Giugno Full Moon Guide 2022: festeggia gli occhi sulla “supermoon alla fragola”

La luna piena di giugno, nota come Luna Fragola, arriverà lo stesso giorno in cui la luna raggiungerà il punto più vicino della sua orbita attorno alla Terra, chiamato perigeo, creando una " superluna " il 14 giugno alle 7:51 ora legale a New York (1152 UTC) secondo l' Osservatorio navale degli Stati Uniti (si apre in una nuova scheda) .

Per gli osservatori sulla costa orientale del Nord e del Sud America, la luna sarà sotto l'orizzonte quando sarà ufficialmente piena, poiché la luna tramonta alle 5:09 a New York, alle 6:21 a Miami e alle 6:32 a Rio de Janeiro (tutti gli orari sono locali).

La luna raggiunge il perigeo alle 19:23 ora legale orientale il 14 giugno secondo il sito di osservazione del cielo In-the-sky.org (si apre in una nuova scheda). Al perigeo, la luna appare circa il 10% più grande della media di una "superluna". In media il diametro angolare della luna è di circa 31 minuti d'arco, poco più della metà di un grado. Un grado è circa la dimensione di un mignolo tenuto alla distanza di un braccio, e un minuto d'arco è 1/60 di quello. La "superluna" è di circa 33,5 minuti d'arco. Anche se il nome suona come se dovesse essere davvero grande, ci vuole un osservatore del cielo molto attento per dire la differenza.

La migliore scelta di telescopi!

(Credito immagine: Celestron)

Cerchi un telescopio per vedere la superluna? Consigliamo il Celestron Astro Fi 102 (si apre in una nuova scheda) come la scelta migliore nella nostra migliore guida al telescopio per principianti.

La luna appare più grande perché la sua orbita è un'ellisse piuttosto che un cerchio perfetto. Al perigeo, la luna sarà a 222.098 miglia o 357.432 chilometri dalla Terra , secondo i calcoli di heavens-above.com (si apre in una nuova scheda). La distanza media tra la luna e la Terra è di 240.000 miglia o 384.400 chilometri e può arrivare fino a 252.500 miglia (405.000 chilometri).

La luna piena si verifica quando la luna si trova sul lato opposto della Terra rispetto al sole e, di conseguenza, vediamo illuminata l'intera faccia della luna. Occasionalmente l'orbita della luna la porta all'ombra della Terra, producendo un'eclissi, come è successo il 15-16 maggio.

La luna piena, durante l'estate dell'emisfero settentrionale, tende ad essere più bassa nel cielo rispetto ad altri periodi dell'anno. La luna segue approssimativamente l'eclittica, il piano dell'orbita terrestre proiettato sul cielo. Se si immagina il cielo come un'enorme sfera, con le linee di latitudine e longitudine della Terra proiettate su di essa, l'eclittica forma un cerchio inclinato rispetto all'equatore celeste.

L'eclittica segna anche il percorso del sole sullo sfondo delle stelle . In estate il sole è sull'eclittica in alto sopra l'equatore celeste, quindi la giornata inizia presto e finisce tardi. La luna è sul lato opposto, quindi è ben al di sotto dell'equatore celeste. Così la luna sorge a tarda sera e tramonta presto al mattino.

Nell'emisfero australe la situazione è ribaltata. Poiché l'inverno inizia a giugno, il sole è basso nel cielo e la luna è più alta. Quindi, se stai guardando la luna piena a Melbourne (che si verifica alle 21:51 ora locale del 14 giugno), la vedrai sorgere quella sera alle 16:40 e tramontare la mattina successiva (15 giugno) alle 20:18 sono ora locale. Saranno 78 gradi sopra l'orizzonte quando raggiungerà il suo punto più alto, noto come attraversamento del meridiano, proprio sopra l'orizzonte settentrionale, alle 00:26 del 15 giugno. A New York City, la luna sorge alle 21:15 e attraversa il meridiano all'01:43 del 15 giugno, a soli 22 gradi sopra l'orizzonte meridionale.

