Cos’è quello su Plutone? Nomi ufficiali vicino alla geografia del pianeta nano

I giocattoli che insegnano ai bambini a programmare sono caldi nel 2017 come lo erano Cabbage Patch Kids nel 1983, e per una buona ragione. Per la generazione di bambini di oggi, imparare a programmare è ancora più importante che studiare una seconda lingua. Sebbene sul mercato ci siano molti kit di robot progettati per questo scopo, Lego Boost è il miglior strumento di apprendimento tecnologico che abbiamo visto per i bambini. Con un prezzo molto ragionevole di $ 159, Boost fornisce i pezzi per costruire cinque diversi robot, insieme a un'app divertente che trasforma l'apprendimento in un gioco che anche i bambini in età prescolare possono padroneggiare.

Come funziona

Boost viene fornito con ben 847 diversi mattoncini Lego, insieme a un motore (che funge anche da controllo del quadrante in alcuni progetti), un sensore luce/IR e il Move Hub, un grande mattoncino bianco e grigio con due motori integrati che funge da unità di elaborazione centrale per il robot. L'Hub si collega al tuo tablet tramite Bluetooth, per ricevere il tuo codice di programmazione, e agli altri due componenti elettronici tramite fili.

Puoi costruire cinque diversi robot con il kit: un robot umanoide chiamato Vernie, Frankie the Cat, la Guitar 4000 (che riproduce musica vera), un carrello elevatore chiamato "MIR 4" e una fabbrica di automobili robotica "Auto Builder". Lego ha affermato che si aspetta che la maggior parte degli utenti inizi con Vernie, che sembra un incrocio tra i robot cinematografici Johnny No. 5 e Wall-E e offre la maggior parte delle funzionalità.

(Credito immagine: Guida di Tom)

Per iniziare a creare e programmare, i bambini devono scaricare l'app Boost sul proprio iPad o tablet Android. Dovrai avere l'app in esecuzione e connessa all'hub Move ogni volta che usi il robot. Tutta l'elaborazione e la programmazione avvengono sul tuo dispositivo mobile e gli effetti sonori (musica, il robot che parla) usciranno dall'altoparlante del tuo tablet, non dal robot stesso.

L'app Boost

Lego capisce davvero come imparano i bambini e ha progettato l'interfaccia perfetta per loro. L'app Boost trova un equilibrio tra semplicità, profondità e divertimento. Boost è ufficialmente destinato ai bambini di età compresa tra i 7 e i 12 anni, ma il software è così intuitivo e coinvolgente che, in pochi minuti dopo aver visto il sistema, mio ​​figlio di 5 anni scriveva i suoi programmi e mi supplicava di prolungare l'ora di andare a dormire così poteva scoprire di più.

Né l'interfaccia né il linguaggio di programmazione basato su blocchi contengono parole scritte, quindi anche i bambini che non sanno leggere possono utilizzare tutte le funzionalità dell'app. Quando avvii Boost, ti viene mostrata per la prima volta una schermata del menu da cartone animato che sembra una stanza con tutti i diversi robot possibili seduti in punti diversi. Basta toccare l'immagine del robot che si desidera costruire o programmare e viene fornita una serie di attività che iniziano con la costruzione delle parti più basilari del progetto e la codifica.

(Credito immagine: Guida di Tom)

Mentre navighi nel programma Boost, devi completare i livelli più semplici all'interno di ciascuna sezione del robot prima di poter sbloccare quelli più complicati. Qualsiasi bambino che abbia giocato ai videogiochi ha familiarità e motivato dal concetto di sbloccare nuove funzionalità completando con successo quelle vecchie. Questo sistema basato sui livelli trasforma l'intero processo di apprendimento in un gioco e impedisce ai bambini di sentirsi frustrati provando concetti avanzati prima che siano pronti.

Boost funziona su iPad o dispositivi Android moderni con almeno una CPU da 1,4 GHz, 1 GB di RAM, Bluetooth LE e Android 5.0 o versioni successive. (Ho anche scaricato Boost su uno smartphone, ma lo schermo era così piccolo che era difficile distinguere alcuni dei diagrammi.)

