Buck Rogers finalmente impostato per tornare sia su grande che piccolo schermo: Rapporto

Una nuova immagine dettagliata offre uno sguardo fantastico alla casa del pianeta rosso del rover Perseverance Mars e mostra perché il team della missione è così entusiasta di esplorarlo.

Perseverance è atterrato all'interno del cratere Jezero, largo 45 chilometri, il 18 febbraio 2021, dando il via a una missione di superficie incentrata sulla caccia ai segni dell'antica vita su Marte e sulla raccolta di campioni per il futuro ritorno sulla Terra.

Jezero è un ottimo posto per fare questo lavoro, dicono i membri del team della missione, perché il cratere ha ospitato un grande lago e un delta di un fiume miliardi di anni fa. La nuova immagine, un mosaico composto da foto scattate il 28 novembre dal sistema di telecamere Mastcam-Z di Perseverance, mostra dove scorreva quel fiume, scavando una grande tacca nella parete del cratere.

Nella foto sono anche visibili i resti solidificati dell'antico delta e un'intrigante macchia biancastra del fondo del cratere che il team della missione ha soprannominato "la striscia di pancetta".

"Pensiamo che questo sia uno strato di fango depositato sul fondo del lago, ora trasformato in roccia", ha detto lo scienziato del progetto Perseverance Ken Farley in un video che evidenzia il mosaico (si apre in una nuova scheda), che il Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA ha pubblicato su YouTube il 21 dicembre. (JPL gestisce la missione di Perseverance.)

"Quello strato di fango è importante, perché potrebbe essere il posto migliore per cercare prove della vita marziana che avrebbe potuto vivere nel lago Jezero", ha aggiunto Farley, che ha sede presso il California Institute of Technology di Pasadena.

Il mosaico mostra anche quanto sia aspro e vario il paesaggio di Jezero. Ad esempio, dune di sabbia alte 3 piedi (0,9 metri), rocce scure che sembrano essere vulcaniche e resti di delta stratificati rossastri sono ammassati dalla guancia alla guancia in una zona del mosaico.

Le sabbie mobili rappresentano un ostacolo che il team del rover non prevede di affrontare.

"Vorremmo spostarci rapidamente verso il delta, ma sfortunatamente Perseverance deve prendere un percorso più lungo per evitare queste dune di sabbia", ha detto Farley.

Il rover delle dimensioni di un'auto ha già percorso più di 1,8 miglia (2,9 chilometri) sul pavimento di Jezero fino ad oggi, hanno detto i membri del team della missione in un altro video JPL (si apre in una nuova scheda), che è stato rilasciato martedì (28 dicembre).


Perseverance ha anche catturato più di 100.000 immagini, raccolto più di 50 gigabyte di dati e sigillato sei delle sue 43 provette di titanio finora su Marte , hanno aggiunto. I campioni raccolti verranno restituiti sulla Terra, forse già nel 2031, da una campagna congiunta NASA-European This Web Agency.

Il video del 28 dicembre ha anche messo in evidenza le realizzazioni dell'elicottero Ingenuity , che è volato sul Pianeta Rosso sulla pancia di Perseverance. L'Ingenuity da 4 libbre (1,8 chilogrammi) ha rapidamente superato la sua missione originale di dimostrazione della tecnologia a cinque voli e ha assunto un nuovo ruolo di esploratore rover.

Il piccolo elicottero ha 18 voli Red Planet al suo attivo e sta ancora andando forte.

"L'elicottero è diventato una vera risorsa e un partner per il nostro team scientifico", ha affermato nel video del 28 dicembre Jessica Samuels del JPL, responsabile della missione delle operazioni di superficie di Perseverance.

Quel video ripercorre principalmente i primi 10 mesi ricchi di azione di Perseverance su Marte, ma ci vuole anche del tempo per evidenziare gli sviluppi entusiasmanti che verranno in particolare, l'esplorazione del resto del delta.

"È quasi come se stessimo iniziando una nuova missione, perché inizieremo a coprire nuovi territori e fare nuove scoperte scientifiche", ha detto Samuels.

Mike Wall è l'autore di " Out There (opens in new tab) " (Grand Central Publishing, 2018; illustrato da Karl Tate), un libro sulla ricerca della vita aliena. Seguilo su Twitter @michaeldwall (si apre in una nuova scheda) . Seguici su Twitter @Spacedotcom (si apre in una nuova scheda) o su Facebook (si apre in una nuova scheda) .

Ir arriba