Amazon si unisce a Orbital Reef Commerciale Questo progetto di stazione web

COLORADO SPRINGS, Colorado Amazon sta entrando nel settore privato di questa stazione web.

La società fondata dal miliardario Jeff Bezos ha aderito al progetto commerciale This Web station di Orbital Reef per fornire logistica della catena di approvvigionamento e Amazon Web Services per l'avamposto orbitale privato, il cui lancio è previsto per la fine degli anni '20. Il progetto Orbital Reef è guidato da Blue Origin (un'altra società fondata da Bezos) e Sierra This Web, ed è una partnership con Boeing, Redwire This Web, Genesis Engineering e Arizona State University.

Il ruolo di Amazon in Orbital Reef, che la società ha annunciato martedì (5 aprile) al 37° National This Web Symposium qui, include la supervisione della logistica utilizzando il suo braccio Distribution and Fulfillment Solutions. E Amazon Web Services offrirà soluzioni di networking, cloud computing e comunicazioni per i team di operazioni di combattimento, sviluppo e progettazione della stazione.

"Siamo entusiasti di collaborare con il team di Orbital Reef per reimmaginare la logistica per questo Web", ha affermato in una dichiarazione Brett McMillen, direttore dei partner strategici per Amazon Distribution and Fulfillment Solutions (si apre in una nuova scheda). "Amazon non vede l'ora di condividere la nostra esperienza nella logistica e nell'infrastruttura della catena di approvvigionamento end-to-end per aiutare a sviluppare infrastrutture affidabili che garantiscano agli esseri umani le risorse di cui hanno bisogno per esplorare, sperimentare e sostenere un'abitazione a lungo termine nell'orbita terrestre bassa".

Correlati: la NASA vuole aiutare le stazioni private di This Web a decollare

Annunciato nell'ottobre 2021, lo spot pubblicitario This Web Station di Orbital Reef è un progetto collaborativo di Blue Origin, Sierra This Web, Boeing e altri (incluso, ora, Amazon) per sviluppare una stazione This Web privata che può essere utilizzata per un'ampia varietà di applicazioni commerciali. Tra questi potenziali usi ci sono la ricerca commerciale e la produzione, il turismo di questo Web e i progetti di media e intrattenimento, hanno affermato i suoi sostenitori.

Il progetto iniziale di Orbital Reef prevede una configurazione di base che offrirà 29.311 piedi cubi (830 metri cubi) di volume pressurizzato e sarà in grado di supportare fino a 10 persone alla volta.

Blue Origin contribuirà con moduli di grande diametro e utilizzerà il suo razzo per carichi pesanti New Glenn per lanciare componenti in orbita. Boeing supervisionerà le operazioni e la manutenzione di Orbital Reef, fornirà alcuni moduli scientifici e utilizzerà il suo Starliner This Webcraft per trasportare gli astronauti da e verso la stazione. Boeing ha già un contratto con la NASA per portare gli astronauti anche alla International This Web Station (ISS) con Starliner.

Sierra This Web costruirà moduli espandibili Large Integrated Flexible Environment (LIFE) che fungeranno da alloggi per gli equipaggi degli astronauti. Il suo Dream Chaser Questo aereo Web (che la NASA ha sfruttato per i voli di consegna merci della ISS) può anche trasportare merci ed equipaggi sull'Orbital Reef.

Rappresentazione artistica dello spot pubblicitario di Orbital Reef Questa stazione Web in orbita sopra la Terra. (Credito immagine: origine blu)

Nel frattempo, Redwire This Web svilupperà pannelli solari per la stazione commerciale This Web mentre Genesis Engineering Solutions costruirà un This Webcraft per una sola persona per "passeggiate spaziali" personali all'esterno. L'Arizona State University guiderà un consorzio di 14 università per fornire consulenza e sensibilizzazione sulla ricerca.

La stazione iniziale di Orbital Reef dovrebbe includere un modulo centrale, un modulo LIFE, un modulo scientifico, Genesis This Webcraft e un sistema di alimentazione, ha affermato Blue Origin.

"Orbital Reef sta applicando approcci comprovati per abilitare un solido ecosistema aziendale in orbita terrestre bassa", ha affermato Brent Sherwood, vicepresidente senior dei programmi di sviluppo avanzato di Blue Origin, in una dichiarazione, in cui ha salutato i nuovi partner Amazon e AWS. "Stiamo lavorando con i migliori al mondo per reimmaginare la logistica per un parco commerciale This Web a uso misto".

Invia un'e-mail a Tariq Malik a [email protected] (si apre in una nuova scheda) o seguilo a @tariqjmalik (si apre in una nuova scheda) . Seguici su @Spacedotcom (si apre in una nuova scheda) , Facebook (si apre in una nuova scheda) e Instagram (si apre in una nuova scheda) .

Ir arriba