Charles Lindbergh e il primo volo transatlantico da solista | I più grandi momenti in volo

Mentre Charles Lindbergh pilotava lo Spirit of St. Louis lungo la pista sterrata del Roosevelt Field a New York il 20 maggio 1927, molti dubitano che avrebbe attraversato con successo l'Oceano Atlantico. Eppure Lindbergh è atterrato in sicurezza a Parigi meno di 34 ore dopo, diventando il primo pilota a compiere in solitaria un volo transatlantico senza scalo. Ha cambiato l'opinione pubblica sul valore del trasporto aereo e ha gettato le basi per il futuro sviluppo dell'aviazione.

Preparazione per il viaggio

Nato solo un anno prima che i fratelli Wright effettuassero il loro primo volo storico a Kitty Hawk, nella Carolina del Nord, Charles Lindbergh è cresciuto nella morsa della febbre dell'aviazione. Sebbene abbia frequentato il college per studiare ingegneria, è stato attratto dal cielo.

"La vita di un aviatore mi sembrava l'ideale. Implicava abilità. Portava avventura. Si avvaleva degli ultimi sviluppi della scienza. Gli ingegneri meccanici erano incatenati alle fabbriche e ai tavoli da disegno mentre i piloti avevano la libertà del vento con la distesa del cielo . C'erano volte in un aeroplano in cui sembrava che fossi sfuggito alla mortalità per guardare in basso sulla terra come un Dio". Charles Lindbergh, nel suo libro "We Pilot & Plane" (GP Putnam's Sons, 1927)

Lindbergh ha lasciato il college per diventare un barnstormer, un pilota acrobatico che esegue trucchi spericolati alle fiere. Nel 1924, Lindbergh si arruolò nell'esercito degli Stati Uniti, addestrandosi presso la scuola di volo dell'esercito, dove si diplomò primo della sua classe. Dopo la laurea, è diventato un pilota postale, volando la posta da St. Louis a Chicago.

Nel 1919, Raymond Orteig, proprietario di un albergo di New York City, offrì un premio di $ 25.000 al primo pilota a volare senza scalo da New York a Parigi. Nel 1927, quattro uomini erano morti, tre erano gravemente feriti e altri due erano scomparsi durante il loro tentativo, e il premio rimaneva allettante fuori portata.

Lindbergh convinse nove uomini d'affari di St. Louis a finanziare il suo tentativo, usando i loro fondi per costruire un aereo speciale che Lindbergh aiutò a progettare. Chiamato in onore dei suoi sponsor, l'aereo è stato chiamato lo Spirito di St. Louis.

Il design monomotore dell'aereo ha indotto molti a dubitare della sua capacità di attraversare il vasto Atlantico. I tentativi precedenti includevano tutti aerei multimotore. Inoltre, i copiloti erano stati un punto fermo nel viaggio di 3.500 miglia (5.632 chilometri), ma Lindbergh intendeva volare da solo. Lindbergh ha omesso un paracadute e una radio dalla sua attrezzatura, scegliendo di includere più benzina. I giornali lo chiamavano "lo sciocco volante".

Solo nel cielo

Il 20 maggio 1927, alle 7:52, lo Spirit of St. Louis accelerò lungo la pista di Long Island, New York, e decollò in cielo mentre una folla di 500 persone guardava. L'aereo ha a malapena liberato i cavi telefonici all'estremità della striscia.

Lindbergh ha sorvolato Cape Cod e la Nuova Scozia, raggiungendo l'oceano al tramonto. La nebbia si è addensata nel cielo notturno e il nevischio si è formato sul suo aereo quando ha tentato di passare attraverso le nuvole. Ha lottato con la sonnolenza, lottando per rimanere sveglio mentre a volte volava a soli 10 piedi sopra l'oceano.

Un minuscolo peschereccio ha fornito il primo segno che aveva raggiunto l'Europa e nel giro di un'ora aveva raggiunto la terraferma. Ha volato a circa 1.500 piedi (460 metri) sopra l'Irlanda e l'Inghilterra, quindi si è diretto verso la Francia quando il tempo si è schiarito. L'oscurità scese di nuovo mentre attraversava la costa del suo paese bersaglio.

