Dune Remake vince 6 Oscar agli Academy Awards

La guerra interplanetaria nel lontano futuro ha fatto un colossale successo alla 94a cerimonia degli Academy Awards la scorsa notte al Dolby Theatre di Hollywood, quando "Dune" del regista Denis Villeneuve ha portato a casa sei degli ambiti trofei d'oro.

Questo eccezionale onore mette in rara compagnia l'adattamento cinematografico da 165 milioni di dollari del romanzo seminale di Frank Herberts del 1965, diventando il secondo film di fantascienza di maggior successo agli Oscar, mettendolo in parità con "Mad Max: Fury Road" del 2015 con sei vittorie.

Durante una serata ricca di momenti inaspettati, non è stato uno shock che questa sontuosa produzione abbia ottenuto voti alti nelle votazioni di molti elettori con i suoi ampi panorami delle sabbie di Arrakis, le faide delle case reali, i titanici vermi alieni, i selvaggi combattimenti futuristici e la profezia di un superessere venuto a liberare il pianeta di Dune e i suoi misteriosi abitanti nativi. "Dune" è ora in streaming su HBO Max. Se stai cercando come vederlo ora, dai un'occhiata alla nostra guida in streaming per Dune .

  • Vuoi provare HBO Max? Puoi ottenere 7 giorni gratis qui (si apre in una nuova scheda)
  • Abbonati a HBO Max a partire da $ 9,99 al mese (si apre in una nuova scheda)

Leggendario e Warner Bros.' L'epico adattamento di fantascienza è entrato nell'occasione di gala con dieci nomination e, al termine della serata, "Dune" ha portato a casa gli Oscar per la fotografia, il montaggio, la colonna sonora, gli effetti visivi, la scenografia e il suono. Le sue uniche perdite sono state per il miglior film, il trucco e l'acconciatura, il design dei costumi e la sceneggiatura adattata.'

Diretto da Villeneuve e co-sceneggiato da Villeneuve, Jon Spaihts ("Doctor Strange") ed Eric Roth ("Forrest Gump", "Munich"), "Dune" è balzato in cima alle classifiche al botteghino del 2021 con $ 400 milioni di persone in tutto il mondo e fan che aspettano con impazienza "Dune: Part 2" il prossimo anno.

Il suo cast stellare includeva Timothe Chalamet ("The King", "Interstellar"), Rebecca Ferguson ("The Greatest Showman"), Oscar Isaac ("Ex Machina", "Star Wars: Il risveglio della forza"), Jason Momoa ("Aquaman"). "), Josh Brolin ("Avengers: Endgame"), Stellan Skarsgrd ("Thor") e Zendaya ("Spiderman: No Way Home").

Con una mossa controversa, quest'anno diverse categorie di Oscar per l'artigianato tecnico sono state presentate un'ora prima della trasmissione televisiva in diretta degli Academy Awards, con i discorsi di accettazione dei vincitori inseriti nella trasmissione principale durante il programma.

Come parte di quella precedente cerimonia, l'Oscar per il miglior suono è stato consegnato ai supervisori del montaggio del suono di "Dune" Mark Mangini e Theo Green, ai mixer di nuova registrazione Doug Hemphill e Ron Bartlett e al mixer del suono di produzione Mac Ruth.

"Fare questo per Denis è così vicino al mio cuore. È un essere umano meraviglioso e uno dei migliori registi con cui abbia mai lavorato", ha detto Bartlett nel backstage della sala stampa.

I vermi della sabbia di Dune nel film di fantascienza ora vincitore dell'Oscar. (Credito immagine: Warner Bros.)

Joe Walker è stato premiato anche durante il pre-show, vincendo per il miglior montaggio di film. Anche Patrice Vermette e Zsuzsanna Sipos hanno ricevuto il primo premio e hanno portato a casa l'Oscar per la migliore scenografia.

Il direttore della fotografia Graig Fraser ("The Batman") ha vinto la sua prima statuetta all'Oscar per la migliore fotografia e il leggendario compositore Hans Zimmer (Inception, Interstellar) ha vinto la migliore colonna sonora originale per la sua musica emozionante, ma non era nell'edificio per accettare il suo premio d'oro.

Non è stata una grande sorpresa il meritato gran premio di "Dune" per i migliori effetti visivi. La troupe vincitrice includeva il supervisore alla produzione degli effetti visivi Paul Lambert ("First Man", "Blade Runner 2049"), il supervisore agli effetti speciali Gerd Nefzer ("Blade Runner 2049"), Tristan Myles della casa di VFX di Vancouver DNEG e Brian Connor, il supervisore ai VFS al DNEG Montreal.

Ir arriba