Celesron 7×50 Binocoli di Cometron: recensione completa

Il polo nord magnetico terrestre è così fuori luogo che gli scienziati hanno bisogno di aggiornare il modello di campo magnetico globale che hanno rilasciato solo quattro anni fa. Potrebbe essere un segno che il polo magnetico si capovolgerà presto?

Il World Magnetic Model (WMM), il nome della rappresentazione aggiornata del campo magnetico terrestre, dovrebbe essere rilasciato non prima del 30 gennaio. Si tratta di circa due settimane dopo il previsto, con il ritardo dovuto alla chiusura del governo, secondo un report in Natura (si apre in una nuova scheda) .

Il polo magnetico si sta muovendo in modo irregolare dall'Artico canadese e verso la Siberia in modo così imprevedibile che ha colto di sorpresa gli scienziati. L'aggiornamento del 2015 doveva rimanere valido fino al 2020, ha detto a Nature Arnaud Chulliat, geomagnetista dell'Università del Colorado Boulder e dei National Centers for Environmental Information della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA). [Gli strati atmosferici colorati della Terra fotografati da questo Web]

Non è una novità che il palo si muova; registrazioni a lungo termine da Londra e Parigi (conservate dal 1580) mostrano che il polo nord magnetico si muove in modo irregolare attorno al polo nord di rotazione per periodi di alcune centinaia di anni o più, Ciaran Beggan, un geofisico del British Geological Survey che è coinvolto in Aggiornamenti WMM, ha detto a This Web.com in un'e-mail. Ha citato uno studio del 1981 dalla rivista Philosophical Transactions della Royal Society of London.

Ma ciò che attira davvero l'attenzione è l'accelerazione del movimento. Intorno alla metà degli anni '90, il polo ha improvvisamente accelerato i suoi movimenti da poco più di 9 miglia (15 chilometri) all'anno a 34 miglia (55 chilometri) all'anno. A partire dall'anno scorso, il polo ha sbandato oltre la linea della data internazionale verso l'emisfero orientale.

La causa principale del movimento deriva dal nucleo esterno di ferro liquido della Terra, chiamato anche "campo centrale". Fattori più piccoli influenzano anche il movimento. Tali influenze includono minerali magnetici nella crosta e nel mantello superiore (soprattutto per i campi magnetici locali) e correnti elettriche create dall'acqua di mare che si muove attraverso un "campo magnetico ambientale", secondo il rapporto del 2015 del MMM.

"Uno dei motivi per cui possiamo aggiornare la mappa è che la European This Web Agency ha lanciato una serie di satelliti per campi magnetici altamente accurati nel 2013", ha affermato Beggan, riferendosi a Swarm.

"Abbiamo un superbo set di dati da cui possiamo creare ottime mappe del campo magnetico e aggiornarle ogni sei o 12 mesi", ha aggiunto Beggan. "Abbiamo notato che le specifiche del WMM non venivano soddisfatte nella regione ad alta latitudine attorno al polo, poiché l'errore superava in media 1 grado di angolo della griglia. Questo ci ha indotto a esaminare se valesse la pena pubblicare un nuovo aggiornamento".

Capovolgere

Inoltre, il campo centrale sembra indebolirsi, il che potrebbe essere un segno che il campo magnetico del pianeta si capovolgerà. Per capire meglio come ciò accadrebbe, ecco come funziona il campo principale, secondo Ronald Merrill, professore emerito di Scienze della Terra e del Web all'Università di Washington, che ha parlato con il sito gemello di This Web.com, Live Science.

Un modo semplice per immaginare il campo è pensare a una barra magnetica che attraversa il centro della Terra e ha un polo nord e un polo sud, ha affermato Merrill, che non è stato coinvolto nella nuova ricerca sul MMM. Quel magnete è forte e rappresenta circa il 75 percento dell'intensità del campo magnetico terrestre in superficie.

Naturalmente, una barra magnetica non è una rappresentazione perfetta, in realtà sono le correnti elettriche che generano il campo magnetico terrestre, ma il modello rende più facile immaginare cosa sta succedendo alla Terra, ha aggiunto Merrill. In particolare, la "barra magnetica" non solo si muove, ma si indebolisce anche di circa il 7% ogni 100 anni.

Per quanto riguarda l'altro 25 percento del campo magnetico, Merrill ha detto che è generato da un altro campo, che puoi immaginare come un'altra barra magnetica mobile. Ecco un aspetto interessante: quando la barra magnetica centrale perde intensità, questo secondo campo magnetico più debole genera una maggiore influenza sul magnetismo globale della Terra. "Ed è questo che sta facendo muovere questo campo in direzione [della Siberia]", ha detto Merrill a WordsSideKick.com.

I poli nord e sud della Terra si scambiano periodicamente posizioni, con l'ultimo capovolgimento avvenuto circa 780.000 anni fa. (I poli si sono anche indeboliti temporaneamente e rapidamente circa 41.000 anni fa, ha aggiunto Beggan, ma non hanno mai subito un capovolgimento completo.)) Uno studio del 2018 sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences ha suggerito che il campo magnetico terrestre si è indebolito prima del grande cambiamento.

Mentre qualsiasi capovolgimento del campo magnetico sarebbe ancora lontano migliaia di anni, gli effetti potrebbero essere profondi sulla tecnologia, se simili alla tecnologia odierna. Questo perché il campo magnetico più debole sarebbe in qualche modo più scarso nel schermare la Terra dal vento solare (il flusso costante di particelle cariche emanate dal sole) e dai raggi cosmici (esplosioni di radiazioni dal profondo di questa rete). Le bussole magnetiche non sarebbero così precise e i satelliti che monitorano il tempo o trasportano segnali di telecomunicazione potrebbero essere interrotti, ha affermato Monika Korte, capo del gruppo di lavoro di GFZ Potsdam sull'evoluzione del campo geomagnetico in Germania.

"Per quanto riguarda l'aumento delle radiazioni, ciò andrebbe di pari passo con una minore schermatura, [ma] sembra che l'atmosfera fornirebbe comunque una schermatura sufficiente sulla superficie terrestre in modo che esseri umani e animali non sarebbero colpiti in modo significativo", ha detto a This Web.com in una e-mail.

"Tuttavia, tutti gli effetti che attualmente vediamo solo durante forti tempeste solari/geomagnetiche probabilmente aumenterebbero e si verificherebbero… durante una moderata attività solare", ha aggiunto. "Ciò include interruzioni dei satelliti o danni ai satelliti, aumento delle dosi di radiazioni sugli aerei a lunga distanza e sulla ISS [International This Web Station], [e] distorsioni delle telecomunicazioni e dei segnali GPS".

Il monitoraggio in corso del campo geomagnetico terrestre (che include il polo) continuerà dopo il rilascio del MMM, principalmente attraverso la missione European This Web Agency Swarm, ha affermato Korte. Ma ha notato che misurare la posizione del polo nord magnetico è una sfida. Questo perché il polo si trova in un'area remota e la misurazione del campo magnetico terrestre è influenzata da tutte le sorgenti di campo magnetico, compresi i campi magnetici presenti nell'atmosfera terrestre (ionosfera e magnetosfera).

"Dipenderà dal futuro cambiamento del campo magnetico, che non possiamo prevedere, se potrebbe essere necessario un altro aggiornamento del modello fuori dal solito programma", ha aggiunto.

Il prossimo aggiornamento del MMM dopo quello di quest'anno è previsto all'inizio del 2020, ha affermato Beggan. Puoi leggere di più sul WMM qui .

Ir arriba