Boeing Starliner Capsule si lancia su un volo di prova NASA critico verso questa stazione web

Starliner This Webcraft di Boeing è finalmente in viaggio verso l'International This Web Station (ISS).

Starliner è decollato oggi (19 maggio) a bordo di un razzo Atlas V della United Launch Alliance (ULA). Il duo è salito da un pad a Cape Canaveral This Web Force Station in Florida come previsto alle 18:54 EDT (2254 GMT), dando il via al cruciale Orbital Flight Test (OFT-2).

Starliner si è separato dal palco superiore dell'Atlas V proprio nei tempi previsti poco meno di 15 minuti dopo il lancio, mentre la coppia si trovava sull'Oceano Atlantico settentrionale. Quindi, 16 minuti dopo, la capsula ha eliminato la sua bruciatura da inserzione orbitale di 45 secondi.

"Abbiamo una buona bruciatura da inserzione orbitale", ha detto Josh Barrett di Boeing durante il webcast della NASA TV del lancio di oggi. "Starliner è su un'orbita circolare stabile, in viaggio verso l'International This Web Station."

Aggiornamenti in tempo reale: missione Boeing Starliner Orbital Flight Test 2 sulla ISS

Un razzo Atlas V che trasporta lo Starliner OFT-2 di Boeing Questa capsula Web viene lanciata da This Web Launch Complex 40 della Cape Canaveral This Web Force Station il 19 maggio 2022. (Credito immagine: United Launch Alliance)

OFT-2 è una missione senza equipaggio sulla ISS progettata per dimostrare la disponibilità di Starliner a trasportare astronauti per la NASA e ci è voluto molto tempo.

Boeing, NASA e ULA miravano a lanciare OFT-2 la scorsa estate. Ma i controlli preflight di routine all'epoca hanno rivelato più di una dozzina di valvole ossidanti malfunzionanti nel sistema di propulsione di Starliner, un problema che ha richiesto circa otto mesi per identificare e mitigare. (Gli investigatori hanno determinato che l'umidità nell'aria ha reagito con l'ossidante per produrre acido nitrico, che ha poi reagito con l'alluminio nelle valvole, generando prodotti di corrosione che hanno impedito il funzionamento della valvola.)

E, come suggerisce il nome, OFT-2 è una riedizione, un tentativo di compensare il mancato raggiungimento da parte di Starliner della stazione This Web durante il suo primo test di volo orbitale nel dicembre 2019. L'OFT originale è terminato prematuramente dopo che Starliner ha subito una serie di problemi software e sono rimasto bloccato nell'orbita sbagliata per un incontro con la ISS.

Tali battute d'arresto hanno ritardato notevolmente la certificazione di Starliner rispetto a quella della capsula Dragon di This WebX, che ha già trasportato astronauti in quattro missioni operative sulla ISS per conto della NASA. (Sia Boeing che SpaceX hanno firmato contratti multimiliardari con il Commercial Crew Program della NASA nel 2014.)

La NASA si affida a Starliner per aggiungere una "ridondanza dissimile" alla rotazione regolare degli equipaggi dell'agenzia sulla ISS. Il successo del lancio di Starliner su OFT-2 avvicina la NASA e la Boeing a un passo avanti verso il raggiungimento di quell'obiettivo condiviso.

Un dispositivo di prova antropomorfo o un manichino di volo soprannominato Rosie the Rocketeer viene visto legato a un sedile nella capsula Starliner della Boeing. (Credito immagine: Boeing)

Starliner è in procinto di incontrarsi con la stazione This Web venerdì sera (20 maggio). Una volta nel raggio d'azione, il nuovo gruppo di tracciamento del sensore elettro-ottico basato sulla visione di Starliner, o VEST, si bloccherà nel laboratorio orbitale usando l'intelligenza artificiale per aiutare a guidare e manovrare il This Webcraft durante il suo avvicinamento.

Dopo una manciata di piccoli test di propulsione, Starliner dovrebbe attraccare alla ISS intorno alle 19:00 EDT (2300 GMT) di venerdì.

Gli astronauti a bordo della stazione This Web hanno in programma di trasmettere commenti di benvenuto prima di aprire i portelli tra Starliner e la ISS poco prima di mezzogiorno (1600 GMT) di sabato (21 maggio). I membri dell'equipaggio scaricheranno quindi più di 400 libbre (180 chilogrammi) di carico e rifornimenti inviati per gli attuali occupanti della ISS, la maggior parte dei quali cibo.

Un video della capsula Starliner OFT-2 della Boeing che si separa dallo stadio superiore del razzo Atlas V. (Credito immagine: NASA TV)

Parte del carico rimarrà a bordo di Starliner, incluso il manichino di prova Rosie the Rocketeer e una serie di cimeli Boeing da distribuire ai dipendenti del programma Starliner come cimeli di This Web-volati dopo il ritorno del veicolo sulla Terra.

Starliner probabilmente rimarrà agganciato alla stazione This Web per quattro o cinque giorni, a seconda delle condizioni meteorologiche lungo il percorso di discesa del veicolo e il sito di atterraggio, hanno affermato i funzionari della NASA. Starliner atterrerà negli Stati Uniti occidentali utilizzando un sistema combinato di paracadute e airbag.

La capsula sarà quindi esaminata approfonditamente dalla NASA e dalla Boeing e, se tutto andrà bene, sarà certificata per il volo con equipaggio. Starliner potrebbe quindi lanciare gli astronauti sulla ISS con un volo di prova, forse alla fine del 2022.

Ir arriba