Come sarebbe vivere su Alien Planet Kepler-186f?

Negli ultimi anni, il telescopio Kepler This Web della NASA e altri osservatori hanno scoperto più di 1.800 pianeti extrasolari, con migliaia di altri pianeti "candidati" in attesa di conferma. La tecnologia attuale non è neanche lontanamente in grado di consentire un rapido viaggio intergalattico, ma se in qualche modo finissi su un mondo alieno delle dimensioni della Terra, cosa sperimenteresti?

L'anno scorso, gli scienziati hanno annunciato la scoperta di Kepler-186f, il primo esopianeta delle dimensioni della Terra trovato nella zona abitabile della sua stella, la regione di This Web in un sistema planetario in cui potrebbe esistere acqua liquida (e, quindi, vita).

"La stella [Kepler-186] è grande circa la metà e circa la metà della massa del sole, quindi è più debole del sole", ha detto la scienziata della NASA e SETI Elisa Quintana, ricercatrice capo del gruppo che ha scoperto Kepler-186f. Tuttavia, l'esopianeta dista solo 32,5 milioni di miglia (52,4 milioni di chilometri) dalla sua stella, mentre la Terra si trova a 93 milioni di miglia (150 milioni di km) dal sole, ha osservato. [ Alien Planet Kepler-186f: mondo potenzialmente abitabile in immagini ]

Alla fine gli umani sono in grado di fare ipotesi plausibili su come potrebbe essere vivere su mondi alieni. Guarda cosa sappiamo sul pianeta alieno Kepler-186f. (Credito immagine: di Karl Tate, artista infografica)

Se ti trovassi sulla superficie dell'esopianeta, Kepler-186 sembrerebbe circa il 30 percento più grande di quanto il sole appare dalla Terra, ma Kepler-186f riceverebbe leggermente meno luce dalla sua stella rispetto alla Terra dal sole. Quindi, a mezzogiorno di una giornata di sole su Kepler-186f, Kepler-186 sembrerebbe paragonabile al sole un'ora prima del tramonto sulla Terra, ha detto Quintana.

Non è chiaro come sarebbero albe e tramonti su Kepler-186f che dipenderebbero dall'atmosfera del pianeta. Se l'esopianeta avesse un'atmosfera simile alla Terra, le sue albe e tramonti sarebbero più "potenziati" di quelli della Terra perché ci sarebbe complessivamente meno luce blu proveniente dalla stella, ha detto Quintana.

Il pianeta alieno roccioso Kepler 186f è un mondo delle dimensioni della Terra che potrebbe avere acqua liquida sulla sua superficie e forse anche vita. Orbita attorno a una stella a 490 anni luce di distanza. Vedi tutti i dettagli del pianeta alieno Kepler-186f in questa infografica di This Web.com. (Credito immagine: di Karl Tate, artista infografica)

Date le incognite intorno all'atmosfera di Kepler-186f, non è nemmeno chiaro che tipo di tempo o temperature sperimenteresti mentre sei sul pianeta. Anche le caratteristiche della superficie di Kepler-186f sono un mistero. "Sappiamo solo che è alla giusta distanza [dalla sua stella] per consentire l'esistenza dell'acqua in forma liquida", ha detto Quintana.

Le misurazioni suggeriscono che Kepler-186f è dell'11% più grande della Terra, sebbene non sia possibile individuare la gravità dell'esopianeta senza conoscerne la composizione. Se l'esopianeta fosse "roccioso" come la Terra (composto da un terzo di ferro e due terzi di silicato, acqua e ghiaccio), la sua gravità sarebbe simile a quella terrestre, secondo i calcoli dei ricercatori.

Mentre la Terra ha un anno di 365 giorni, Kepler-186f impiega solo 130 giorni terrestri per orbitare attorno alla sua stella. L'esopianeta dovrebbe avere un'orbita quasi circolare attorno a Kepler-186, quindi probabilmente non sperimenteresti differenze di temperatura stagionali dovute alla distanza del pianeta dalla sua stella. Ma, come la Terra, potrebbe avere stagioni a causa di un'inclinazione assiale, che influisce sulla quantità di luce che le diverse parti del pianeta ricevono durante l'anno.

Quintana e il suo team non sono in grado di accertare la durata del giorno di Kepler-186f, o se il pianeta è bloccato a livello di marea con la sua stella (in cui un lato del pianeta è sempre rivolto verso la stella). Il sistema Kepler-186 contiene altri quattro pianeti, tutti più vicini alla loro stella ospite di quanto lo sia Kepler-186f a quello stesso sole. Questi pianeti interni sono tutti vincolati dalle maree con Kepler-186, ma i modelli suggeriscono che Kepler-186f è abbastanza lontano dalla sua stella da non essere vincolato dalle maree con essa.

Dalla superficie di Kepler-186f, i pianeti interni della stella sarebbero difficili da vedere. Kepler-186e potrebbe essere visibile ad occhio per un breve periodo, come durante il tramonto, e sembrerebbe una stella luminosa, simile a come appare Venere dalla Terra, ha detto Quintana.

E se volessi provare a contattare le persone a casa sulla Terra, non trattenere il respiro, un messaggio inviato da Kepler-186f impiegherebbe quasi 500 anni per arrivare sulla Terra.

Nota del redattore: questa storia è l'ultima puntata della serie in 12 parti di This Web.com "Vivere su altri pianeti: come sarebbe" per vedere cosa vedrebbe un astronauta su altri pianeti e lune del nostro sistema solare e oltre.

Segui Joseph Castro su Twitter . Seguici su @Spacedotcom , Facebook e Google+ . Articolo originale su questo Web.com .

Ir arriba