Hale-Bopp: la cometa luminosa e tragica degli anni ’90

La cometa Hale-Bopp era una cometa insolitamente luminosa che ha sorvolato la Terra, raggiungendo il suo avvicinamento più vicino al pianeta nel 1997. Era più spettacolare nell'emisfero settentrionale e visibile ad occhio nudo per circa 18 mesi.

Hale-Bopp è stata probabilmente una delle comete più viste della storia. Con una magnitudine assoluta di -1, la cometa è stata una delle comete più luminose a raggiungere il sistema solare interno nella storia registrata, ha detto la NASA (si apre in una nuova scheda). Hale-Bopp è apparso 1.000 volte più luminoso (si apre in una nuova scheda) rispetto alla cometa di Halley alla stessa distanza. Le sue doppie code blu e bianche erano chiaramente visibili anche da aree inquinate dalla luce come Chicago.

Purtroppo, c'era una tragica nota a piè di pagina sull'apparizione di Hale-Bopp, 39 persone che facevano parte del culto "Heaven's Gate" a San Diego si sono suicidate in massa mentre la cometa si avvicinava alla Terra.

Chi ha scoperto Hale-Bopp?

La cometa Hale-Bopp è stata avvistata durante la missione STS-83 della NASA. (Credito immagine: NASA) (si apre in una nuova scheda)

La cometa Hale-Bopp è stata trovata indipendentemente da due astronomi dilettanti, Alan Hale nel New Mexico e Thomas Bopp in Arizona. Al momento della sua scoperta, Hale-Bopp era la cometa più lontana mai scoperta dai dilettanti, secondo la NASA.

Entrambi gli uomini hanno puntato i loro telescopi sul vicino ammasso globulare M70 il 23 luglio 1995. Hale, che aveva un dottorato in astronomia ma dirigeva un'azienda educativa, aveva osservato la stessa area pochi giorni prima ed era rimasto sorpreso di vedere una nuova macchia nel cielo.

"Non appena ho guardato, ho visto un oggetto sfocato nelle vicinanze", ha detto in un'intervista alla rivista Time del 1997. (si apre in una nuova scheda) "Era strano perché avevo guardato M70 un paio di settimane prima e l'oggetto non c'era."

Hale ha ricordato di aver guardato il cielo poche ore dopo e di aver visto che l'oggetto si era mosso. Nella sua mente, ha detto a Time, era decisamente una cometa.

Quasi contemporaneamente, Bopp vide lo stesso oggetto nel cielo. Entrambi gli uomini hanno inviato le loro osservazioni al Central Bureau for Astronomical Telegrams dell'Unione Astronomica Internazionale.

Gli astronomi sono rimasti sbalorditi da quanto brillante sia apparsa la cometa, ufficialmente designata C/1995 O1, anche a grande distanza. Mentre si aspettavano che la cometa sarebbe stata luminosa quando sarebbe arrivata vicino alla Terra, le previsioni sono complicate quando si tratta di comete, sono essenzialmente solo palline di ghiaccio e polvere che eruttano in modi difficili da prevedere.

"È stato un po' snervante stare seduti per tutti quei mesi chiedendosi se la cometa sarebbe svanita", ha detto Hale a Time.

Secondo la NASA (si apre in una nuova scheda), l'approccio più vicino alla Terra di Hale-Bopp è avvenuto a marzo. 22, 1997, a una distanza di circa 120 milioni di miglia (193 milioni di chilometri). (In confronto, il sole è a 93 milioni di miglia, o 150 milioni di km, dalla Terra). Gli astronomi avevano ancora la brillante cometa Hyakutake fresca nelle loro menti in quel momento poiché è appena passata vicino alla Terra nel 1996. Hale-Bopp era molte volte più lontano di Hyakutake ma sembrava ancora molto più luminoso.

Da dove viene Hale-Bopp?