Sfortunatamente, Lego non prevede di elencare il programma nell'app store di Amazon, il che significa che non puoi utilizzare facilmente Boost con un tablet Fire, che è il tablet più venduto negli Stati Uniti che sono stato in grado di caricare Boost sul fuoco di mio figlio 7 Kids Edition, ma la maggior parte degli utenti non avrà i mezzi per farlo. Lego rende la sua app Mindstorm disponibile per i dispositivi Fire, quindi speriamo che l'azienda alla fine ritenga opportuno fare lo stesso con Boost.

Sbloccare nuovi livelli e sfide

Quando carichi l'app Boost per la prima volta, devi completare un semplice progetto che prevede la realizzazione di un piccolo buggy prima di poter costruire uno qualsiasi dei cinque robot. Questa build iniziale è piuttosto veloce, perché coinvolge solo cose di base come mettere le ruote sull'auto, programmarla per andare avanti e attaccare una piccola ventola nella parte posteriore.

Come i progetti di robot che seguono, la build del buggy è suddivisa in tre sfide separate, ognuna delle quali si basa su quella precedente. La prima sfida consiste nel costruire il buggy e programmarlo per andare avanti. Le sfide successive riguardano la programmazione del sensore a infrarossi del veicolo e il movimento della ventola nella parte posteriore.

Dopo aver completato tutte e tre le sfide buggy, i cinque robot regolari vengono sbloccati. Ogni robot ha diversi livelli al suo interno, ognuno dei quali contiene sfide che devi completare. Ad esempio, il primo livello di Vernie ha tre sfide che ti aiutano a costruirlo e ad usare le sue funzioni di base, mentre il secondo livello prevede di aggiungere un lanciarazzi al suo corpo e programmarlo per sparare.

Se una sfida include la costruzione o l'aggiunta di blocchi a un robot, ti fornisce istruzioni dettagliate che ti mostrano quali blocchi vanno dove e solo dopo aver eseguito questi passaggi si arriva alla parte di programmazione.

(Credito immagine: Guida di Tom)

Quando è il momento di programmare, l'app mostra le animazioni di un dito che trascina i blocchi di codifica da una tavolozza nella parte inferiore dello schermo sulla tela, posizionandoli uno accanto all'altro e premendo un pulsante di riproduzione per eseguire il programma. Ciò consente all'utente di sapere esattamente cosa fare ad ogni passaggio, ma offre anche la possibilità di sperimentare modificando i programmi alla fine di ogni sfida.

Nel caso di Vernie, ciascuna delle sfide di primo livello implica la costruzione di una parte del suo corpo. Il direttore del design di Lego, Simon Kent, ci ha spiegato che, poiché una build completa può richiedere ore, l'azienda vuole che i bambini possano iniziare a programmare prima ancora di aver finito. Quindi, nella prima sfida, costruisci la testa e il busto, poi lo programmi per muovere il collo, mentre nelle successive aggiungi le ruote e poi le braccia.

Linguaggio di programmazione a blocchi

Come quasi tutte le app di codifica per bambini, Boost utilizza un linguaggio di programmazione pittorico basato su blocchi che prevede il trascinamento di pezzi interconnessi insieme, piuttosto che la digitazione del testo. Tuttavia, a differenza di alcuni kit di programmazione che abbiamo visto, che richiedono di leggere il testo sui blocchi per scoprire cosa fanno, il sistema di Boost è completamente basato su icone, il che lo rende ideale per i bambini che non sanno leggere (o non sanno leggi molto bene) ancora.

Ad esempio, invece di vedere un blocco che dice "Sposta in avanti" o "Svolta a destra di 90 gradi", vedrai blocchi con delle frecce su di essi. Tutti i blocchi disponibili si trovano su una tavolozza nella parte inferiore dello schermo; li trascini sulla tela e li blocchi insieme per scrivere programmi.

Alcune delle icone sui blocchi sono meno intuitive di una freccia o di un pulsante di riproduzione, ma Boost ti mostra (con un'animazione) esattamente quali blocchi ti servono per completare ogni sfida. Ti consente quindi di sperimentare blocchi aggiuntivi per vedere cosa fanno.

