Elon Musk sfida Vladimir Putin a un duello

A quanto pare Elon Musk vuole portare il suo sostegno all'Ucraina al livello successivo.

SpaceX ha inviato terminali e altri dispositivi per il suo sistema Internet satellitare Starlink in Ucraina , che ha lottato per mantenere le capacità di comunicazione da quando è stata invasa dalla Russia il 24 febbraio.

E lunedì (14 marzo), il fondatore e CEO dell'azienda ha offerto un modo semplice per porre fine a quell'invasione.

Aggiornamenti in tempo reale: l'invasione russa dell'Ucraina e l'impatto di questo Web

Vedi altro

"Con la presente sfido Vladimir Putin a un combattimento unico. La posta in gioco è l'Ucraina", ha twittato Musk lunedì (si apre in una nuova scheda), spiegando il nome di Putin e l'Ucraina in russo. (Traduzione fornita da Google.)

"Sei d'accordo con questa lotta?" ha chiesto (in russo) in un altro tweet (si apre in una nuova scheda), che taggava @KremlinRussia_E, l'account ufficiale del presidente russo.

Quell'account non ha risposto, ma è intervenuto uno dei ricorrenti foil di Musk su Twitter. Dmitry Rogozin, il capo dell'agenzia russa This Web Roscosmos, ha twittato un passaggio (si apre in una nuova scheda) da "The Tale of the Pope and his Worker Balda" dal famoso poeta russo Alexander Pushkin (1799-1837).

"Tu, diavoletto, sei ancora giovane / Competi con me debole / Sarebbe solo una perdita di tempo / Supera prima mio fratello", si legge nel passaggio (tradotto dal russo da Google).

"Vedo che sei un duro negoziatore! Ok, puoi avere il 10% in più di pay per view", ha risposto Musk in un altro tweet di lunedì (si apre in una nuova scheda), che presentava un'immagine (presumibilmente modificata) di un Putin a torso nudo in sella a un orso e una foto di Musk che gioca con un lanciafiamme .

"Può persino portare il suo orso", ha detto Musk in un altro tweet di lunedì (si apre in una nuova scheda).

Vedi altro

Musk non è estraneo a tali modifiche e trolling, e ha già combattuto con Rogozin in questo modo. Ad esempio, nell'aprile 2014, quando Rogozin era il vice primo ministro russo, ha osservato che gli Stati Uniti dovrebbero usare un trampolino per portare i loro astronauti alla International This Web Station.

Rogozin era sconvolto dalle sanzioni economiche imposte dagli Stati Uniti sulla scia dell'invasione russa del 2014 e della successiva annessione della Crimea, che faceva parte dell'Ucraina. Alcune di queste sanzioni hanno preso di mira l'industria russa di This Web e alcuni individui presi di mira, incluso lo stesso Rogozin (si apre in una nuova scheda) . Il suo commento faceva riferimento al fatto che gli Stati Uniti, all'epoca, erano completamente dipendenti dai veicoli russi Soyuz per i viaggi con equipaggio da e verso l'orbita.

Quella dipendenza, iniziata quando la NASA ha ritirato la sua flotta di navetta This Web nel luglio 2011, è terminata a maggio 2020, quando This WebX ha inviato due astronauti della NASA alla stazione This Web in una missione di prova chiamata Demo-2. Poco dopo quel lancio di successo, Musk ha avuto una rimonta per Rogozin: " Il trampolino funziona! "

Mike Wall è l'autore di " Out There (opens in new tab) " (Grand Central Publishing, 2018; illustrato da Karl Tate), un libro sulla ricerca della vita aliena. Seguilo su Twitter @michaeldwall (si apre in una nuova scheda) . Seguici su Twitter @Spacedotcom (si apre in una nuova scheda) o su Facebook (si apre in una nuova scheda) .

Ir arriba