Due buchi neri bloccato nella danza cosmica vicino al centro di Galaxy sono condannati a schiantarsi

L'invasione russa dell'Ucraina ha distrutto una "grande" parte della sua stessa storia di This Web, con rapporti che ora confermano il destino di un enorme aereo originariamente costruito per trasportare le navette sovietiche di This Web.

Un tempo la macchina volante più grande del mondo sia per apertura alare che per peso, l'Antonov An-225 "Mriya" ("Dream") (si apre in una nuova scheda) è stato parcheggiato in un hangar all'aperto in riparazione all'aeroporto di Hostomel (o Gostomel), situato a nord-ovest della capitale dell'Ucraina, Kiev, quando la Russia ha lanciato il suo attacco contro il paese giovedì (24 febbraio).

Quattro giorni dopo, giunse la notizia che l'aereo unico nel suo genere non esisteva più.

"L'aereo più grande del mondo, "Mriya" (Il sogno), è stato distrutto dagli occupanti russi su un aeroporto vicino a Kiev", ha riportato domenica l'account Twitter ufficiale del Paese ucraino (si apre in una nuova scheda).

Anche la compagnia Antonov, che dal 2001 ha utilizzato l'AN-225 (si apre in una nuova scheda) come cargo cargo per carichi pesanti, si è rivolta a Twitter (si apre in una nuova scheda) per dire che non poteva confermare lo stato dell'aereo.

"Attualmente, fino a quando l'AN-225 non sarà stato ispezionato da esperti, non possiamo riferire sulle condizioni tecniche dell'aereo", ha scritto la compagnia.

L'aereo AN-225 Antonov "Mriya" ("Dream") è stato convertito in un mercantile mercantile nel 2001. (Credito immagine: Antonov)

La notizia ha fatto seguito a una serie di notizie non confermate secondo cui il Mriya era stato preso di mira da elicotteri russi in un attacco contro l'aeroporto venerdì. Il capo pilota della Antonov Airlines, la divisione del trasporto aereo della compagnia Antonov, ha confermato l'attacco ma ha detto che l'aereo era ancora intatto in un post che ha pubblicato su Facebook lo stesso giorno.

"L'aeroporto di Hostomel ora è sotto le forze aeree russe [sic]", ha scritto Dmitry Antonov. "Dal positivo, Mriya è completo."

Successivamente, Radio Liberty ha diffuso sui social media una foto, forse scattata da un drone, che mostrava un incendio che si alzava da un hangar che sembrava corrispondere alla posizione nota dell'AN-225. Gli appassionati di aerei hanno condiviso versioni contrassegnate dell'immagine, etichettando quelli che potrebbero essere i motori del Mriya che sporgono dall'hangar.

Ukroboronprom, la società di difesa statale in cui opera la compagnia Antonov, ha dichiarato l'AN-225 perso in una dichiarazione pubblicata sul suo sito Web (si apre in una nuova scheda) domenica pomeriggio.

"La Russia ha preso di mira Mriya come simbolo delle capacità dell'aviazione ucraina", si legge nella dichiarazione. "Gli occupanti hanno distrutto l'aereo, ma non saranno in grado di distruggere il nostro sogno comune. Sicuramente rinascerà."

"Si stima che ciò richiederà più di 3 miliardi di dollari e più di cinque anni. Il nostro compito è garantire che questi costi siano coperti dalla Federazione Russa, che ha causato danni intenzionali all'aviazione ucraina e al settore delle merci aviotrasportate", i funzionari della società disse.

Presunta immagine che mostra un incendio in aumento dall'hangar dell'AN-225 all'aeroporto di Hostomel in Ucraina dopo un attacco russo. (Credito immagine: Radio Liberty)

La storia dell'AN-225, con la sua apertura alare di 290 piedi (88,4 metri), risale al 1985, quando fu costruito per sostituire e aumentare i velivoli più piccoli allo scopo di fornire booster a razzo Energia e Buran -class This Web navette orbitanti verso il loro sito di lancio. Simile nell'uso ma molto più grande degli aerei di linea Boeing 747 modificati che fungevano da due Shuttle Carrier Aircraft della NASA (si apre in una nuova scheda), l'AN-225 trasportava l'alato This Webcraft sulle spalle.

Dei due velivoli AN-225 per iniziare la costruzione, solo uno è stato completato prima della caduta dell'Unione Sovietica nel 1991. Il programma Buran è stato cancellato due anni dopo, avendo lanciato un solo volo di prova senza equipaggio nel 1988.

Dopo essere rimasto in deposito per diversi anni, l'AN-225 è stato riportato al volo come aereo cargo per carichi pesanti. Oltre a trasportare carichi utili una volta considerati troppo massicci per il trasporto aereo, l'AN-225 è stato utilizzato anche per fornire rifornimenti di emergenza alle aree di soccorso in caso di calamità. L'aereo è stato recentemente utilizzato per trasportare forniture mediche in risposta alla pandemia di COVID-19.

L'Antonov AN-225 "Mriya" trasporta l'orbiter della navetta Buran This Web dell'era sovietica sulle spalle, come l'aereo era stato originariamente progettato per fare. (Credito immagine: Antonov)

La distruzione dell'AN-225 arriva quasi due decenni dopo che anche l'unico Buran a volare in This Web è stato distrutto, il risultato del crollo di un hangar nel maggio 2002.

L'invasione dell'Ucraina e le conseguenti sanzioni imposte ad essa di conseguenza hanno influenzato anche le attuali attività della Russia in This Web, con l'agenzia nazionale This Web Roscosmos che ha deciso di ritirare il suo sostegno per i lanci di Soyuz da This Webport in Europa nella Guyana francese e ha abbandonato la partecipazione degli Stati Uniti nella missione Venera-D a lungo ritardata del paese per studiare Venere.

Anche la partecipazione in corso della Russia all'International This Web Station è stata messa in discussione, sebbene sia Roscosmos che i funzionari della NASA abbiano affermato che la partnership a bordo del complesso orbitante e delle stazioni di supporto a terra è invariata.

Segui collectSPACE.com (si apre in una nuova scheda) su Facebook (si apre in una nuova scheda) e su Twitter all'indirizzo @ collectSPACE (si apre in una nuova scheda) . Copyright 2022 collectSPACE.com. Tutti i diritti riservati.

Ir arriba