Un effetto è che nei mesi estivi (da giugno a settembre nell'emisfero settentrionale e da dicembre a marzo nell'emisfero australe) le lune piene tendono a sembrare più grandi e più fotogeniche; essendo più vicino all'orizzonte la luce della luna deve passare attraverso più aria, facendola sfumare di arancione o rossa, e ci sono oggetti che si possono vedere nella stessa cornice (alberi ed edifici, per esempio) che le danno la scala.

Il 14 giugno, la luna piena arriverà lo stesso giorno in cui la luna è al perigeo, il punto della sua orbita più vicino alla Terra. (Credito immagine: Notte stellata) (si apre in una nuova scheda)

Pianeti visibili

Saturno è il primo dei pianeti ad occhio nudo a sorgere; a New York City si alza verso la mezzanotte ora locale della notte tra il 14 e il 15 giugno a New York. Nella costellazione del Capricorno, all'alba, è alta 34 gradi a sud. A Melbourne, il pianeta sorge in prima serata, alle 21:54 del 14 giugno , e all'alba, il 15 giugno, il pianeta è alto circa 45 gradi a nord-est.

Due giorni dopo la luna piena del 16 giugno alle 17:21 ora legale orientale, Mercurio sarà al suo massimo allungamento occidentale, o il più lontano si trova a ovest del sole nel cielo. Ciò rende il pianeta una " stella del mattino " che sorge verso le 4:15 del 16 giugno a New York City. Il sole sorge poco dopo alle 5:24 e verso le 4:50, quando il sole è di 6 gradi sotto l'orizzonte e in molte città, i lampioni iniziano a spegnersi, il pianeta sarà alto solo 6 gradi. La cattura di Mercurio richiederà un orizzonte orientale libero e tempo sereno.

Gli osservatori alle latitudini meridionali avranno vita più facile. Da Melbourne, il 16 giugno Mercurio sorge alle 5:39 e il sole sorge alle 7:34 ora locale. Alle 7:00 Mercurio sarà alto 14 gradi a nord-est, un obiettivo molto più facile.

Venere , nel frattempo, sarà anche una stella del mattino. Nell'emisfero settentrionale, sarà sopra ea destra di Mercurio, nella costellazione dell'Ariete . Per New York City, il pianeta sorge alle 3:39 e raggiunge un'altitudine di circa 20 gradi all'alba del 14 giugno. Venere è abbastanza luminosa da rimanere visibile anche quando il cielo diventa visibilmente luminoso; un buon esercizio è controllare quanto vicino all'alba (che è alle 5:24 sia del 14 che del 15 giugno) si può ancora vedere il pianeta. Come con Mercurio, dalle posizioni dell'emisfero australe sarà più alto nel cielo; il 14 giugno il pianeta sorge a Melbourne alle 4:49 e mezz'ora prima che l'alba raggiunga i 22 gradi di altezza.

Marte sorge a New York alle 2:04 ora locale del 15 giugno, quando la luna piena sarà ancora alta nel cielo. Il Pianeta Rosso è nella costellazione dei Pesci, i Pesci. Poiché i Pesci sono un debole gruppo di stelle, Marte risalterà, soprattutto perché la luna piena tende a sbiadire le stelle più deboli. All'alba, Marte è alto 31 gradi a sud-est. A Melbourne Marte sorge a un'ora locale simile all'1:59 del mattino, ma l'angolo che l'eclittica forma con l'orizzonte sarà più ripido; quindi alle 7:00 Marte è a 47 gradi di altitudine sopra l'orizzonte nord-orientale.

Giove sorge a New York all'1:38 ora locale del 15 giugno; entro le 3 del mattino sarà di circa 15 gradi a sud-est, nella costellazione dei Pesci. Giove sarà al di sopra e alla destra di Marte. Gli osservatori dell'emisfero australe vedranno i pianeti "invertiti" con Giove sopra ea sinistra di Marte. A Melbourne Giove sorge all'1:13 del mattino del 15 giugno e alle 3 del mattino è di circa 20 gradi a nord-est.