Ciò che rende l'app un ottimo strumento di apprendimento è che incoraggia e premia davvero la scoperta. In una delle prime lezioni di Vernie, c'erano diversi blocchi con icone che mostravano la testa del robot da diverse angolazioni. Mio figlio era ansioso di trascinarli tutti in un programma per vedere esattamente cosa faceva (la maggior parte ha voltato le spalle).

I programmi possono iniziare con un pulsante di riproduzione, che significa semplicemente "avviare questa azione" o una condizione come stringere la mano a Vernie o mettere un oggetto davanti al sensore a infrarossi del robot. Puoi avviare un programma, toccando il relativo pulsante di riproduzione/condizione o il pulsante di riproduzione nell'angolo in alto a destra dello schermo, che esegue tutti i programmi che hai sullo schermo contemporaneamente.

(Credito immagine: Guida di Tom)

Poiché i programmi sono per lo più così semplici, ci sono molte ragioni per cui potresti volerne avere diversi in esecuzione contemporaneamente. Ad esempio, quando mio figlio stava programmando per il robot della chitarra, aveva un programma che riproduceva un suono quando il cursore sul manico passava sopra le tessere rosse, un altro per quando passava sopra le tessere verdi e un altro ancora per le tessere blu . In un programma per adulti complesso, questi sarebbero gestiti da un'istruzione if/then, ma in Boost ci sono pochi loop (puoi usarli nella modalità di riproduzione libera di Creative Canvas se lo desideri), quindi è necessario creare diversi programmi separati .

Durante l'esecuzione dei programmi, ogni blocco si illumina durante l'esecuzione, in modo da sapere esattamente cosa sta succedendo in qualsiasi momento. Puoi anche aggiungere e rimuovere blocchi e i programmi continueranno a essere eseguiti. Vorrei che tutti gli strumenti di programmazione per adulti che uso al lavoro avessero queste caratteristiche!

Cassette degli strumenti, programmi personalizzati

Sebbene tu scriva programmi come parte di ciascuna sfida, se vuoi davvero diventare creativo, devi andare alla modalità Coding Canvas. Nel menu di ogni robot, a destra dei livelli, c'è una casella degli strumenti rossa su cui puoi toccare per scrivere i tuoi programmi personalizzati. Man mano che completi diverse sfide che presentano nuove funzioni, la tua casella degli strumenti Coding Canvas si riempie di più blocchi di codice che puoi utilizzare.

Mio figlio si è divertito moltissimo usando la modalità casella degli strumenti di Guitar 4000 per scrivere un programma in cui spostando il cursore sui diversi colori del manico della chitarra si riproducevano diverse clip della sua voce.

Gli utenti che desiderano costruire i propri robot personalizzati e programmarli possono accedere alla modalità di riproduzione gratuita di Creative Canvas toccando l'immagine della finestra aperta nel menu principale. Lì puoi creare nuovi programmi con blocchi che controllano esattamente ciò che fanno Move Hub, sensore IR e motore. Quindi, invece di mostrare un'icona con un blocco di una chitarra che suona come fa dai menu di Guitar 4000, Boost mostra un blocco con un altoparlante, perché puoi scegliere qualsiasi tipo di suono dal tuo robot personalizzato.

In entrambe le modalità Creative Canvas e Coding Canvas, Lego semplifica il salvataggio dei programmi personalizzati. Il software assegna automaticamente nomi (che, guarda caso, sono i nomi di famosi personaggi Lego) e icone colorate a ciascuno dei tuoi programmi per te, ma i bambini che sanno leggere e digitare sono liberi di modificare i nomi. Tutte le modifiche ai programmi vengono salvate automaticamente, quindi non devi mai preoccuparti di perdere il tuo lavoro.

Mattoni

Come ci si potrebbe aspettare da Lego, Boost offre un'esperienza di costruzione migliore della categoria con espandibilità e personalizzazione quasi infinite. Il kit viene fornito con 847 pezzi Lego, che includono una combinazione di mattoncini in stile tradizionale, con le loro manopole e scanalature, e mattoncini in stile Technics che utilizzano fori e tasselli.

