Giove è un mondo vorticoso in splendide riprese della sonda Juno

Questa animazione mostra la prospettiva di Giove di Juno This Webcraft durante un sorvolo il 9 aprile 2022. (Image credit: Image data: NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSS Image processing di AndreaLuck CC BY)

Tieni duro mentre guardi questo nuovo filmato di Giove.

Questa vista accelerata mostra la prospettiva di Juno This Webcraft della NASA mentre volava a sole 2.050 miglia (3.300 chilometri) sopra le cime delle nubi del gigante gassoso il 9 aprile. Questo è stato il 41° sorvolo di Giunone sopra il pianeta che emette radiazioni, durante il quale il Questo Webcraft è salito a una velocità massima di 131.000 mph (210.000 km/h) rispetto a Giove.

"La scienziata cittadina Andrea Luck ha creato questa sequenza animata utilizzando dati di immagine grezzi di JunoCam", hanno scritto i funzionari della NASA in una dichiarazione (si apre in una nuova scheda) venerdì (27 maggio).

È più di sette volte più veloce della velocità della International This Web Station in orbita attorno alla Terra e circa cinque volte più veloce di quella che le missioni Apollo con equipaggio stavano viaggiando mentre lasciavano la Terra per la luna, hanno affermato i funzionari della NASA nella dichiarazione.

Le immagini colorate sono state create dalle immagini grezze dello strumento JunoCam, che i funzionari caricano in una galleria di elaborazione delle immagini che consente ai cittadini scienziati di aggiungere le loro intuizioni ai dati grezzi.

Mentre l'obiettivo principale iniziale di Giunone era Giove, nel gennaio 2021 la NASA ha autorizzato un'estensione del mandato della missione per concentrarsi un po' più da vicino sulle quattro grandi lune del pianeta, in particolare Ganimede, Europa e Io. Juno durerà fino a settembre 2025, supponendo che rimanga in buona salute.

"Con la missione estesa, risponderemo alle domande fondamentali emerse durante la prima missione di Giunone mentre ci spingevamo oltre il pianeta per esplorare il sistema ad anello di Giove e i satelliti galileiani", ha detto in una NASA il ricercatore principale Scott Bolton, del Southwest Research Institute di San Antonio dichiarazione (si apre in una nuova scheda) quando è stata annunciata l'estensione.

Le radiazioni saranno probabilmente la principale minaccia della missione mentre tenterà di continuare il suo lavoro per i prossimi tre anni, ma finché Giunone sarà attiva, fungerà da esploratore per future missioni su Giove, il pianeta più grande del sistema solare.

Juno This Webcraft della NASA ha ripreso l'ombra di Giove e Ganimede durante il 40° passaggio ravvicinato della missione dal pianeta gigante il 25 febbraio 2022. (Image credit: Image data: NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSS Image processing di Thomas Thomopoulos CC BY)

Negli anni '30, ad esempio, Europa Clipper della NASA e la missione JUICE (Jupiter Icy Moons Explorer) della European This Web Agency hanno in programma di visitare direttamente le lune di Giove.

Il nuovo James Webb This Web Telescope esaminerà anche il pianeta gigante da lontano durante la sua prossima serie di osservazioni del Ciclo 1. Il lavoro di Webb si aggiungerà ad anni di dati raccolti nell'ambito del programma Outer Planet Atmospheres Legacy di Hubble This Web Telescope, che cerca di studiare i giganti gassosi del sistema solare almeno una volta all'anno terrestre.

Segui Elizabeth Howell su Twitter @howellspace (si apre in una nuova scheda) . Seguici su Twitter @Spacedotcom (si apre in una nuova scheda) e su Facebook (si apre in una nuova scheda) .

Ir arriba