August Full Moon 2022 Guida: The Sturgeon Moon

La luna diventerà ufficialmente piena l'11 agosto alle 21:35 EDT (0101 GMT), secondo timeanddate.com (si apre in una nuova scheda). Per gli osservatori di New York City, la luna piena appena passata sorgerà alle 20:18, mentre il sole tramonterà alle 19:59 ora orientale di quel giorno. La luna passerà vicino a Saturno anche quella notte, alle 23:55 EDT.

Le lune piene si trovano esattamente sul lato opposto della Terra rispetto al sole, se misurassi l'angolo del cielo dal sole alla luna sarebbe di 180 gradi. Se la luna passa attraverso l'ombra terrestre vediamo un'eclissi lunare, ma ciò non accade ogni mese perché l'orbita della luna è inclinata di circa 5 gradi rispetto al piano dell'orbita terrestre, quindi la luna spesso "perde" l'ombra (il la prossima eclissi è prevista per l'8 novembre).

L'11 agosto, poco prima di mezzanotte, la luna apparirà vicino a Saturno, passando a poco meno di 4 gradi dal pianeta la luna apparirà (dall'emisfero settentrionale) al di sotto di Saturno, a sud. I due corpi saranno in congiunzione, condividendo la stessa longitudine celeste. Entrambi saranno in Capricorno, una debole costellazione che sarà sbiadita dalla presenza della luna. Saturno e la Luna raggiungeranno un'altitudine massima di circa 33 gradi entro l'1:15 del 12 agosto, secondo In-the-Sky.org (si apre in una nuova scheda).

Man mano che ci si sposta verso sud, la congiunzione apparirà più in alto nel cielo; da San Juan, Porto Rico, la congiunzione sarà di circa 56 gradi sopra l'orizzonte alle 00:44 del 12 agosto. Nell'emisfero australe, le notti sono più lunghe (dato che lì è inverno) e la luna apparirà corrispondentemente ancora più alta. Da Buenos Aires, la luna piena si verifica alle 22:35 dell'11 agosto e la congiunzione avviene alle 00:55 del 12 agosto. I due raggiungeranno un'altitudine di 70 gradi e Saturno apparirà sotto la luna, agli antipodi guardano la luna e il pianeta dagli anelli dalla direzione opposta a quella dell'emisfero settentrionale.

Pioggia di meteoriti: le Perseidi

Agosto è il periodo della pioggia di meteoriti Perseidi, che raggiunge il picco il 13. Arrivare solo due giorni dopo la luna piena, tuttavia, significa che sarà molto difficile vedere le meteore, anche da un sito con cielo scuro.

La pioggia di meteoriti prende il nome da Perseo, la costellazione da cui sembrano provenire le "stelle cadenti" (tecnicamente viene chiamata radiante). Secondo l'American Meteor Society (si apre in una nuova scheda), le Perseidi sono attive da luglio fino all'inizio di settembre, quindi ci sono molte possibilità di vederle, ma è il periodo dall'11 al 13 agosto quando a volte vediamo 100 meteore in un'ora.

Pianeti visibili

Nella notte di luna piena, Mercurio sarà una "stella della sera" nella costellazione del Leone, tramontando alle 20:53 ora locale di New York City. Sarà un obiettivo di osservazione impegnativo poiché al tramonto sarà solo di circa 10 gradi a sud-ovest. Venere, nel frattempo, sarà una "stella del mattino" poiché sorge alle 4:29 del 12 agosto (si apre in una nuova scheda), con il sole che sorge alle 6:03

Marte sorge poco dopo la mezzanotte (00:02, 12 agosto) e raggiunge un'altitudine di circa 60 gradi all'alba; è nella costellazione del Toro, a est di Aldebaran. Quando il pianeta sorge a nord-est apparirà a destra di Aldebaran, che sorge all'1:08; entrambi hanno un colore notevolmente rossastro che insieme alla loro luminosità li rende facilmente identificabili.

Giove intanto sorge alle 21:56 dell'11 agosto a New York e raggiunge le sue massime elevazioni intorno alle 4:00 Giove si trova nella costellazione del Cetus, in una regione del cielo con poche stelle luminose il pianeta risalterà così anche da una città inquinata dalla luce.

