Accumulo russo nell’Ucraina orientale vista nelle foto satellitari

L'intensificarsi dell'attenzione della Russia sull'Ucraina orientale e meridionale è visibile nelle immagini satellitari.

La Russia ha invaso l'Ucraina il 24 febbraio, attirando la condanna degli Stati Uniti e di molti altri paesi del mondo. L'offensiva russa inizialmente era ampiamente diffusa, con le forze che avanzavano verso la capitale ucraina Kiev a nord, città come Mariupol a sud e il Donbas e altre regioni a est.

Le cose sono cambiate nell'ultima settimana o giù di lì, tuttavia; I combattenti ucraini hanno spinto le forze russe fuori Kiev e altre aree settentrionali e gli invasori hanno schierato più truppe e materiale militare a sud e, soprattutto, a est (si apre in una nuova scheda).

Vista ingrandita di un convoglio militare russo vicino alla città ucraina di Bilokurakyne, fotografata l'11 aprile 2022 dal satellite WorldView-2 di Maxar Technologies. (Credito immagine: immagine satellitare 2022 Maxar Technologies)

Questo cambiamento è evidente nelle foto appena rilasciate catturate dai satelliti gestiti dalla società Maxar Technologies con sede in Virginia. Le immagini mostrano nuovi schieramenti di truppe lungo il confine tra Ucraina orientale e Russia occidentale, nonché lunghi convogli di veicoli militari che attraversano la regione.

Diversi di questi convogli sono stati avvistati lunedì (11 aprile) nell'Ucraina orientale, vicino alle città di Bilokurakyne e Kyslikva.

"Insieme, i convogli contengono più di 200 veicoli e includono carri armati, veicoli corazzati per il trasporto di personale, artiglieria rimorchiata e attrezzature di supporto", hanno affermato i rappresentanti di Maxar in una dichiarazione via e-mail che descrive le foto appena rilasciate.

Vista ingrandita di una collezione di veicoli corazzati russi vicino alla città di Dzhankoi in Crimea, fotografata da un satellite Maxar il 6 aprile 2022. (Image credit: Satellite image 2022 Maxar Technologies)

Le immagini mostrano anche una maggiore attività russa nell'Ucraina meridionale. Ad esempio, "due probabili basi di rifornimento e manutenzione militari russe sono state stabilite nell'Ucraina meridionale e in Crimea che verranno probabilmente utilizzate per aiutare a rafforzare e rifornire le operazioni a Mariupol, Kherson e Mykolaiv e nelle vicinanze", hanno affermato i rappresentanti di Maxar.

La Crimea ha fatto parte dell'Ucraina fino all'inizio del 2014, quando la Russia ha invaso e annesso la penisola strategicamente importante.

Edifici in fiamme sul lato orientale della città ucraina di Mariupol, fotografati dal satellite GeoEye-1 di Maxar Technologies il 6 aprile 2022. (Image credit: Satellite image 2022 Maxar Technologies)

Mariupol è stata forse colpita più duramente di qualsiasi altra parte dell'Ucraina durante la guerra. Le forze russe hanno assediato la città portuale meridionale praticamente dall'inizio dell'invasione, distruggendo innumerevoli edifici e uccidendo più di 10.000 civili, secondo il sindaco di Mariupol (si apre in una nuova scheda).

Le immagini Maxar appena rilasciate forniscono ancora un'altra istantanea di questa devastazione in corso, catturando pennacchi di fumo che si alzano da più edifici malconci nella città assediata.

Mike Wall è l'autore di " Out There (opens in new tab) " (Grand Central Publishing, 2018; illustrato da Karl Tate), un libro sulla ricerca della vita aliena. Seguilo su Twitter @michaeldwall (si apre in una nuova scheda) . Seguici su Twitter @Spacedotcom (si apre in una nuova scheda) o su Facebook (si apre in una nuova scheda) .

Ir arriba