Buon anno marziano! Il pianeta rosso compie 36 anni

Felice (marziano) anno nuovo! Un nuovo anno su Marte è iniziato ieri 7 febbraio 2021 e queste immagini mostrano il pianeta che si sta spostando verso il nuovo anno. L'immagine a sinistra è stata scattata il 6 febbraio e l'immagine a destra è stata scattata il 1 febbraio, entrambe catturate dalla telecamera di monitoraggio visivo a bordo della sonda orbitante Mars Express della European This Web Agency. Gli anni su Marte durano circa 687 giorni terrestri, poiché il pianeta impiega quasi il doppio del tempo per orbitare attorno al sole. Questo nuovo anno marziano è designato come anno marziano 36. (Credito immagine: ESA, CC BY-SA 3.0 IGO)

Felice anno nuovo! Almeno su Marte .

Ieri (7 febbraio) ha segnato l' inizio di un nuovo anno sul Pianeta Rosso . Mentre un anno sulla Terra dura 365 giorni, ogni anno su Marte dura 668 sol (giorni di Marte) o 687 giorni terrestri, poiché ogni sol dura un po' più di un giorno terrestre a 24 ore e 39 minuti. Poiché il Pianeta Rosso impiega quasi il doppio del tempo per orbitare attorno al Sole rispetto alla Terra, su Marte festeggereste il vostro compleanno ogni 23 mesi terrestri.

Questo è ora "Mars Year 36" su Marte come tracciato dagli umani sulla Terra. "Mars Year 1" iniziò dopo che nel 1956 fu rilevata una significativa tempesta di polvere, chiamata "la grande tempesta di sabbia del 1956". Per calcolare quanti anni avresti su Marte, puoi dividere la tua età per 1,88 (ma prendi nota: viaggiare su Marte non ti renderebbe più giovane).

Il nuovo anno marziano inizia quando tre diverse missioni si stanno avvicinando al Pianeta Rosso. L'orbiter Hope degli Emirati Arabi Uniti dovrebbe arrivare in orbita attorno a Marte martedì (9 febbraio). Il giorno dopo, anche la missione cinese Tianwen-1 dovrebbe entrare in orbita. Tianwen-1 trasporta tre diverse sonde: un orbiter, un lander e un piccolo rover. Quindi, il 18 febbraio, il rover Mars Perseverance della NASA effettuerà un audace atterraggio tramite un paracadute e una gru volante in una regione nota come Jezero Crater. Quindi, sarà un anno impegnativo sul Pianeta Rosso.

(si apre in una nuova scheda)

Libro di Marte: $ 22,99 su Magazines Direct (si apre in una nuova scheda)

In 148 pagine, esplora i misteri di Marte. Con l'ultima generazione di rover, lander e orbiter diretti al Pianeta Rosso, stiamo scoprendo ancora più segreti di questo mondo che mai. Scopri il suo paesaggio e la sua formazione, scopri la verità sull'acqua su Marte e sulla ricerca della vita ed esplora la possibilità che la quarta roccia del sole possa un giorno essere la nostra prossima casa.

Visualizza offerta (si apre in una nuova scheda)

Marte ha quattro stagioni proprio come noi sulla Terra, con inverni più freddi ed estati più calde. L'anno marziano inizia sempre con l'equinozio di primavera dell'emisfero nord, che inizia l'autunno nell'emisfero sud.

Tuttavia, a differenza di quella terrestre, le stagioni di Marte non sono tutte della stessa durata. Questa disuguaglianza è dovuta al fatto che l'orbita del pianeta rosso attorno al sole ha una forma ellittica più estrema di quella terrestre. La stagione in cui stiamo entrando, la primavera nell'emisfero settentrionale di Marte, è la stagione più lunga del pianeta, con una durata di 194 sol.

Inoltre, a differenza della Terra, Marte sperimenta temperature molto più estreme. La temperatura media annuale del pianeta è di meno 76 gradi Fahrenheit (meno 60 gradi Celsius).

Inoltre, durante la primavera e l'estate marziane nell'emisfero meridionale del pianeta, la nuvola allungata di Arsia Mons, uno strano fenomeno meteorologico che è essenzialmente una gigantesca nuvola di cristalli di ghiaccio che si estende per 1.100 miglia (1.800 chilometri) può formarsi e durare per oltre 80 sol.

A causa dell'orbita più ellittica del pianeta, le stagioni marziane possono anche portare una varietà di strani effetti. Ad esempio, durante la primavera e l'estate nell'emisfero sud del pianeta, Marte è più vicino al sole e si muove più velocemente. La maggiore vicinanza al sole riscalda l'atmosfera del pianeta, e l'aumento del calore e la maggiore velocità del pianeta che gira così vicino al sole sollevano particelle nel suolo marziano, che possono portare a intense tempeste di polvere che possono estendersi in tutto il globo.

Infatti, nel 2019, il rover Opportunity della NASA è "morto" dopo che una tempesta di polvere globale ha coperto i pannelli solari del velivolo, impedendo alle batterie di caricarsi e facendole perdere il contatto con i team di missione sulla Terra.

Invia un'e-mail a Chelsea Gohd all'indirizzo [email protected] o seguila su Twitter @chelsea_gohd. Seguici su Twitter @Spacedotcom e su Facebook.

Ir arriba