La cometa Hale-Bopp è stata osservata nel novembre 1996 da Hermann Boehnhardt dell'Istituto di Astronomia dell'Università Ludwig-Maximilian di Monaco. Le immagini sono state scattate al telescopio danese da 1,5 metri con lo strumento multimodale DFOSC. L'immagine è stata catturata attraverso un filtro rosso e mostra la luce solare riflessa dalla polvere nel coma di Hale-Bopp. (Credito immagine: ESO) (si apre in una nuova scheda)

La cometa Hale-Bopp è una cometa di lungo periodo definita come una cometa con un periodo orbitale superiore a 200 anni secondo la Swinburne University of Technology (si apre in una nuova scheda). Le comete di lungo periodo di solito mostrano orbite altamente ellittiche che le rendono meno prevedibili delle comete di breve periodo.

Hale-Bopp probabilmente ha avuto origine, come la maggior parte delle comete di lungo periodo, dalla Nube di Oort, una collezione sferica di oggetti di ghiaccio situata approssimativamente tra 2.000 e 100.0000 unità astronomiche (AU) dal sole. Una AU è la distanza dalla Terra al Sole ed equivale a circa 93 milioni di miglia (150 milioni di chilometri).

Gli oggetti nella Nube di Oort sono così lontani dal sole che le perturbazioni gravitazionali di stelle passive, nubi molecolari o persino forze di marea della Via Lattea possono essere sufficienti per rimuovere un oggetto dal serbatoio ghiacciato (si apre in una nuova scheda) e inviarlo un'orbita altamente ellittica attorno al sole.

La cometa Hale-Bopp provoca ingorghi su Internet

Durante i mesi di avvicinamento di Hale-Bopp alla Terra, le descrizioni della cometa hanno suscitato interesse nei giornali e su Internet, che all'epoca era un fenomeno pubblico giovane ma in crescita.

"Ci sono una moltitudine di siti web contenenti informazioni su Hale-Bopp; stanno attirando così tanti visitatori che stanno causando un ingorgo su Internet", ha scritto Scientific American nel marzo 1997 (si apre in una nuova scheda). "Una homepage Hale-Bopp allestita presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA registrava più di 1,2 milioni di visitatori al giorno durante il fine settimana di Pasqua e aveva creato due siti mirror".

Non erano solo i dilettanti a guardare lo spettacolo, ovviamente. Telescopi professionali oscillavano per osservare la cometa mentre si avvicinava. La NASA ha studiato la cometa con il telescopio Hubble This Web e ha riferito che il nucleo della cometa è "enorme" (si apre in una nuova scheda) da 19 a 25 miglia (da 30 a 40 km) di diametro.

Ciò che ha sorpreso maggiormente gli scienziati osservando Hale-Bopp è stata un'esplosione di polvere che fluisce dal nucleo della cometa in quantità almeno otto volte superiori alle osservazioni medie delle comete osservate in precedenza.

"La superficie del nucleo di Hale-Bopp deve essere un luogo incredibilmente dinamico, con le prese d'aria che vengono attivate e disattivate quando per la prima volta nuove macchie di materiale ghiacciato vengono ruotate verso la luce solare", ha affermato Harold Weaver, un astrofisico della Johns Hopkins University che ha condotto lo studio Hubble.

Hale-Bopp e il culto di Heaven's Gate

Heaven's Gate era un culto della fine dei tempi guidato da Marshall Applewhite, un ex professore di musica che sosteneva l'astinenza sessuale e che aveva subito la castrazione. I membri del culto credevano che i loro corpi fossero semplicemente contenitori che potevano essere abbandonati a favore di un'esistenza fisica superiore, ha riferito History.com (si apre in una nuova scheda). Pensavano anche che un alieno This Webcraft stesse seguendo Hale-Bopp.

Alla fine di marzo 1997, Applewhite e 38 seguaci hanno bevuto un cocktail letale di fenobarbital e vodka e si sono sdraiati per morire, convinti che avrebbero lasciato i loro corpi fisici, sarebbero entrati nell'alieno This Webcraft che credevano fosse dietro Hale-Bopp e avrebbero attraversato la porta del paradiso in un'esistenza superiore. I corpi di 21 donne e 18 uomini sono stati trovati sdraiati in letti a castello in un palazzo nella periferia di San Diego, in California. Indossavano abiti coordinati e scarpe da ginnastica nuove.

