Atmosfera di Nettuno: composizione, clima e tempo

L'ottavo e ultimo pianeta del sistema solare, Nettuno ha un'atmosfera più paragonabile a Urano che a Saturno e Giove. I due pianeti più distanti vantano atmosfere dominate dai ghiacci. Ma anche con un brivido nell'aria, Nettuno riesce comunque a ospitare alcuni dei più estremi e violenti agenti atmosferici del sistema solare.

La Grande Macchia Oscura di Nettuno, accompagnata da nuvole bianche d'alta quota, vista da un Voyager This Webcraft. (Credito immagine: NASA/JPL-Caltech)

Composizione atmosferica

L'atmosfera di Nettuno è composta prevalentemente da idrogeno ed elio, con un po' di metano. Il metano fa parte di ciò che conferisce a Nettuno la sua brillante sfumatura blu, poiché assorbe la luce rossa e riflette i colori più blu. Urano ha anche metano nella sua atmosfera, ma ha un'ombreggiatura più opaca. Qualcos'altro deve contribuire alla tonalità di Nettuno, ma gli scienziati non sono sicuri di cosa.

Il pianeta ha da dieci a cento volte più metano, etano ed etino all'equatore che ai suoi poli. Come altri giganti gassosi, Nettuno ha ancora gran parte della stessa atmosfera che ha catturato durante la sua formazione.

Composizione atmosferica per volume:

  • Idrogeno molecolare: 80 percento
  • Elio: 19 percento
  • Metano 1,5 per cento
  • Deuteruro di idrogeno: 192 parti per milione
  • Etano: 1,5 parti per milione

Anche il ghiaccio di ammoniaca, il ghiaccio d'acqua, l'idrosolfuro di ammoniaca e il ghiaccio di metano compongono l'atmosfera di Nettuno.

Stratificazione dell'atmosfera

L'atmosfera di Nettuno è composta da due regioni principali. Come gli altri tre giganti gassosi, il pianeta non ha una superficie stabile, quindi gli scienziati hanno stabilito che la "superficie" è dove la pressione è uguale alla pressione trovata al livello del mare sulla Terra.

Appena sopra la superficie si trova la troposfera. All'aumentare dell'altitudine, la temperatura nella troposfera diminuisce. Ma nello strato successivo, la stratosfera, le temperature aumentano con l'altitudine. Questo è legato al movimento all'interno del nucleo del pianeta, che riscalda Nettuno più dei raggi del sole lontano. Lo strato successivo è la termosfera, dove le pressioni sono più basse. Il confine estremo dell'atmosfera è noto come l'esosfera.

Modelli di nuvole su Nettuno

Le nuvole di Nettuno variano con l'altitudine. Le basse temperature consentono alle nuvole di metano di condensare negli strati più alti dell'atmosfera. Gli scienziati pensano che le nubi composte da ammoniaca e idrogeno solforato esistano a pressioni più elevate. Più in basso potrebbero esistere nubi di idrogeno solforato, solfuro di ammonio, ammoniaca e acqua. Si possono trovare nubi di ghiaccio d'acqua a pressioni di 50 bar, con nubi di idrogeno solforato e ammoniaca sotto di esse.

Gli strati più alti contengono cirri costituiti da metano congelato, che sono stati osservati proiettare ombre su altre nuvole a 35 miglia (56 chilometri) sotto di loro.

Nettuno contiene anche una foschia ad altitudini molto elevate. Queste nuvole simili allo smog sono costituite da idrocarburi, proprio come lo smog sulle principali città della Terra.

Potenti tempeste

Con venti di 1.305 miglia orarie (2.100 km orari), Nettuno ha alcune delle condizioni meteorologiche più estreme del sistema solare. Questi venti viaggiano tre volte più veloci di quelli su Giove e nove volte più veloci dei venti sulla Terra.

Tali venti guidano potenti tempeste. Quando la Voyager 2 ha osservato il pianeta nel 1989, ha seguito una tempesta ovale e scura che assomigliava alla Grande Macchia Rossa di Giove. L'enorme andamento meteorologico aveva all'incirca le dimensioni della Terra. Tuttavia, mentre la famosa caratteristica di Giove è durata per centinaia di anni, il primo punto osservato di Nettuno era scomparso quando ripreso qualche anno dopo. Invece, il pianeta sembra vantare una tempesta anticiclonica simile, con venti che viaggiano all'indietro nei sistemi ad alta pressione, ogni pochi anni. Le nuvole sono generate in corrispondenza o appena al di sotto della regione della tropopausa, che si trova tra la troposfera e la stratosfera.

Il clima di Nettuno è determinato in parte dal riscaldamento dall'interno del suo nucleo. Il pianeta ha una temperatura simile a quella di Urano, nonostante sia ancora la metà distante dal Sole, perché Urano ha alcune particolarità con il suo riscaldamento interno che potrebbe essere il risultato di una collisione all'inizio della sua vita.

Nola Taylor Redd, questa collaboratrice di Web.com

Ir arriba