Google celebra il 315 ° compleanno del fisico francese Émilie du Châtelet

Google festeggia il 315° compleanno di Milie du Chtelet, fisica, traduttrice, filosofa nonostante l'esclusione delle donne dalla fisica in quel momento.

Il libro più influente di Du Chtelet fu il suo testo pubblicato nel 1740 in forma anonima, "The Foundations of Physics", basato sul lavoro di Isaac Newton . Completò anche una traduzione dei suoi " Principia (opens in new tab)", in cui Newton delinea le leggi della gravità e del movimento, poco prima della sua morte nel 1749; nella sua versione, non solo ha tradotto il testo di Newton in francese, ma ha anche ampliato la matematica che ha fornito.

Du Chtelet è stato accreditato per aver reso popolari le idee di Newton in Francia e oltre; in particolare, il suo lavoro ha preso il lavoro di Newton sulla gravità e si è concentrato su ciò che potrebbe causare il funzionamento della gravità sulla scala dei pianeti e su come tale forza potrebbe aver avuto origine, secondo un'analisi della sua eredità. Google ha celebrato il lavoro di du Chtelet con un doodle di Google raffigurante lo scienziato al lavoro con strumenti matematici.

Du Chtelet nacque nel 1706; suo padre, un funzionario alla corte del "Re Sole" francese Luigi XIV, sostenne la sua educazione in campi che vanno dalla letteratura latina alla matematica e alla filosofia che sarebbero state alla base del suo lavoro successivo.

Questa educazione è rappresentativa della sua carriera: a causa del sessismo incorporato nelle istituzioni scientifiche dell'epoca, la capacità di du Chtelet di fare scienza si basava sia sul suo alto status sociale che sull'approvazione degli uomini nella sua vita, scrisse uno storico .

Du Chtelet sposò il marchese Florent-Claude de Chtelet-Lomont nel 1725, diventando, ufficialmente, Gabrielle-milie Le Tonnelier de Breteuil, marchesa du Chtelet; il marchese era un ufficiale militare che viaggiava spesso, ma secondo la descrizione del doodle di Google , la biblioteca della sua tenuta comprendeva 21.000 libri.

Un'incisione di milie du Chtelet realizzata intorno al 1740. (Credito immagine: Kean Collection/Getty Images)

Tuttavia, il lavoro di du Chtelet viene spesso trascurato per evidenziare la sua relazione con il famoso filosofo francese Voltaire, che visse con lei nella tenuta per molti anni. Ma la relazione era anche una collaborazione intellettuale. Anche Voltaire era interessato al lavoro di Newton, anche se i due si sono confrontati sugli approcci alle sue idee e alle domande che si sono lasciati alle spalle.

Il lavoro di Du Chtelet è stato condotto quasi esclusivamente al di fuori dell'istituzione scientifica chiave della Francia dell'epoca, l'Acadmie des Sciences, che consentiva solo agli uomini di partecipare alle sue riunioni, ha osservato un'analisi . Invece, ha lavorato con le sue connessioni sociali, che si estendevano ben oltre Voltaire e includevano diverse figure chiave in matematica, filosofia e altri campi correlati.

Secondo un'analisi della sua carriera, due caratteristiche chiave del lavoro di du Chtelet erano la sua competenza matematica e la sua incorporazione del lavoro filosofico del filosofo tedesco Gottfried Leibniz. Meno della metà dei "Fondamenti della fisica" è incentrata su ciò che riconosceremmo come fisica newtoniana; altri argomenti includono la natura della conoscenza e del tempo.

Nell'introduzione a "Fondamenti di fisica", du Chtelet descrive lei stessa il suo lavoro. "La fisica è un edificio immenso che supera i poteri di una singola persona", ha scritto . "Alcuni vi posano una pietra, altri vi costruiscono intere ali, ma tutti devono lavorare alle solide fondamenta che sono state poste per questo edificio nel secolo scorso, mediante la geometria e le osservazioni; altri ancora osservano la pianta dell'edificio, e Io, tra loro."

Invia un'e-mail a Meghan Bartels a [email protected] o seguila su Twitter @ meghanbartels . Seguici su Twitter @ Spacedotcom e su Facebook .

Ir arriba