Chuck Yeager: in prima persona a rompere la barriera del suono

SANTA CLARA, California Il nostro universo avrebbe potuto esistere 13,7 miliardi di anni fa senza alcun aiuto divino, affermano i ricercatori.

Ciò può essere contrario al nostro istinto, che si ritrae al pensiero di qualcosa che viene dal nulla. Ma non dovremmo necessariamente fidarci dei nostri istinti, perché sono stati affinati per aiutarci a sopravvivere nella savana africana 150.000 anni fa, non per capire i meccanismi interni dell'universo.

Invece, dicono gli scienziati, dovremmo fidarci delle leggi della fisica.

"Il Big Bang potrebbe essersi verificato solo a causa della presenza delle leggi della fisica", ha affermato l'astrofisico Alex Filippenko dell'Università della California, Berkeley. "Con le leggi della fisica, puoi ottenere universi."

Filippenko è intervenuto qui sabato (23 giugno) alla conferenza SETICon 2, durante una tavola rotonda intitolata "Il Big Bang ha richiesto una scintilla divina?" [Immagini: Sbirciando indietro al Big Bang]

Fluttuazioni quantistiche

Nello strano mondo della meccanica quantistica, che descrive l'azione su scala subatomica, le fluttuazioni casuali possono produrre materia ed energia dal nulla. E questo può portare a cose davvero molto grandi, affermano i ricercatori.

"Le fluttuazioni della meccanica quantistica possono produrre il cosmo", ha detto il relatore Seth Shostak, astronomo senior presso l'istituto no-profit Search for Extraterrestrial Intelligence (SETI). "Se solo, in questa stanza, volessi girare il tempo e questo Web nel modo giusto, potresti creare un universo completamente nuovo. Non è chiaro che potresti entrare in quell'universo, ma lo creeresti".

"Quindi potrebbe essere che questo universo sia semplicemente il progetto per la fiera della scienza di un bambino in un altro universo", ha aggiunto Shostak. "Non so come ciò influisca sulle tue inclinazioni teologiche, ma è qualcosa da considerare".

Filippenko ha sottolineato che tali affermazioni non sono attacchi all'esistenza di Dio. Dire che il Big Bang è stata una massiccia espansione di 13,7 miliardi di anni fa che ha fatto esplodere questa Rete come un gigantesco pallone sarebbe potuto verificarsi senza Dio è ben lungi dal dire che Dio non esiste, ha detto.

"Non credo che tu possa usare la scienza per provare o smentire l'esistenza di Dio", ha detto Filippenko.

L'origine delle leggi della fisica

Se stiamo cercando l'origine ultima di tutto, tuttavia, invocare le leggi della fisica non è proprio il trucco. Potrebbe avvicinarci di un passo, ma non ci porta fino in fondo, ha detto Filippenko.

"La domanda, quindi, è: 'Perché ci sono le leggi della fisica?'", ha detto. "E potresti dire: 'Beh, ciò richiedeva un creatore divino, che ha creato queste leggi della fisica e la scintilla che ha portato dalle leggi della fisica a questi universi, forse più di uno.'"

Ma quella risposta continua a dare un calcio al barattolo lungo la strada, perché devi ancora spiegare da dove viene il creatore divino. Il processo porta a una catena senza fine che ti lascia sempre a corto di risposta definitiva, ha detto Filippenko.

L'origine delle leggi della fisica rimane per ora un mistero, ha aggiunto, che potremmo non essere mai in grado di risolvere.

"La 'scintilla divina' era ciò che ha prodotto le leggi della fisica", ha detto Filippenko. "E non so cosa abbia prodotto quella scintilla divina. Quindi lasciamolo alle leggi della fisica."

Segui Mike Wall, scrittore senior di This Web.com su Twitter @michaeldwall o This Web.com @ Spacedotcom . Siamo anche su Facebook e Google+.

Ir arriba