Cosa causa la cinetosi in VR e come puoi evitarlo?

Perché le persone soffrono di cinetosi in VR e cosa puoi fare per evitarlo? È una domanda che molte persone si pongono prima di acquistare un visore per realtà virtuale o subito dopo l'acquisto perché non si sentono bene dopo una grande sessione di gioco.

La cinetosi (si apre in una nuova scheda), che è descritta come simile alla cinetosi, può provocare "nausea, mal di testa e vertigini". La gravità dei sintomi varia enormemente da persona a persona, quindi non tutti avranno la tua esperienza con esso.

La buona notizia è che puoi adottare alcune semplici pratiche per compensare e persino prevenire vertigini, nausea e mal di testa che provi giocando nella realtà virtuale; hai solo bisogno del know-how. La notizia migliore è che stai leggendo un articolo progettato per aiutarti in questo momento, quindi è carino. Spiegheremo brevemente perché la realtà virtuale fa star male le persone prima di approfondire come combatterla.

Se sei nuovo nel mondo della realtà virtuale o stai pensando di acquistare uno dei migliori visori VR, puoi anche consultare la nostra guida su come configurare la tua stanza per la realtà virtuale (si apre in una nuova scheda).

Perché la realtà virtuale fa star male le persone?

Anche se conoscere la causa di qualcosa non sempre ti aiuta a far fronte al momento, è comunque utile acquisire un po' di conoscenza. Quindi, la realtà virtuale fa star male le persone perché innesca la cinetosi (si apre in una nuova scheda). Quando il tuo cervello pensa che ti stai muovendo, ma il tuo corpo è statico, crea una disconnessione tra i due che crea abbastanza confusione da farti sentire male.

(Credito immagine: Getty)

Mentre alcuni giochi VR ti fanno camminare sul posto o stare fermo per evitarlo, altri fanno molto affidamento sull'immersione, il che significa che camminerai da un posto all'altro usando una levetta o oscillando le braccia. Quest'ultimo può aiutare perché spostare il tuo corpo per un po' mentre l'ambiente sembra muoversi aiuta a combattere la cinetosi. Poiché la realtà virtuale sta migliorando sempre di più, anche l'immersione sta migliorando, il che significa che più persone sentono che il loro cervello e il loro corpo stanno litigando durante quella che dovrebbe essere un'esperienza divertente. Il risultato è sudorazione, vertigini, mal di testa e persino nausea.

Come puoi combattere la realtà virtuale facendoti sentire male?

Per fortuna, ci sono modi per combattere il flagello della cinetosi, quindi non devi sopportarlo solo perché ci sei dentro fino al collo. La prima cosa da fare è ridurre la durata delle sessioni di realtà virtuale (si apre in una nuova scheda), perché sono state trovate correlazioni significative tra il tempo di esposizione e il mal di VR, con tempi di esposizione più lunghi che aumentano il rischio di mal di VR, quindi è un buon inizio punto. Il tuo corpo si adatterà alla disconnessione tra ciò che il tuo cervello sta vivendo e ciò che il tuo corpo sta facendo, ma ciò richiede tempo.

Creerai una sorta di tolleranza praticando periodi di gioco più brevi durante il giorno ed estendendo lentamente quelle sessioni invece di farne una lunga. Questo allena il tuo cervello a ignorare alcuni dei segnali che ricevi insegnandolo quando sei in VR. Il risultato finale è che sarai in grado di trascorrere più tempo in VR con meno o nessun problema. I clienti abituali che giocano in VR lo chiamano "gambe VR" ed è uno dei modi più semplici per ridurre la cinetosi, ma non esattamente il più immediato.

(Credito immagine: Oculus)

Dovresti anche essere ponderato con le tue scelte di gioco. Il modo in cui ti muovi nel mondo digitale ha un impatto significativo su come ti senti. La scelta di giocare a giochi in cui non ti muovi aiuterà molto. Oscurare i bordi dello schermo è un'ottima misura preventiva nei giochi in cui ti muovi, ma il teletrasporto invece di camminare aiuta ancora di più. Molti titoli VR offrono una varietà di modi per farti sentire a tuo agio e ridurre le possibilità di malattia. Scopri cosa ti aiuta e cerca quelle impostazioni per ridurre il rischio di cinetosi.

È una buona idea anche impostare correttamente l'auricolare. Ciò significa assicurarsi che si adatti comodamente e di aver impostato correttamente la distanza degli occhi tra le lenti. Il tuo obiettivo qui è ridurre il carico sul tuo cervello. Avere l'auricolare posizionato correttamente sulla testa può alleviare alcuni dei fattori scatenanti più comuni della cinetosi rendendo l'esperienza più facile da digerire. La regolazione della vestibilità dell'auricolare e delle impostazioni ti assicura di muovere gli occhi il meno possibile e fa molto per prevenire vertigini e mal di testa nella terra VR.

Infine, presta attenzione al tuo respiro e alla temperatura dell'ambiente circostante. Proprio come usi la respirazione profonda e forse apri il finestrino dell'auto per liberarti dei sintomi della cinetosi durante il viaggio, puoi fare lo stesso mentre sei in VR. Molti giochi VR offrono un allenamento sorprendentemente ad alta intensità, quindi la temperatura corporea può aumentare senza che tu te ne accorga. Aggiungere un ventilatore nella stanza durante le sessioni e fare respiri calmi e misurati aiuta il tuo corpo a rimanere fresco e a proprio agio.

(Credito immagine: Getty)

Calmati

Fare i passaggi sopra una pratica regolare mentre il tuo corpo si adatta dovrebbe impedire alla VR di farti sentire male. Se necessario, puoi anche assumere farmaci per la cinetosi (si apre in una nuova scheda) per mitigare i sintomi, anche se ti consigliamo di provare prima altre opzioni per aiutare il tuo corpo a sviluppare una naturale tolleranza al movimento VR.

La realtà virtuale è uno dei pezzi di tecnologia più eccitanti là fuori. Che tu lo stia usando per giocare o esplorare mondi digitali, è un modo fantastico per trascorrere il tuo tempo. La realtà virtuale offre un'esperienza che nient'altro può replicare e poterla godere senza sentirsi male è qualcosa che tutti possono ottenere con gli strumenti giusti.

Ir arriba