Marte, Giove, Nettuno e Saturno visti da New York il 14 giugno 2022 in Starry Night Pro 7. (Credito immagine: Starry Night Pro 7) (si apre in una nuova scheda)

costellazioni

Il triangolo estivo è in piena vista entro le 22:00 la sera alle latitudini medio-settentrionali; Vega , la stella più luminosa della Lyra, sarà alta 45 gradi a est e sotto di essa ci saranno Deneb e Altair con Deneb a sinistra, formando un triangolo ruvido ad angolo retto con l'ipotenusa che collega Altair e Deneb, puntando a sud.

Lo Scorpione, nel frattempo, è sopra l'orizzonte a sud-est e sopra lo Scorpione c'è Ofiuco, il leggendario guaritore. Ofiuco è una costellazione relativamente debole, ma guardando in alto dallo Scorpione in una posizione di cielo scuro, si possono vedere le quattro stelle che formano un rettangolo che segna il corpo e le stelle su ciascun lato che segnano le costellazioni Serpens Cauda e Serpens Caput, la testa e la coda del serpente Ofiuco, come guaritore, tiene. Con la luna piena, è più difficile da vedere perché la luna è così luminosa che può sbiadire le stelle più deboli. Sopra Ofiuco c'è Ercole, con il suo asterismo "chiave di volta", quattro stelle medio-luminose. Guarda alla destra di Ercole e si incontra la Corona Boreale, la Corona del Nord, un distinto semicerchio di stelle con Alphecca, la più luminosa, che ne segna il centro.

L' Orsa Maggiore è in alto a nord-ovest, rivolto verso il basso, e si può seguire la maniglia fino ad Arcturus , che si trova nell'alto cielo a sud-ovest. Se si prosegue si raggiunge Spica, la stella più luminosa della Vergine, che si dirige verso l'orizzonte sud-occidentale.

Dalle latitudini medio-meridionali la luna apparirà, entro le 22:00, piuttosto alta nel cielo; a circa 50 gradi dalle latitudini di Cape Town o Melbourne. La luna sarà in Sagittario e appena sotto lo Scorpione (che appare "sottosopra" con gli artigli dello Scorpione rivolti a nord). Guardando a destra (verso sud) di Scorpius si vedrà Centauro, che sarà vicino allo zenit. Centaurus contiene Alpha Centauri , il vicino stellare più vicino alla Terra. Appena a destra di Alpha Centauri c'è la Croce del Sud, la cui linea mediana punta al Polo Sud Celeste. Più a destra e verso l'orizzonte (ovest) si trovano Carina e Vela, la Chiglia e la Vela della leggendaria nave Argo su cui navigava Giasone. Salendo da ovest c'è una linea tortuosa di stelle che compongono l'Idra, che si estende verso l'alto tra Vela e Vergine. Adiacente all'Idra sulla destra c'è il Cratere, la Coppa (l'Idra sembra quasi portare la coppa).

Triangolo estivo e meteore osservati da Grnstadt, Germania (Image credit: davidhajnal tramite Getty Images) (si apre in una nuova scheda)

Come la Luna Fragola ha preso il nome

La luna piena di giugno è spesso chiamata Luna Fragola, dalle bacche che compaiono in Nord America in quel periodo dell'anno (sebbene siano disponibili varietà moderne anche in altri periodi). Secondo l'Ontario Native Literacy Coalition, gli Ojibwe hanno trattato la Strawberry Moon (Ode'miin Giizis) come un momento per feste annuali, accogliere amici e familiari e lasciar andare il giudizio.

Al contrario, i Cree la chiamavano Opiniyawiwipisim, la luna che depone le uova, come era quando uccelli e uccelli acquatici iniziarono a deporre le uova. Nel tradizionale calendario lunare cinese , il 24 giugno cadrà durante il quinto mese lunare, chiamato Sweet Sedge Month, o Pyu.

Nell'emisfero australe, i Mori descrissero il mese lunare di Hongonui, che va da giugno a luglio: "L'uomo ora è estremamente freddo e accende fuochi", secondo l' Enciclopedia della Nuova Zelanda .

Nota dell'editore: se hai una foto o un video fantastico del cielo notturno che vorresti condividere per una possibile storia o una galleria di immagini, contatta il caporedattore Tariq Malik all'indirizzo [email protected] .

Ir arriba