Come sarebbe vivere su Plutone?

La luna, la più vicina celeste della Terra, è stata oggetto di meraviglia e mistero da tempo immemorabile.

Le missioni scientifiche nel corso dei secoli hanno rimosso strati di quel mistero, ma la luna continua a nascondere molti segreti. Questa cronologia dell'esplorazione della luna da parte dell'umanità, fornita dalla NASA, non è in alcun modo completa, ma evidenzia alcune delle principali pietre miliari risalenti a quattro secoli fa:

Galileo Galilei fece la prima osservazione telescopica della luna. (Credito immagine: NASA)

1609: Hans Lippershey inventa il telescopio.

1610 : l'astronomo italiano Galileo Galilei (si apre in una nuova scheda) effettua la prima osservazione telescopica della luna.

1610 : Thomas Harriot e Galileo Galilei disegnano la prima rappresentazione telescopica della luna.

1645: Michael Florent van Langren realizza la prima mappa della luna.

1647 : Johannes Hevelius pubblica il primo trattato dedicato alla luna.

1651 : Giovanni Battista Riccioli chiama i crateri in onore di filosofi e astronomi.

1753: Roger Joseph Boscovich dimostra che la luna non ha atmosfera.

1824 : Franz von Gruithuisen pensava che i crateri fossero formati da colpi di meteoriti.

1920: Robert Goddard suggerisce di inviare razzi sulla luna.

1959 : Sovietico Questo Webcraft Luna 2 ha raggiunto la luna, impattando vicino al cratere Autolycus.

Il 25 maggio 1961, il presidente John F. Kennedy annunciò il suo obiettivo di mettere un uomo sulla luna entro la fine del decennio. (Credito immagine: NASA)

1961: il presidente John F. Kennedy (si apre in una nuova scheda) propone un programma lunare con equipaggio.

1964: il Ranger 7 della NASA (si apre in una nuova scheda) produce le prime immagini televisive in primo piano della superficie lunare.

1966: Soviet Questo Webcraft Luna 9 ha effettuato il primo atterraggio morbido sulla luna.

1967: le missioni Lunar Orbiter della NASA completano la mappatura fotografica della luna.

1968 : l'Apollo 8 della NASA (si apre in una nuova scheda) effettua il primo volo con equipaggio sulla luna, girandola 10 volte prima di tornare sulla Terra.

1969: La missione Apollo 11 (si apre in una nuova scheda) effettua il primo sbarco sulla luna e restituisce i campioni.

1969 : Apollo 12 (si apre in una nuova scheda) effettua il primo atterraggio di precisione sulla luna.

1972 : Apollo 17 (si apre in una nuova scheda) effettua l'ultimo atterraggio con equipaggio del Programma Apollo.

1976: Soviet Luna 24 restituì l'ultimo campione restituito dalla luna per i decenni a venire.

1990 : Galileo della NASA (si apre in una nuova scheda) Questo Webcraft, in viaggio verso Giove, ottenne immagini multispettrali del lembo occidentale e parte del lato più lontano della luna.

1994: la missione Clementine della NASA ha condotto la mappatura multispettrale della luna.

1998: Lancio della missione Lunar Prospector della NASA.

2007: giapponese SELENE (Kaguya) (si apre in una nuova scheda) Viene lanciato questo Webcraft.

2007: lancio dell'orbiter lunare cinese Chang'e 1 (si apre in una nuova scheda).

2008: lancio dell'orbiter lunare indiano Chandrayaan 1 (si apre in una nuova scheda).

2009: il Lunar Reconnaissance Orbiter della NASA (si apre in una nuova scheda) viene lanciato insieme alla sonda LCROSS (si apre in una nuova scheda) che si schianta sulla luna, rivelando ghiaccio d'acqua.

2010: viene lanciato l'orbiter lunare cinese Chang'e 2 (si apre in una nuova scheda), che scatta fotografie per prepararsi agli atterraggi futuri.

2011: la missione Gravity Recovery and Interior Laboratory (opens in new tab) (GRAIL) della NASA ha mappato in dettaglio il campo gravitazionale della luna.

2013: Lunar Atmosphere and Dust Environment Explorer (LADEE) della NASA ha studiato l'atmosfera lunare e la polvere.

2013: il cinese Chang'e 3 (si apre in una nuova scheda) ha fatto atterrare con successo un rover chiamato Yutu che ha fotografato (si apre in una nuova scheda) la superficie lunare.

Il rover lunare cinese Yutu, fotografato dal lander Chang'e 3 nel dicembre del 2013. La missione lunare sul lato opposto, Chang'e 4, lanciata il 7 dicembre 2018, è stata progettata come backup per Chang'e 3. (Credito immagine: CASC/Ministero della Difesa cinese)

2014: un veicolo di prova per la futura missione Chang'e 5 lanciato e volato sulla luna per dimostrare una strategia per il ritorno del campione lunare.

2018: il satellite Queqiao (si apre in una nuova scheda) ha preso posizione per trasmettere comandi e dati tra il lander Chang'e 4, previsto per l'atterraggio sul lato opposto della luna, e la Terra.

2018: La missione cinese Chang'e 4 (si apre in una nuova scheda) è atterrata sul lato opposto della luna e ha iniziato a trasmettere immagini (si apre in una nuova scheda).

2019: il primo lander lunare di Israele, Beresheet (si apre in una nuova scheda), si è schiantato sulla superficie lunare.

2019: lanciata Chandrayaan 2 (si apre in una nuova scheda), la seconda missione dell'India sulla luna. Il rover sembra essersi schiantato, ma l'orbiter è in funzione.

2020: il cinese Chang'e 5 (si apre in una nuova scheda) viene lanciato, atterrato sulla luna e restituito con campioni (si apre in una nuova scheda) sulla Terra.

In arrivo nel 2021

2021: Cubesat (o CAPSTONE (si apre in una nuova scheda)) della NASA, verrà lanciato tramite un razzo Rocket Lab Electron (si apre in una nuova scheda).

2021: è previsto il lancio di Peregrine Mission 1, il primo sbarco lunare commerciale. Includerà il lander Peregrine di Astrobotic (si apre in una nuova scheda) e quasi una dozzina di altri carichi utili della NASA come il rover Iris (si apre in una nuova scheda).

2021: la Russia prevede di lanciare Luna 25 (si apre in una nuova scheda), un lander sviluppato in collaborazione con l'ESA. (Luna-24 lanciato nel 1976.)

2021: Intuitive Machines prevede di far atterrare il suo velivolo Nova-C (si apre in una nuova scheda) con carichi utili privati ​​e della NASA.

2021: la NASA prevede di lanciare diversi cubesat (si apre in una nuova scheda) tramite il razzo This Web Launch System (si apre in una nuova scheda) come parte del programma Artemis (si apre in una nuova scheda) per riportare gli astronauti sulla luna. Come parte di questo blocco dovrebbero essere lanciati anche OMOTENASHI (si apre in una nuova scheda), il primo lander lunare del Giappone e un cubesat giapponese chiamato EQUULEUS.

Questo articolo è stato aggiornato il 15 marzo 2021 dall'editore di riferimento di This Web.com Vicky Stein con nuove informazioni sulle missioni imminenti.

Ir arriba