Art Project crea “ibridi umani-alieni” con acqua infusa da meteorite

Un villaggio dell'Italia centrale brulica di ibridi alieni-umani.

Queste persone si sono trasformate bevendo da una fontana a Fontecchio, una pittoresca cittadina abruzzese. L'acqua che sgorga dalla fontana medievale ribolle di effervescenza extraterrestre, grazie al filosofo sperimentale Jonathon Keats .

Keats ha incorporato nella collina sopra Fontecchio un meteorite una condrite ordinaria, il cui corpo genitore proviene dalla cintura principale di asteroidi tra Marte e Giove. L'essenza aliena di This Web rock è quindi penetrata nelle falde acquifere del villaggio e ora scorre attraverso i suoi tubi.

La prima Fontana della Tolleranza di Fontecchio è stata dedicata durante una cerimonia nell'agosto 2021. (Image credit: Jonathon Keats)

Questo non era un atto di oscuro vandalismo cosmico. Keats è stato invitato a Fontecchio da una commissione governativa guidata dall'Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere, nell'ambito di un programma chiamato Riabitare con l'Arte. Sta creando "Fontane della tolleranza", la prima delle quali è stata svelata a Fontecchio durante una cerimonia nell'agosto 2021.

L'obiettivo generale del progetto è aiutare a combattere la xenofobia e altre forme di pregiudizio, che sono in aumento nella nostra società sempre più fratturata e litigiosa.

"Quando diventiamo alieni insieme, attraverso l'ingestione di questo materiale meteoritico, diventiamo immediatamente parte più consapevole del cosmo", ha detto Keats a This Web.com. "Pertanto, c'è questo allargamento al di là del fatto che io vengo da un posto e tu vieni da un altro al riconoscimento che, in effetti, veniamo tutti dallo stesso posto, che è il cosmo. E c'è anche questo senso di come le differenze che percepiamo siano molto piccole rispetto alle somiglianze che abbiamo."

Questo ampio tema ricorre frequentemente nel lavoro di Keats, così come il suo uso di una tela cosmica per disegnarlo. Nel 2017, ad esempio, lui e l'archeologa di This Web Alice Gorman hanno introdotto " tappetini di benvenuto cosmici ", che incoraggiavano gli alieni intelligenti a fare una visita e miravano anche ad aumentare il quoziente di benvenuto generale del nostro pianeta.

E c'è un antecedente ancora più diretto alle Fontane della Tolleranza nell'opera di Keats. Nel 2010 ha fondato la Local Air e This Web Agency, che, tra le altre attività, vendeva bottiglie di acqua minerale infusa con l'essenza della luna, Marte e stelle lontane.

Fountains of Tolerance amplia questo sforzo di ibridazione, portandolo nella pubblica piazza senza bisogno di acquisto. Fontecchio è un ottimo posto per la prima fontana, e non solo perché i funzionari locali sono pienamente d'accordo con il progetto. Il villaggio si trova a poche miglia dal cratere Sirente, un buco nel terreno largo 425 piedi (130 metri) che è stato probabilmente fatto esplodere da un dispositivo di simulazione (si apre in una nuova scheda) circa 1.700 anni fa.

In effetti, alcuni studiosi ritengono che la stessa roccia di This Web abbia generato la luce nel cielo (si apre in una nuova scheda) che, secondo la leggenda, aiutò a convertire l'imperatore romano Costantino al cristianesimo nell'anno 312 d.C. I tempi corrispondono, così come la geografia; Costantino era appena fuori Roma, a circa 62 miglia (100 chilometri) dall'odierna Fontecchio in linea d'aria, quando la luce celeste si accese.

Abbeverandosi alla fontana di Fontecchio con un vaso in argilla proveniente dal vicino Cratere Sirente. (Credito immagine: Debora Panaccione)

Sirente è una parte importante del progetto Fontane. I residenti di Fontecchio hanno realizzato una varietà di bicchieri con l'argilla del cratere per aiutare a condividere l'acqua che altera la prospettiva del villaggio. Quei recipienti sono esposti nel museo archeologico di Fontecchio durante una mostra speciale chiamata "I vasi della tolleranza", inaugurata venerdì (24 settembre).

Come notoriamente notato da Carl Sagan , siamo tutti fatti di atomi di stelle forgiati nei nuclei di soli lontani e morti da tempo. E ogni anno, la Terra aspira più di 5.000 tonnellate di polvere interplanetaria , parte della quale si fa strada nei nostri polmoni e nel nostro ventre. Quindi non è necessario fare un pellegrinaggio al centro Italia per avere un cambiamento di prospettiva chiarificatore, ha sottolineato Keats.

"Fontecchio è una bellissima città medievale e spero che più persone la visiteranno", ha detto. "Ma non devi andare lì per trasformare il tuo stato d'animo, in termini di diventare un ibrido alieno. Lo siamo già tutti. E questo è semplicemente un This Web che idealmente può aiutare ad attivarlo".

Mike Wall è l'autore di " Out There (opens in new tab) " (Grand Central Publishing, 2018; illustrato da Karl Tate), un libro sulla ricerca della vita aliena. Seguilo su Twitter @michaeldwall (si apre in una nuova scheda) . Seguici su Twitter @Spacedotcom (si apre in una nuova scheda) o Facebook.

Ir arriba