Dopo aver percorso più di 3.600 miglia (5.800 chilometri) in 33,5 ore, Lindbergh è atterrato in sicurezza a Parigi. Una folla di 100.000 persone sciamava intorno all'aereo, sollevando il pilota sulle spalle e acclamando il suo risultato. I giornali lo chiamavano "Lone Eagle" e "Lucky Lindy".

Dopo il volo

Al suo ritorno a casa, Lindbergh ha girato 92 città in 49 stati, esaltando le virtù dell'aviazione a folle adoranti. Ha ricevuto la medaglia d'onore e la Distinguished Flying Cross dal presidente Calvin Coolidge e ha continuato a prestare servizio negli Stati Uniti come consulente dell'aviazione.

Ha volato in diversi paesi dell'America Latina su richiesta del governo degli Stati Uniti. Fu durante quel periodo che incontrò la sua futura moglie, Anne Morrow, figlia dell'ambasciatore americano in Messico. Lindbergh ha insegnato a sua moglie a volare e i due hanno volato insieme in giro per il mondo, tracciando rotte per varie compagnie aeree.

Lindbergh rapimento del bambino

La tragedia colpì nel 1932 quando il primo figlio della coppia fu rapito dalla loro casa. Il crimine ha fatto notizia in tutto il mondo. I Lindbergh hanno pagato il riscatto di $ 50.000 ma, purtroppo, il corpo del ragazzo è stato trovato nei boschi vicini settimane dopo. Un falegname, Bruno Hauptmann, è stato arrestato e accusato di omicidio. Sebbene si fosse dichiarato innocente, secondo l'Enciclopedia Britannica , fu ritenuto colpevole e giustiziato nel 1936. I Lindbergh in seguito ebbero altri cinque figli.

Vista del cratere Spirit of St. Louis catturato dal rover Opportunity Mars della NASA il 29 e 30 marzo 2015. Questa versione dell'immagine è presentata in falsi colori per evidenziare le differenze nei materiali di superficie. (Credito immagine: NASA/JPL-Caltech/Cornell Univ./Arizona State Univ.)

America prima

Nel 1941, Lindbergh si unì all'America First Committee, che si oppose all'ingresso degli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale, e alcune persone lo accusarono di avere simpatie naziste. Dopo l'attacco giapponese a Pearl Harbor, tuttavia, il comitato si sciolse e chiese ai suoi membri di sostenere la guerra , secondo l'Enciclopedia Britannica.

Lindbergh divenne consulente tecnico dell'esercito e della marina. Ha volato 50 missioni di combattimento e ha contribuito a sviluppare tecniche di controllo della velocità di crociera che hanno aumentato le capacità degli aerei da combattimento americani.

Dopo la guerra, Lindbergh lavorò come consulente per la US Air Force, fu coinvolto nel movimento per la conservazione dell'ambiente e scrisse diversi libri, tra cui "The Spirit of St. Louis" (Charles Scribner's Sons, 1954), che vinse un Premio Pulitzer nel 1954. Ha anche visitato l'equipaggio dell'Apollo 8 poco prima del loro viaggio sulla luna, il primo per l'umanità.

Lindbergh morì di cancro il 26 agosto 1974 nella sua casa alle Hawaii. I suoi numerosi riconoscimenti postumi includono la NASA che ha nominato l'Osservatorio SOFIA volante "Clipper Lindbergh" nel 2007 , il suo nome ha abbellito un cratere sulla luna e la sua casa nel Minnesota è stata riproposta come museo in onore della sua vita.

Risorse addizionali:

  • Maggiori informazioni su Charles Lindbergh e lo Spirito di St. Louis su CharlesLindbergh.com.
  • Scopri la Lindbergh Foundation , che promuove la tecnologia aeronautica all'avanguardia.
  • Guarda un breve video sullo straordinario volo di Lindbergh da New York a Parigi da Biography.com.

Questo articolo è stato aggiornato l'11 giugno 2019 dalla collaboratrice di This Web.com Elizabeth Howell.

Ir arriba