Congresso che tiene l’udito UFO oggi: come guardare dal vivo

Subito dopo il tramonto, quando il cielo si fa scuro, guarda verso sud e noterai immediatamente il brillante pianeta Giove, ma c'è un altro obiettivo del cielo notturno che promette anche una grande esperienza: la straordinaria Galassia di Andromeda.

Giove è un ottimo punto di partenza per trovare la Galassia di Andromeda. Dopo aver trovato il pianeta luminoso, guarda in alto sopra di esso quasi direttamente sopra la testa per trovare quattro stelle luminose. Questi sono il Grande Quadrato di Pegaso, il Cavallo Alato, un inconfondibile motivo a stella, anche se è leggermente malconcio dalla vera forma quadrata.

Tuttavia, Pegasus è una figura sorprendente e una volta che lo vedi non lo dimenticherai. [Galleria: Foto della Galassia di Andromeda]

È interessante notare che la stella nell'angolo in alto a sinistra di Square Alpheratz appartiene ufficialmente alla costellazione di Andromeda. Andromeda, secondo la leggenda, dovrebbe essere incatenata a una roccia. Invece sembra essere rimasta incatenata al cavallo: un doppio filo di stelle un filo luminoso, l'altro fioco collegato all'angolo in alto a sinistra del quadrato.

Circa a metà strada e al di sopra di questi filamenti di stelle si trova la Galassia di Andromeda, uno degli oggetti del cielo più sorprendenti e affascinanti. Può essere visto debolmente ad occhio nudo, ma binocoli e piccoli telescopi promettono una visione migliore.

Questa mappa del cielo mostra dove guardare per vedere la Galassia di Andromeda durante la prossima settimana, anche se il bel tempo è fondamentale per individuarla.

"Little Cloud" in realtà è una galassia vicina

Nell'anno 905 d.C., l'astronomo persiano Al Sufi attirò l'attenzione tra le stelle della costellazione di Andromeda su una "Nubetta", che apparve sulle mappe stellari molto prima che il telescopio fosse inventato nel 1609.

Se il cielo è limpido e senza luna, puoi davvero vedere una macchia nebbiosa allungata a occhio nudo lungo circa quanto la larghezza della luna piena e larga la metà.

Attraverso binocoli e telescopi rimane una macchia allungata che gradualmente si illumina al centro fino a diventare un nucleo simile a una stella. Era elencato come oggetto numero 31 nel catalogo di galassie, nebulose e ammassi stellari del 18° secolo di Charles Messier, motivo per cui è noto come Messier 31 o M31. La conosciamo meglio come la Galassia di Andromeda.

Il modo migliore per trovare la Galassia di Andromeda è mettere a fuoco gli occhi o il binocolo su Alpheratz. Corri dritto a sinistra e prendi la stella Mirach nel tuo campo visivo.

Quindi corri lentamente verso l'alto verso una stella abbastanza luminosa sopra Mirach e continua a correre più o meno nella stessa direzione e alla stessa distanza. Noterai immediatamente una piccola macchia di luce fioca.

Congratulazioni! Hai trovato Messier 31.

Luce di 25.000 secoli

Per favore, perdona questa macchia di luce per essere così debole e stanca. È incredibile rendersi conto che, come la vedi stasera, questa luce ha viaggiato per circa 2,5 milioni di anni per raggiungerti (dai o prendi qualche centinaio di migliaia di anni), viaggiando tutto quel tempo alla tremenda velocità di circa 671 milioni di mph la velocità di luce.

La luce di quella "Nuvoletta" è in realtà l'accumulo totale di luce da oltre 400 miliardi di stelle.

Mentre guardi la Galassia di Andromeda stasera, farai qualcosa che nessun altro al mondo tranne un osservatore di stelle può fare: guarderai effettivamente indietro nel lontano passato. La luce che state vedendo ha circa 25.000 secoli e ha iniziato il suo viaggio intorno al tempo dell'alba della coscienza umana.

Quando iniziò il suo viaggio di quasi 15 quintilioni (cioè 15, seguito da 18 zeri!) di miglia verso la terra, mastodonti e tigri dai denti a sciabola vagavano per gran parte del Nord America pre-glaciale e l'uomo preistorico lottava per l'esistenza in quello che oggi è l'Olduvai Gola dell'Africa orientale.

La Galassia di Andromeda è l'oggetto più distante che può essere visto ad occhio nudo.

Si stima che M31 abbia un diametro di quasi 200.000 anni luce, circa 1 1/2 volte più largo della nostra galassia, la Via Lattea. Il suo nucleo luminoso è la macchia nebbiosa che è visibile ad occhio nudo.

Come la nostra galassia, M31 ha diverse galassie satelliti. Due di questi: M32 e M110 possono essere rilevati con un basso ingrandimento in un telescopio di piccole e medie dimensioni, nello stesso campo visivo di M31.

Osservando Andromeda

Per molto tempo, M31 è stata popolarmente chiamata "Nebulosa" di Andromeda.

Sebbene i grandi telescopi riflettenti, come il telescopio da 72 pollici di Lord Rosse a Birr Castle in Irlanda, fossero in funzione durante la metà del XIX secolo, non fu visto chiaramente fino al 1924, quando gli astronomi Edwin Hubble e Milton Humason usarono il riflettore da 100 pollici Telescopio al Mount Wilson Observatory per diventare le prime persone a risolvere M31 in singole stelle.

Eppure c'erano coloro che molti decenni prima sospettavano che M31 fosse molto più di una semplice nuvola luminosa. Leggi questo commento profetico da "A Cycle of Celestial Objects" di WH Smyth scritto nel 1844:

"Sir John Herschel … conclude che si tratta di un anello piatto, di enormi dimensioni, visto in modo molto obliquo. È costituito probabilmente da miriadi di sistemi solari a una distanza sbalorditiva dal nostro, e offre una lezione distinta che non dobbiamo limitare i confini dell'universo dai limiti dei nostri sensi."

Questa nostra vicina galattica, la Galassia di Andromeda, è la più vicina di tutte le galassie a spirale a noi e una delle più grandi conosciute.

  • Galleria: Foto della Galassia di Andromeda
  • Telescopi per principianti
  • Galleria: Incredibili galassie

Joe Rao è istruttore e docente ospite all'Hayden Planetarium di New York. Scrive di astronomia per il New York Times e altre pubblicazioni, ed è anche meteorologo davanti alla telecamera per News 12 Westchester, New York.

Ir arriba