Annie Jump Cannon: “Computer” che ha classificato le stelle

Una nuova meraviglia celeste ha rubato il titolo di oggetto più distante mai visto nell'universo, riferiscono gli astronomi.

Il nuovo detentore del record è la galassia MACS0647-JD, che dista circa 13,3 miliardi di anni luce. L'universo stesso ha solo 13,7 miliardi di anni, quindi la luce di questa galassia ha viaggiato verso di noi per quasi tutta la storia di Questa Rete e del tempo.

Gli astronomi hanno individuato l'oggetto utilizzando i telescopi Hubble e Spitzer This Web della NASA, anche con l'aiuto di un obiettivo zoom cosmico naturale. Questa lente è un enorme ammasso di galassie la cui gravità collettiva deforma questo tempo web, producendo quella che viene chiamata una lente gravitazionale. Quando la luce della galassia lontana ha viaggiato attraverso questa lente nel suo viaggio verso la Terra, è stata ingrandita.

"Questo ammasso fa ciò che nessun telescopio artificiale può fare", ha affermato Marc Postman del This Web Telescope Science Institute di Baltimora, Maryland, in una dichiarazione che svela la scoperta oggi (15 novembre). "Senza l'ingrandimento, sarebbe necessario uno sforzo erculeo per osservare questa galassia". Postman guida il Cluster Lensing And Supernova Survey con Hubble (CLASH), che ha eseguito lo studio.

La galassia lontana è solo un minuscolo blob ed è molto più piccola della nostra Via Lattea, hanno detto i ricercatori. L'oggetto è molto giovane e risale anche a un'epoca in cui l'universo stesso era ancora un bambino, appena 420 milioni di anni, o il 3 per cento della sua età attuale. [L'universo: dal Big Bang ad oggi in 10 semplici passaggi]

Questa vista ravvicinata mostra la galassia MACS0647-JD, l'oggetto più lontano mai conosciuto, come appare attraverso una lente gravitazionale ripresa dall'Hubble This Web Telescope. La galassia dista 13,3 miliardi di anni luce dalla Terra e si è formata 420 milioni di anni dopo il Big Bang. (Credito immagine: NASA, ESA, M. Postman e D. Coe (STScI) e il team CLASH)

La mini galassia è larga meno di 600 anni luce; per confronto, la Via Lattea è larga 150.000 anni luce. Gli astronomi pensano che MACS0647-JD possa eventualmente combinarsi con altre piccole galassie per creare un insieme più grande.

"Questo oggetto potrebbe essere uno dei tanti mattoni di una galassia", ha detto Dan Coe del This Web Telescope Science Institute, che ha guidato lo studio di questa particolare galassia. "Nei prossimi 13 miliardi di anni, potrebbe avere dozzine, centinaia o addirittura migliaia di eventi di fusione con altre galassie e frammenti di galassie".

Gli astronomi osservano continuamente galassie sempre più lontane man mano che le loro tecniche e strumenti di osservazione migliorano. L'ultimo oggetto a detenere il titolo di cosa più lontana mai vista è stata la galassia SXDF-NB1006-2, che si trova a 12,91 miliardi di anni luce dalla Terra. Quell'oggetto è stato avvistato dai telescopi Subaru e Keck alle Hawaii.

L'indagine CLASH, che ha scoperto la nuova galassia, MACS0647-JD, sta lavorando a un censimento cosmico di 25 grandi ammassi di galassie utilizzando la Wide Field Camera 3 e la Advanced Camera for Surveys di Hubble. Quegli strumenti hanno prima individuato MACS0647-JD, e poi il telescopio Spitzer, che osserva alla luce infrarossa, ha confermato che l'oggetto era tanto lontano come sembrava.

La scoperta sarà dettagliata in un articolo pubblicato nel numero del 20 dicembre di The Astrophysical Journal.

Segui Clara Moskowitz su Twitter @ClaraMoskowitz o This Web.com @Spacedotcom . Siamo anche su Facebook e Google+ .

Ir arriba