Giugno New Moon Guide 2022: Pianeti e costellazioni visibili

La luna nuova si verifica il 28 giugno, alle 22:52 Eastern Daylight Time (0252 UTC), a New York, secondo l'Osservatorio navale degli Stati Uniti (si apre in una nuova scheda). La luna nuova arriva un giorno dopo che la luna calante ha superato Mercurio nel cielo prima dell'alba.

Le lune nuove si verificano quando la luna si trova tra il sole e la Terra e la loro quota di longitudine celeste, una proiezione delle linee di longitudine della Terra sul cielo, è la stessa. Questa posizione è anche nota come congiunzione.

Poiché l'orbita della luna è leggermente inclinata rispetto al piano dell'orbita terrestre, la luna non passa davanti al sole ogni mese; questo è il motivo per cui le eclissi solari sono più rare di così (la prossima eclissi solare è in ottobre).

La tempistica della luna nuova dipende da quando la luna raggiunge un certo punto della sua orbita, quindi ciò significa che l'ora in cui diventa ufficialmente nuova cambia con il proprio fuso orario. La luna nuova è alle 21:52 CDT a Chicago e alle 19:52 PDT a Los Angeles. In Europa la luna nuova cade il 28 giugno; ad esempio, a Parigi, sono le 4:52 ora locale.

Pianeti visibili

Venere, Marte, Giove e Saturno saranno visibili da New York prima dell'alba. (Credito immagine: Starry Night Pro 7) (si apre in una nuova scheda)

Il giorno della luna nuova (28 giugno negli Stati Uniti) il sole sorge a New York alle 5:26 ora locale, che sarà simile ad altre città di latitudine nord-settentrionale come Chicago (5:17) e St Luigi (5:38). Il giorno prima (27 giugno) la luna supera Mercurio alle 4:20 ora orientale. Da New York City, la luna e Mercurio avranno appena schiarito l'orizzonte, poiché la luna sorge alle 4:00 (si apre in una nuova scheda) e Mercurio sorge alle 4:16 (si apre in una nuova scheda) .

Verso le 5 del mattino il cielo si schiarirà e Mercurio sarà molto difficile da vedere, e anche allora il pianeta e la luna saranno solo circa 8 gradi sopra l'orizzonte orientale a New York o in altri luoghi di latitudine centro-settentrionale.

Gli osservatori dell'emisfero australe avranno un momento più facile poiché Mercurio sarà più alto nel cielo di 12 gradi all'alba. Il 27 giugno, da Buenos Aires, Mercurio e la luna sorgono alle 6:27 (si apre in una nuova scheda) secondo in-the-sky.org. È un'ora e mezza prima dell'alba.

Venere sarà una stella del mattino, sorgendo alle 3:36 (si apre in una nuova scheda) a New York City. È abbastanza luminoso da essere visibile quasi fino all'alba locale. Un esercizio divertente è vedere quanto vicino all'alba puoi ancora avvistare il pianeta, che sarà nella costellazione del Toro. Mentre ci si sposta verso sud, il pianeta sorge più tardi a Buenos Aires, lo fa alle 5:44 (si apre in una nuova scheda) ma il sole sorge anche più tardi, alle 8:01 ora locale (si apre in una nuova scheda), poiché è l'inverno australe.

Marte sarà uno spettacolo dopo la mezzanotte, poiché a New York il pianeta sorge alle 1:38 del 28 giugno a New York City (si apre in una nuova scheda), nella costellazione dei Pesci. Da una posizione del cielo relativamente scuro, il pianeta rosso sarà distinto dalla costellazione, poiché sarà molto più luminoso delle stelle circostanti. All'alba, il pianeta sarà a circa 42 gradi sopra l'orizzonte orientale, appena a sud di est. Da più a sud Marte è più alto nel cielo. Da Quito, in Ecuador, Marte sorge all'01:23 (si apre in una nuova scheda) e raggiunge i 71 gradi a nord-est all'alba, che è alle 6:14 ora locale (si apre in una nuova scheda) il 28 giugno. si arriva al di sotto dell'equatore Marte inizia a muoversi più in basso. Da Buenos Aires, è a 47 gradi di altezza e quasi a nord quando sorge il sole.

Giove sorge prima, verso le 00:53 a New York il 28 giugno, nella costellazione del Cetus. Cetus, come Pesci, è una costellazione più debole, con poche stelle luminose. Dalle località della città, Giove sarà una luce brillante, leggermente sfumata di giallo e fissa. All'alba il pianeta si trova appena a ovest del sud a un'altitudine di 45 gradi; dovrebbe rimanere visibile fino alle 5 del mattino circa ora locale. Dall'emisfero australe la posizione è il cielo è un'immagine speculare a Buenos Aires Giove sorge all'1:01 ora locale ed è alto circa 50 gradi a nord-ovest all'alba.

Saturno è il primo pianeta a sorgere, alle 23:11 del 27 giugno a New York. Entro le 4:19 raggiunge il punto più alto del cielo, un'altitudine di circa 35 gradi. Saturno è nella costellazione del Capricorno, la capra d'acqua. Come con altri pianeti, sale più in alto nel cielo mentre ci si sposta verso sud. Da Quito, Saturno è alto 76 gradi alle 3:37 ora locale (si apre in una nuova scheda), quando attraversa il meridiano, poiché sorge alle 23:38 del 27 giugno. Sempre più a sud, da Buenos Aires, Saturno inizia ad apparire più vicino all'orizzonte al transito del meridiano, che è alle 4:17 del 28 giugno. Saturno è 70 gradi sopra l'orizzonte settentrionale.