Il processo di costruzione di qualsiasi robot Boost (Vernie, Frankie the Cat, MIR 4, Guitar 4000 e Auto Builder) è lungo ma molto semplice. Durante i test, abbiamo costruito sia Vernie che i robot Guitar 4000 e ciascuno ha impiegato circa 2 ore per essere completato dagli adulti. I bambini più piccoli, che hanno meno pazienza e una peggiore coordinazione occhio-mano, avranno probabilmente bisogno dell'aiuto di un adulto o di un bambino più grande, ma la costruzione di questi robot offre una grande opportunità per il legame genitore/figlio. Mio figlio di 5 anni (2 anni al di sotto dell'età consigliata) e io ci siamo divertiti molto a mettere insieme la chitarra.

Come parte della prima sfida (o delle prime diverse sfide), l'app ti fornisce una serie di istruzioni dettagliate che mostrano quali mattoni mettere e dove. Le schermate di istruzioni illustrate sono molto dettagliate e sembrano identiche alle istruzioni Lego di carta che potresti aver visto su uno qualsiasi dei kit dell'azienda. Vorrei solo che l'app rendesse queste illustrazioni 3D in modo da poterle ruotare e vedere la costruzione da diverse angolazioni come puoi fare con l'app del kit Jimu Robots di UBTech.

Tutti i mattoncini si collegano tra loro senza soluzione di continuità e funzioneranno con qualsiasi altro mattoncino che già possiedi. Puoi anche personalizzare facilmente uno dei cinque robot Boost consigliati con i tuoi mattoncini. Immagina di adornare il corpo di Varney con i pezzi di un set di Star Wars o di far salire la tua minifig di Batman sul carrello elevatore MIR 4.

Adoro la combinazione di colori celeste, arancione e grigio che Lego ha scelto per i mattoncini forniti con Boost, perché ha un'estetica che sembra sia high-tech che divertente. Dalle ali arancioni del robot Guitar 4000 alle sopracciglia stravaganti di Vernie, tutto ciò che riguarda i blocchi urla "divertente" e "invitante".

Potenzia contro Mindstorm e la concorrenza

A $ 159, il Lego Boost offre di più rispetto a qualsiasi altro kit di robot che abbiamo recensito, ma è sicuramente progettato per i bambini più piccoli che sono nuovi alla programmazione. I bambini più grandi o coloro che hanno utilizzato Boost per un po' possono passare ai kit Mindstorm EV3 di Lego, che partono da $ 349 e utilizzano il proprio linguaggio di codifica basato sui blocchi.

A partire da $ 129, la linea di robot Jimu di UBTech offre alcuni sensori e motori in più rispetto a Boost, insieme a un linguaggio di programmazione più complesso, ma si rivolgono sicuramente ai bambini più grandi ed esperti e per ottenere un kit che produca più di uno o due robot , devi spendere più di $ 300. Il kit Koov di Sony è anche una buona scelta per i bambini più grandi e più esperti di tecnologia, ma è anche molto più costoso di Boost (a partire da $ 199, ma è necessario spendere almeno $ 349 per ottenere la maggior parte delle funzionalità) e il suo set di blocchi è molto meno versatile dei Lego.

I Circuit Cubes di Tenka Labs partono da soli $ 59 e forniscono una serie di luci e motori forniti con mattoncini compatibili con Lego, ma questi kit insegnano abilità elettroniche, non di programmazione.

Linea di fondo

Il miglior kit robot/STEM che abbiamo visto per i bambini più piccoli, Lego Boost trasforma la programmazione in un gioco così divertente che i tuoi bambini non sapranno nemmeno che stanno acquisendo abilità preziose. Poiché utilizza veri Lego, Boost invita anche molta creatività e rigiocabilità e, a $ 159, è praticamente un furto.

È un peccato che milioni di bambini che usano i tablet Amazon Fire siano esclusi dalla festa Boost, ma si spera che Lego risolverà questo problema nel prossimo futuro. I genitori di bambini più grandi con più esperti di programmazione potrebbero voler prendere in considerazione un set di robot più complesso come Mindstorms o Koov, ma se tuo figlio è nuovo alla programmazione e ha accesso a un dispositivo compatibile, Boost è un acquisto obbligato.

Credito: Guida di Tom

Ir arriba