8 misteri di astronomia sconcertante

La meraviglia di tutto

Per gentile concessione di KIPAC

L'universo esiste da circa 13,7 miliardi di anni, ma conserva ancora molti misteri che continuano a lasciare perplessi gli astronomi fino ad oggi. Dall'energia oscura ai raggi cosmici fino all'unicità del nostro sistema solare, non mancano le stranezze cosmiche.

La rivista Science ha riassunto alcune delle domande più sconcertanti che vengono poste oggi dai principali astronomi. In nessun ordine particolare, ecco otto dei misteri più duraturi dell'astronomia:

PRIMA TAPPA: Energia Oscura

Cos'è l'energia oscura?

NASA, ESA, E. Jullo (JPL/LAM), P. Natarajan (Yale) e JP. ginocchio (LAM)

Si pensa che l'energia oscura sia la forza enigmatica che sta disgregando il cosmo a velocità sempre crescenti e viene usata dagli astronomi per spiegare l'espansione accelerata dell'universo.

Questa forza elusiva deve ancora essere rilevata direttamente, ma si pensa che l'energia oscura costituisca circa il 73% dell'universo.

PROSSIMA FERMATA: Materia Oscura

Quanto è calda la materia oscura?

ESO/L. Calada

La materia oscura è una massa invisibile che si pensa costituisca circa il 23% dell'universo. La materia oscura ha massa ma non può essere vista, quindi gli scienziati deducono la sua presenza in base all'attrazione gravitazionale che esercita sulla materia normale.

I ricercatori rimangono curiosi riguardo alle proprietà della materia oscura, ad esempio se è gelida come prevedono molte teorie o se è più calda.

SUCCESSIVO: Barioni scomparsi

Dove sono i barioni scomparsi?

Spettro: NASA/CXC/Univ. della California Irvine/T. Illustrazione della zanna: CXC/M. Weiss

L'energia oscura e la materia oscura si combinano per occupare circa il 95% dell'universo, mentre la materia normale costituisce il restante 5%. Ma i ricercatori sono rimasti perplessi nello scoprire che manca più della metà di questa materia regolare.

Questa materia mancante è chiamata materia barionica ed è composta da particelle come protoni ed elettroni che costituiscono la maggior parte della massa della materia visibile dell'universo.

Alcuni astrofisici sospettano che la materia barionica mancante possa essere trovata tra le galassie, in materiale noto come mezzo intergalattico caldo-caldo, ma i barioni mancanti dell'universo rimangono un argomento molto dibattuto.

SUCCESSIVO: Esplosioni di supernova

Come esplodono le stelle?

A. Ravasio (LULI), A. Pelka (LULI), J. Meinecke (Oxford) e C. Murphy (Oxford)/ F. Miniati (ETH).

Quando le stelle massicce esauriscono il carburante, finiscono la loro vita in gigantesche esplosioni chiamate supernove. Queste spettacolari esplosioni sono così luminose che possono eclissare brevemente intere galassie.

Ricerche approfondite e moderne tecnologie hanno illuminato molti dettagli sulle supernove, ma come si verificano queste enormi esplosioni è ancora un mistero.

Gli scienziati sono ansiosi di comprendere la meccanica di queste esplosioni stellari, incluso ciò che accade all'interno di una stella prima che si accenda come una supernova.

SUCCESSIVO: Reionizzazione dell'Universo

Cosa ha ionizzato l'universo?

ESO/M. Kornmesser

Il modello del Big Bang ampiamente accettato per l'origine dell'universo afferma che il cosmo iniziò come un punto caldo e denso circa 13,7 miliardi di anni fa.

Si pensa che l'universo primordiale fosse un luogo dinamico e circa 13 miliardi di anni fa ha subito una cosiddetta era di reionizzazione. Durante questo periodo, la nebbia di idrogeno gassoso dell'universo si stava schiarendo e per la prima volta diventava traslucida alla luce ultravioletta.

Gli scienziati sono stati a lungo perplessi su ciò che ha causato questa reionizzazione.

SUCCESSIVO: Raggi Cosmici

Qual è la fonte dei raggi cosmici più energetici?

NSF/J. Yang

I raggi cosmici sono particelle altamente energetiche che fluiscono nel nostro sistema solare dalle profondità di questa Rete, ma l'origine effettiva di queste particelle subatomiche cariche ha lasciato perplessi gli astronomi per circa un secolo.

I raggi cosmici più energetici sono straordinariamente forti, con energie fino a 100 milioni di volte maggiori delle particelle che sono state prodotte nei collider artificiali. Nel corso degli anni, gli astronomi hanno tentato di spiegare da dove hanno origine i raggi cosmici prima di fluire nel sistema solare, ma la loro fonte si è rivelata un mistero astronomico duraturo.

SUCCESSIVO: Il nostro sistema solare

Perché il sistema solare è così bizzarro?

Questo Web.com

Man mano che vengono scoperti pianeti alieni attorno ad altre stelle, gli astronomi hanno cercato di affrontare e capire come è nato il nostro sistema solare.

Le differenze tra i pianeti all'interno del nostro sistema solare non hanno una spiegazione facile e gli scienziati stanno studiando come si formano i pianeti nella speranza di comprendere meglio le caratteristiche uniche del nostro sistema solare.

Questa ricerca potrebbe, in effetti, ottenere una spinta dalla caccia ai mondi alieni, hanno affermato alcuni astronomi, in particolare se emergono schemi nelle loro osservazioni di sistemi planetari extrasolari.

SUCCESSIVO: La corona del sole

Perché la corona del sole è così calda?

NASA/SDO/AIA

La corona del sole è la sua atmosfera esterna ultra calda, dove le temperature possono raggiungere l'incredibile cifra di 10,8 milioni di gradi Fahrenheit (6 milioni di gradi Celsius).

I fisici solari sono rimasti perplessi da come il sole riscaldi la sua corona, ma la ricerca indica un legame tra l'energia al di sotto della superficie visibile e i processi nel campo magnetico solare. Ma i meccanismi dettagliati dietro il riscaldamento coronale sono ancora sconosciuti.

Ir arriba