Costellazioni: emisfero settentrionale

Alle latitudini medio-settentrionali, il 28 giugno è la prima settimana di piena estate. Non diventa completamente buio fino alle 21:30 circa a New York City o Chicago (il tramonto è alle 20:31 e alle 20:29 ora locale in quelle città).

Entro le 22:00, a est, si vedrà Vega, la stella alfa di Lyra la lira, e Deneb, la stella più luminosa del Cigno, il Cigno, e Altair, l'occhio dell'Aquila sopra l'orizzonte, quest'ultimo a circa 25 gradi alto. Le tre stelle costituiscono l'asterismo (un gruppo di stelle che non è una costellazione ufficiale) chiamato il triangolo estivo. Il punto più stretto del triangolo è sempre rivolto verso sud, quindi è un buon cercatore di direzione soprattutto quando si alza nel cielo, proprio come un altro asterismo, l'Orsa Maggiore.

L'Orsa Maggiore fa parte dell'Orsa Maggiore, l'Orsa Maggiore. Se ci si gira dal triangolo estivo a sinistra (verso nord), si vedrà l'Orsa Maggiore, a ovest della stella polare, Polaris. Il Carro è verticale, con la ciotola rivolta verso il basso e la parte superiore rivolta a destra. Le due stelle che puntano a Polaris, Dubhe e Merak, segnano il lato della ciotola più basso, con Dubhe più vicino a Polaris. Direttamente di fronte a Polaris dal Carro c'è la luminosa forma a "W" di Cassiopea, la regina.

In questa immagine possiamo vedere l'asterismo del triangolo estivo, un triangolo gigante nel cielo composto dalle tre stelle luminose Vega (in alto a sinistra), Altair (in basso al centro) e Deneb (all'estrema sinistra). (Credito immagine: A. Fujii) (si apre in una nuova scheda)

Seguendo l'impugnatura del Carro si può "arco verso Arcturus" un movimento ampio lungo la curva dell'impugnatura ti porta lì, alla stella più luminosa di Botes, il Mandriano, in alto a nord-ovest. Proseguendo sull'"arco" si giunge a Spica, in Vergine. Più a sinistra ora ti stai spostando verso est e verso sud c'è Antares, una stella rosso brillante che è il "cuore" dello Scorpione, lo Scorpione.

Sopra lo Scorpione dai siti del cielo oscuro c'è la costellazione più debole (ma molto più grande) di Ofiuco, il Detentore del Serpente o Guaritore. Ofiuco può essere riconosciuto da un lungo trapezio di stelle medio-deboli che si estende sopra lo Scorpione; prima di mezzanotte, sembrerà sdraiato su un fianco. Ai lati di Ofiuco ci sono le costellazioni Serpens Caput e Serpens Cauda, ​​la testa (Caput) e la coda (Cauda) dei serpenti che Ofiuco tiene.

Se si traccia una linea tra Arcturus e Vega, ci sono due costellazioni. Uno è Corona Borealis, la Corona del Nord, appena ad est di Botes, e ad est di quella è la "chiave di volta" le quattro stelle che compongono il corpo di Ercole.

Costellazioni: emisfero australe

La Croce del Sud è visibile nell'emisfero australe guardando quasi verso sud ad un'altitudine di circa 60 gradi. (Credito immagine: Tonic R tramite Getty Images) (si apre in una nuova scheda)

Nell'emisfero australe le stelle invernali sono ascendenti e il sole tramonta presto; a Buenos Aires il tramonto è alle 17:52 ora locale del 28 giugno; a Cape Town il tramonto è alle 17:47 ora locale e a Melbourne, in Australia, il sole tramonta alle 17:10 ora locale. Ciò significa che il cielo è abbastanza scuro da poter vedere le stelle entro le 19:00 alle latitudini medio-meridionali. Guardando quasi verso sud ad un'altitudine di circa 60 gradi si può vedere la Croce del Sud, e appena a sinistra di essa, Alpha Centauri (Rigil Kentaurus), la stella più luminosa di Centauro il Centauro e la stella più vicina al Sole. Scorpius sarà a est, con l'aria di sdraiato supino.

A destra dello Scorpione e più vicino all'orizzonte c'è il Sagittario, l'Arciere, con la sua "teiera" di stelle. Guardando a sud-ovest si vedrà Canopo, la stella più luminosa di Carina, la chiglia della leggendaria nave Argo. Le costellazioni Vela e Puppis, rispettivamente la Vela e il Poop Deck, sono alla destra di Carina e più in alto rispetto all'orizzonte.

La luna: 10 fatti sorprendenti

Calendario della luna piena 2022: quando vedere la prossima luna piena

Il Polo Sud Celeste, è nella costellazione di Ottani, l'ottante. Non c'è allineamento della "stella polare" meridionale Polaris con il Polo Nord Celeste è un caso. Un modo per localizzare il Polo è usare i "puntatori" in Centauro, Alpha e Beta Centauri. Si traccia una linea a metà strada tra quei due e un'altra stella luminosa, Achernar, alla fine del fiume. Il giro di boa segna il polo.

Nota del redattore: se scatti un'incredibile foto del cielo notturno e desideri condividerla con i lettori di This Web.com, invia le tue foto, i tuoi commenti e il tuo nome e posizione a This [email protected] .

Puoi seguire This Web.com su Twitter @Spacedotcom (si apre in una nuova scheda) e su Facebook (si apre in una nuova scheda) .

Ir arriba