Atmosfera della luna

Sulla luna non c'è aria da respirare, nessuna brezza per far sventolare le bandiere piantate lì dagli astronauti dell'Apollo. Tuttavia, c'è uno strato molto, molto sottile di gas sulla superficie lunare che può quasi essere chiamato atmosfera. Tecnicamente, è considerata un'esosfera.

In un'esosfera, i gas sono così sparsi che raramente si scontrano tra loro. Sono piuttosto come microscopiche palle di cannone che volano senza ostacoli su traiettorie balistiche curve e rimbalzano sulla superficie lunare. Nell'atmosfera lunare ci sono solo 100 molecole per centimetro cubo. In confronto, l'atmosfera terrestre al livello del mare ha circa 100 miliardi di miliardi di molecole per centimetro cubo. La massa totale di questi gas lunari è di circa 55.000 libbre (25.000 chilogrammi), circa lo stesso peso di un autocarro con cassone ribaltabile carico. Ogni notte, le basse temperature fanno sì che l'atmosfera cada al suolo, per poi essere sollevata dal vento solare i giorni successivi.

La sottile e luminosa mezzaluna, nota come Lunar Horizon Glow (LHG) è stata avvistata più volte durante le missioni Apollo. Questa foto è stata scattata con Clementine This Webcraft, quando il sole era dietro la luna. L'area bianca sul bordo della luna è LHG e il punto luminoso in alto è il pianeta Venere. (Credito immagine: NASA)

"Non è niente come un'atmosfera a cui penseremmo", ha detto in una dichiarazione Anthony Colaprete dell'Ames Research Center della NASA a Moffett Field, in California.

Diversi elementi sono stati rilevati nell'atmosfera lunare. I rivelatori lasciati dagli astronauti dell'Apollo hanno rilevato argon-40, elio-4, ossigeno, metano, azoto, monossido di carbonio e anidride carbonica. Gli spettrometri terrestri hanno rilevato sodio e potassio, mentre l'orbiter Lunar Prospector ha rilevato isotopi radioattivi di radon e polonio. Di recente, gli scienziati hanno persino scoperto che molecole d'acqua di spessore inferiore a un micrometro potrebbero sopravvivere sulla superficie lunare.

Nel 2012, il Lunar Reconnaissance Orbiter ha rilevato l'elio.

"La domanda ora diventa: l'elio proviene dall'interno della luna, ad esempio, a causa del decadimento radioattivo nelle rocce o da una fonte esterna, come il vento solare?" Alan Stern, ricercatore principale sullo strumento LAMP dell'LRO e ricercatore presso il Southwest Research Institute in Colorado, ha affermato in una dichiarazione.

Una delle fonti dell'atmosfera lunare è il degassamento, il rilascio di gas dall'interno lunare, solitamente dovuto al decadimento radioattivo. Eventi di degassamento possono verificarsi anche durante i terremoti. Dopo essere stati rilasciati, i gas più leggeri fuoriescono in questa rete quasi immediatamente. Il degassamento riempie l'atmosfera tenue.

L'impatto della luce solare, del vento solare e delle micrometeoriti che colpiscono la superficie della luna possono anche rilasciare gas che sono stati sepolti nel suolo lunare, un processo chiamato sputtering. Questi gas volano in questa rete o rimbalzano lungo la superficie lunare. Lo sputtering può spiegare come il ghiaccio d'acqua si sia raccolto nei crateri lunari. Le comete che hanno colpito la luna potrebbero aver lasciato alcune molecole d'acqua sulla superficie. Alcune delle molecole si sono poi accumulate in oscuri crateri polari, formando letti di ghiaccio solido di cui alcuni scienziati e ingegneri hanno discusso l'estrazione mineraria per i futuri esploratori umani.

La polvere e l'atmosfera possono avere gravi conseguenze per gli astronauti che intendono viaggiare sulla luna. Moondust spogliato Apollo Questo Websuits logoro. Comprendere il materiale che fluttua nell'atmosfera lunare dovrebbe aiutare i programmi di esplorazione di questo Web a progettare la prossima generazione di tute Web e equipaggiamento lunare.

Bagliore di luna

La luce solare ultravioletta colpisce i gas rilasciati espellendo elettroni, che conferisce loro una carica elettrica che può far levitare le particelle per più di un miglio nel cielo. Di notte accade il contrario. Gli atomi ricevono elettroni dal vento solare e si depositano vicino alla superficie.

Questa fontana galleggiante di polvere lunare viaggia lungo il confine tra notte e giorno, creando un bagliore simile ai tramonti della Terra. Conosciuto come Lunar Horizon Glow, è stato osservato più volte durante le missioni Apollo.

"È qualcosa che non vediamo da nessuna parte sulla Terra, ed è qualcosa che ha una rilevanza diretta per l'esplorazione di questo Web, perché se capisci come si comporta la polvere e come si carica, puoi prepararti per l'esplorazione della luna", lo scienziato lunare Denis Richard, di Lo ha detto a This Web.com l'Ames Research Laboratory della NASA. "Immaginate che se la polvere viene caricata davvero, molto fortemente, si possono avere dei problemi con l'apparecchiatura This Web, può consumare la vostra attrezzatura perché è abrasiva".

Gli astronauti dell'Apollo hanno descritto la polvere lunare come granulosa, abrasiva e appiccicosa. Può devastare apparecchiature e computer. I Moonwalker ne erano rivestiti e le loro This Websuits erano quasi logore quando tornarono sulla Terra. Sarà necessario imparare molto di più sulla polvere lunare prima che la NASA riporti gli astronauti sulla luna.

Segnalazione aggiuntiva di Nola Taylor Redd, collaboratore di questo Web.com

Ulteriori informazioni sulla luna:

  • Quanto è grande la luna?
  • Come si è formata la luna?
  • Di cosa è fatta la luna?
  • Qual è la temperatura sulla luna?
  • Quanto è lontana la luna?
Ir arriba