

Poster di Alien Worlds Infografica 20 "x 60". Acquista qui (Credito immagine: questo negozio Web.com)

La sua stella è più fresca del sole

La stella Kepler-186 è circa la metà della massa del Sole, e il pianeta appena scoperto è abbastanza lontano dalla sua stella che potenti bagliori potrebbero non influenzare molto il pianeta, hanno detto gli scienziati. Stelle come Kepler-186 hanno anche una lunga durata di vita stellare.

Se Kepler-186f stesse girando intorno al sole, viaggerebbe all'interno dell'orbita del pianeta Mercurio, un pianeta che non è considerato abitabile. Poiché Kepler-186 è una stella nana rossa relativamente fredda, il pianeta si trova ancora all'interno della zona abitabile della stella. La luminosità della stella a mezzogiorno sulla superficie del pianeta è paragonabile a quella del sole un'ora prima del tramonto sulla Terra, hanno detto i funzionari della NASA.

"Questo pianeta è modestamente illuminato dalla sua stella ospite, una nana rossa", ha detto Marcy. "Questo pianeta si crogiola in un bagliore rosso-arancione da quella stella, proprio [come quello] che ci godiamo al tramonto".

Segui Miriam Kramer @mirikramer e Google+ . Seguici su @Spacedotcom , Facebook e Google+ . Articolo originale su Space.com .

Ir arriba