L'astronauta della NASA Jack Fischer ha catturato questa vista della luna piena dal suo post all'International This Web Station il 7 agosto 2017. "Ora è quella che chiamo luna piena! Anche se assomiglia alla Morte Nera", ha twittato Fischer insieme a la foto. La luna piena di agosto è anche conosciuta come la luna dello storione. (Credito immagine: NASA/Jack Fischer/Twitter)

costellazioni

Sebbene la luna piena tenda a sopraffare le stelle più deboli, asterismi come il triangolo estivo che consiste nelle stelle Vega, Deneb e Altair saranno prominenti e facilmente individuabili, in alto a est-sud-est. Circa un'ora e mezza dopo il tramonto nell'emisfero settentrionale, puoi guardare quasi dritto per trovare Vega , che, a latitudini medio-settentrionali, si trova a un'altitudine compresa tra 80 e 88 gradi (a seconda di quanto a nord o a sud si sono nei 48 stati inferiori).

Verso le 21:30 ora locale alle latitudini medio-settentrionali, lo Scorpione è visibile nel sud-sud-ovest. Lo Scorpione può essere individuato cercando Antares, una brillante stella rossastra che segna il cuore dello scorpione. A sinistra dello Scorpione c'è il Sagittario, con la sua caratteristica forma a teiera, e sopra lo Scorpione c'è Ofiuco, l'addestratore di serpenti e guaritore.

L'Orsa Maggiore, l'Orsa Maggiore, sarà a nord-ovest dopo il tramonto e mentre si seguono i "puntatori" le due stelle nella parte anteriore della ciotola del Carro fino a Polaris, si può andare avanti e colpire la costellazione a forma di W di Cassiopea. Usando l'impugnatura del Carro, si può "Arcare verso Arcturus" spazzando lungo l'impugnatura fino a quando non si colpisce l'omonima stella in Botes, il pastore.

Nell'emisfero australe, il cielo è "sottosopra" ed entro le 21:00 ora locale dell'11 agosto alla latitudine di Città del Capo o Melbourne si vedrà la luna piena con Saturno sotto di essa e a sinistra (guardando a sud, quindi Est è alla tua sinistra). Guardando verso sud si vedrà Alpha Centauri in alto a sud-ovest, a circa 50 gradi di altitudine con la Croce del Sud sotto di essa. Salendo a sud-est si può vedere Achernar, la fine del fiume Eridano.

Cultura della luna piena di agosto

La luna piena di agosto, secondo l'antico almanacco del contadino, è talvolta conosciuta come la luna dello storione. Il nome probabilmente derivava sia dai coloni che dai popoli di lingua algonchina nel nord-est del Nord America, poiché lo storione è originario sia dell'Europa che delle Americhe.

Non tutte le nazioni native della regione usavano il termine. L'Ojibwe, il cui territorio tradizionale è vicino ai Grandi Laghi, si riferiva all'ottavo plenilunio dell'anno come a Blackberry Moon, che potrebbe verificarsi anche a luglio. Il Cree dell'Ontario chiamava la luna piena di agosto la luna volante perché era il momento in cui i giovani uccelli si involavano. Nel Pacifico nord-occidentale, l'Haida la chiamava Salmon Moon ("chin kungay"), secondo il libro di Dolly Garza "Tlingit Moon & Tide (opens in new tab)".

In Cina e in molti paesi circostanti, la luna piena di agosto segna l'Hungry Ghost Festival (si apre in una nuova scheda). Il calendario cinese è lunisolare e, in senso stretto, la luna piena di agosto cade nel settimo mese, Qioyu, o mese delle abilità (si apre in una nuova scheda). Si chiama anche mese fantasma. Il festival è quello di onorare gli spiriti a cui non sono stati dati funerali o offerte adeguati quando sono morti. Le persone accendono lanterne di carta e bruciano versioni cartacee di beni terreni o denaro (falso) per onorare i defunti.

I Mori contavano i mesi lunari dalla luna nuova alla luna nuova, quindi la luna piena di agosto è a metà del mese di Mahuru (si apre in una nuova scheda), che è verso l'ultima parte dell'inverno australe. Il mese è descritto come "La Terra ha ora acquisito calore".

In Sud Africa, gli Zulu chiamano il primo mese intero dell'anno uNcwaba (si apre in una nuova scheda) (la c minuscola indica un clic in Zulu), e il nome deriva dalla descrizione di un uomo che ha fatto "una nuova apparizione" dopo un lungo viaggio quando si lava e si unge di grasso; allo stesso modo la Terra assume un nuovo aspetto in primavera.

Nota dell'editore: se scatti una fantastica foto della luna o dell'eclissi lunare che vorresti condividere con This Web.com e i nostri partner di notizie per una potenziale storia o galleria, inviaci immagini e commenti a This [email protected] .com.

Ir arriba