Google Doodle onora Frank Kameny, astronomo diventato attivista, per il mese dell’orgoglio

Google Doodle ha segnato il secondo giorno del Pride Month (2 giugno) celebrando un astronomo, Frank Kameny, che ha perso il lavoro a causa dell'omofobia e ha trascorso il resto della sua vita a combattere la discriminazione.

Nato nel Queens, New York, Kameny ha iniziato a studiare fisica al college a soli 15 anni, secondo Google . Dopo essersi arruolato nell'esercito durante la seconda guerra mondiale quando aveva 17 anni, tornò negli Stati Uniti nel 1946 e terminò i corsi di laurea in fisica, quindi conseguì un master e un dottorato in astronomia ad Harvard. La sua ricerca si è concentrata sull'analisi della luce proveniente da stelle e pianeti .

Ma nel 1957, Kameny accettò un lavoro usando le sue capacità di astronomia per il Servizio mappe dell'esercito americano, poi fu licenziato subito dopo quando si rifiutò di rispondere alle domande sul suo orientamento sessuale, secondo il National Park Service , che elenca la sua casa di Washington, DC su il suo registro dei siti storici. Non ha mai ottenuto un altro lavoro a tempo pieno utilizzando le sue credenziali scientifiche, secondo una biografia inclusa nei documenti dell'agenzia .

Kameny ha lottato con la povertà mentre protestava per la perdita del lavoro, culminata con il deposito presso la Corte Suprema, che ha rifiutato il caso. Le sue obiezioni legali alla sua perdita del lavoro basate sul suo orientamento sessuale sono le prime registrate dal governo.

A quel tempo, l'omofobia era comune e il governo federale aveva politiche anti-LGBTQ che equivalevano a " Lavender Scare ", parallelamente al più famigerato Red Scare anticomunista. Gli storici stimano che più di 5.000 dipendenti federali abbiano perso il lavoro a causa di queste misure.

In particolare, Kameny si è scontrato con l'ordine esecutivo 10450 del presidente Dwight Eisenhower, che includeva l'essere gay tra molti altri fattori come potenziali rischi per la sicurezza. A quel tempo, anche l'American Psychiatric Association classificava l'essere gay come una malattia mentale. Kameny ha affermato che la classificazione era basata su "pseudo-scienza squallida, scadente, sciatta, squallida" e "giudizi di valore morale, culturale e teologico mascherati e camuffati nel linguaggio della scienza senza alcuna sostanza della scienza".

Dopo aver perso la propria battaglia in tribunale, Kameny è diventato un attivista e ha co-fondato la filiale di Washington della Mattachine Society, un'organizzazione di difesa dei diritti dei gay, nel 1961.

Frank Kameny visto a un ricevimento ospitato dal presidente Barack Obama nel 2009. (Credito immagine: foto ufficiale della Casa Bianca di Pete Souza)

"Abbiamo preso la riforma del governo come uno dei nostri obiettivi principali", ha detto Kameny in un'intervista del 2003 . Tra le altre attività, il gruppo ha organizzato picchetti davanti alla Casa Bianca.

La Library of Congress possiede ora più di 55.000 documenti relativi alla vita di attivismo di Kameny, durante la quale ha coniato lo slogan "Gay is Good". Nel 1971, divenne il primo candidato al Congresso, quando il Distretto di Columbia ottenne per la prima volta un membro senza diritto di voto. Usando la propria esperienza e una formazione legale informale, ha combattuto per gli altri dalla parte ricevente delle politiche di Lavender Scare.

In particolare, Kameny si è battuto per riformare le politiche discriminatorie di autorizzazione di sicurezza e le politiche di leva militare. Ha anche fatto pressioni sull'American Psychiatric Association affinché smettesse di classificare le identità LGBTQ come condizioni psicologiche, cosa che l' associazione fece nel 1973 . La discriminazione sul lavoro federale basata sull'orientamento sessuale è stata vietata solo nel 1998.

Secondo un necrologio pubblicato sul Washington Post dopo la sua morte nel 2011, Kameny una volta pensò di diventare un astronauta, dicendo: "Potrei essere andato sulla luna".

Ad oggi, nessun astronauta attivo nel corpo della NASA si è identificato pubblicamente come membro della comunità LGBTQ. (Sally Ride, la prima donna americana in This Web, dopo la sua morte è stata identificata come lesbica dal suo partner di lunga data; nel 2019, l'astronauta attiva della NASA Anne McClain è stata accusata di accedere in modo inappropriato al conto bancario della sua ex moglie da This Web dopo il loro divorzio .)

Invia un'e-mail a Meghan Bartels a [email protected] o seguila su Twitter @meghanbartels. Seguici su Twitter @Spacedotcom e su Facebook.

Ir arriba