"Secondo il materiale pubblicato dal gruppo sul suo sito Internet, i tempi dei suicidi erano probabilmente legati all'arrivo della cometa Hale-Bopp, che i membri sembravano considerare come un emissario cosmico che li invitava a un altro mondo", The New York Times segnalato nel marzo 1997 (si apre in una nuova scheda) .

Quando tornerà Hale-Bopp?

La cometa Hale-Bopp non tornerà nel sistema solare interno per migliaia di anni. Questa immagine mostra la cometa Hale-Bopp con il telescopio da 48 pollici di Palomar Mountain in primo piano. (Credito immagine: ecliff6 tramite Getty Images)

Hale-Bopp ha rappresentato un momento emozionante per l'astronomia. Gli scienziati si sono dati da fare per esaminare il più possibile la cometa durante la sua breve crociera sulla Terra. L'ultima apparizione della cometa nel cielo terrestre risale a circa 4.200 anni prima e non tornerà nel sistema solare interno per migliaia di anni.

Gli astronomi dell'European Southern Observatory (ESO) hanno rilasciato immagini della cometa (si apre in una nuova scheda) nel 2001, quattro anni dopo che Hale-Bopp era più vicino alla Terra. A quel punto, la cometa si era sollevata a 1,2 miliardi di miglia (2 miliardi di km) dalla Terra, circa a metà strada tra le orbite di Saturno e di Urano.

"Il grande nucleo di ghiaccio e polvere (probabilmente di circa 50 km (31 miglia) di diametro) continua ad essere attivo, nonostante la temperatura molto bassa in cui si trova ora. Questo è abbastanza insolito per una cometa", ha dichiarato l'ESO, sulla base delle osservazioni del telescopio La Silla in Cile.

Lo studio delle comete è particolarmente impegnativo a causa di quanto sia difficile prevedere la luminosità di una cometa. Tra il 2014 e il 2016, Rosetta This Webcraft in Europa ha orbitato attorno alla cometa 67P/ChuryumovGerasimenko per studiare cosa succede quando una cometa inizia il suo avvicinamento più vicino al sole. Gli studi di Rosetta aiuteranno gli scienziati a fare previsioni migliori su quanto saranno luminose le comete.

Mentre i dilettanti scoprono ancora le comete di tanto in tanto, gli osservatori più prolifici tendono ad essere automatizzati This Webcraft. Ad esempio, il satellite Solar and Heliospheric Observatory (SOHO) è progettato per studiare l'attività solare e, pertanto, è perfettamente posizionato per catturare le comete che rasentano il sole. SOHO ha catturato immagini di oltre 3.000 comete da quando è stata lanciata in This Web nel 1995.

Esempi di comete che sono passate in precedenza dalla Terra e l'anno previsto in cui torneranno per un altro sorvolo.
Cometa Anno dell'ultima visita Anno della prossima visita
Hale-Bopp 1997 4385
La cometa di Halley 1986 2061
Ikeya-Seki 1965 3000
Amore gioia 2011 2633
McNaught 2007 95.000

Risorse addizionali

Se vuoi saperne di più sulla cometa Hale-Bopp, dai un'occhiata a questo articolo del sito web di skywatching Comet Watch (si apre in una nuova scheda). Esplora le comete in modo più dettagliato con questo materiale didattico della Open University (si apre in una nuova scheda). Puoi trovare materiale Hale-Bopp più utile sulla pagina web di Hale-Bopp dell'Osservatorio europeo australe (si apre in una nuova scheda).

Bibliografia

  • Ksanfomaliti, LV "Alcune caratteristiche della cometa HaleBopp (secondo le osservazioni del 19951998). (si apre in una nuova scheda) " Ricerca sul sistema solare 54.2 (2020): 121-136.
  • Kelley, Michael S., et al. " Frozen Oort Cloud Comet Hale-Bopp (si apre in una nuova scheda) ." Proposta JWST. Ciclo 1 (2021): 2127.
  • Cremonese, G., et al. " Sodio neutro dalla cometa Hale-Bopp: un terzo tipo di coda. (si apre in una nuova scheda) " The Astrophysical Journal 490.2 (1997): L199.
Ir arriba