I pianeti più luminosi nel cielo notturno di maggio e come vederli

I cieli del primo mattino sono dove si trovano tutti i pianeti. Certo, dovrai aspettare fino a dopo la metà del mese per vedere Mercurio, ma da allora in poi saranno tutti in vista.

Esci all'aperto circa 40 minuti prima dell'alba il 24 giugno e affronta il cielo meridionale e orientale e sarai in grado di scorgere tutti e cinque i pianeti a occhio nudo e la luna in una sola occhiata. Ciò che è ancora più interessante è che saranno tutti allineati nel loro vero ordine fuori dal sole: Mercurio, Venere, la luna, Marte, Giove e Saturno.

Nel nostro programma, ricorda che quando misuri la separazione angolare tra due oggetti celesti, il tuo pugno chiuso tenuto alla lunghezza delle braccia misura circa 10 gradi. Qui, presentiamo un programma di seguito che fornisce alcuni dei migliori tempi di osservazione del pianeta e ti indica dove guardare per vederli.

Se stai cercando un binocolo o un telescopio per vedere i pianeti del sistema solare, la nostra guida per i migliori binocoli e i migliori telescopi ha opzioni che possono aiutarti. Se hai bisogno di attrezzatura fotografica, considera le nostre migliori fotocamere per l'astrofotografia e i migliori obiettivi per l'astrofotografia per prepararti alla vista del prossimo pianeta.

Imparentato:

I migliori telescopi per osservare il cielo notturno

Le migliori fotocamere per l'astrofotografia

Questo calendario Web 2022: lanci di razzi, eventi celesti, missioni e altro!

Nel nostro programma, ricorda che quando misuri la separazione angolare tra due oggetti celesti, il tuo pugno chiuso tenuto alla distanza di un braccio misura circa 10 gradi. Qui, presentiamo un programma di seguito che fornisce alcuni dei migliori tempi di osservazione del pianeta e indica dove guardare per vederli.

Il Sole

Il sole raggiungerà il suo solstizio d'estate il 21 giugno 2022. (Image credit: Chris Vaughan) Il miglior telescopio!

(Credito immagine: Celestron)

Cerchi un telescopio per vedere i pianeti o il prossimo evento di osservazione del cielo? Consigliamo il Celestron Astro Fi 102 (si apre in una nuova scheda) come la scelta migliore nella nostra migliore guida al telescopio per principianti.

Il Sole – raggiunge il solstizio di giugno il 2 giugno alle 5:14 EDT (0914 GMT). Questo è il giorno più lungo dell'anno, con il sole che rimane sopra l'orizzonte per quasi 15 ore esatte a 40 latitudine nord.

Questo momento del solstizio è quando il sole raggiunge la sua declinazione più settentrionale dell'anno e inizia il suo ritorno di sei mesi a sud. Il solstizio segna l'inizio astronomico dell'estate nell'emisfero settentrionale e dell'inverno nell'emisfero meridionale. La sera successiva, la sottile scheggia della luna di due giorni (illuminata al 4%) si unirà alla scena, situata a 4 gradi in alto a sinistra di Mercurio. Telescopicamente, il pianeta appare illuminato per circa un quarto e nei giorni seguenti, mentre la sua fase crescente si assottiglia, Mercurio svanisce rapidamente alla magnitudine +1,6 entro la sesta; un paio di notti dopo il pianeta non si vede più.

Mercurio

Mercurio al massimo allungamento il 16 giugno 2022. (Credito immagine: Chris Vaughan)

Mercurio era in una congiunzione inferiore il 21 maggio ed era solo di 3a magnitudine troppo debole per vedere il basso all'alba quando iniziò giugno.

Anche il 16 giugno, quando Mercurio è al massimo allungamento di 23 gradi a ovest del sole, ha appena magnitudine +0,6, rendendolo visibile solo marginalmente ad occhio nudo molto in basso a est-nordest circa 30 minuti prima dell'alba. Cercalo a 10 gradi in basso a sinistra di Venere.

Per le prossime due settimane, Mercurio rimarrà all'incirca alla stessa altitudine in un luminoso crepuscolo mentre continua a illuminarsi. Se sei pronto per una sfida, eccola qui: il 27 giugno, da 30 a 40 minuti prima dell'alba, usa il binocolo e scansiona lungo l'orizzonte est-nordest nel luminoso crepuscolo dell'alba e vedi se riesci a catturare Mercurio, che ha ora illuminata a magnitudine -0,4 e 3 gradi in alto a sinistra, potresti anche intravedere la luna crescente ora estremamente sottile, illuminata solo al 3%. E come bonus, vedi se riesci a individuare la stella arancione di prima magnitudine Aldebaran, situata a circa 7 gradi a sinistra di Mercurio.

Venere

Venere è un pianeta luminoso prima dell'alba per tutto il mese di giugno 2022. (Credito immagine: Chris Vaughan)

Venere sorge all'ora del primo bagliore dell'alba per tutta l'estate.

La mattina del 26 giugno, i mattinieri saranno trattati per il suo squisito abbinamento con una sottile falce di luna, con Venere seduta a 2,5 gradi alla sua destra inferiore. Il binocolo aiuterà anche a mostrare le Pleiadi a 6,5 ​​gradi a nord di Venere prima che il crepuscolo mattutino diventi troppo luminoso.

Marte

Marte brillerà con la luna e Cerere il 22 giugno 2022. (Image credit: Chris Vaughan)

Marte dopo aver indugiato nell'alba per la prima metà di quest'anno, il pianeta rosso sta finalmente iniziando a richiamare l'attenzione su se stesso mentre si avvicina alla Terra e continua a illuminarsi.

La pianta rossa ora brilla a magnitudine +0,5; una partita per Achernar, la nona stella più luminosa. Fresco della loro straordinaria congiunzione del 29 maggio Giove e Marte costituiscono ancora una coppia accattivante questa mattina, in basso nel cielo est-sudest circa 90 minuti prima dell'alba.

Marte giallo-arancio si trova a 1,8 gradi rispetto a Giove in basso a sinistra. Il 22 giugno la luna fa visita a Marte. Lo troverai seduto a 5,5 gradi alla sinistra della luna.

Giove

Giove brillerà con Marte all'inizio del 2 giugno 2022. (Credito immagine: Chris Vaughan)

Giove abbagliante a magnitudine -2,4 è sempre uno spettacolo gradito nel sud-est quando l'alba si illumina. Marte e Giove continuano a separarsi l'uno dall'altro mentre giugno progredisce di poco più di mezzo grado al giorno. Entro la fine del mese saranno distanti quasi 20 gradi.

Se sei sveglio la mattina del 21 giugno, forse in attesa della prima alba dell'estate, lancia uno sguardo verso la luna e quasi 5 gradi in alto a sinistra vedrai questo, il pianeta più grande del sistema solare. Giove raggiunge la quadratura occidentale, 90 gradi a ovest del sole, segnando il punto nel cielo verso il quale la Terra sta sfrecciando nella sua orbita.

Di conseguenza, nel mese di giugno ci avviciniamo di 15,6 miglia (25 km) al pianeta gigante ogni secondo. Di conseguenza, Giove si gonfia dell'8% del diametro equatoriale apparente durante il mese. Al telescopio noterete un altro effetto della posizione di Giove vicino alla quadratura: il bordo occidentale del globo del pianeta è leggermente in ombra, creando un Giove gibboso. In una mattinata di eccellente visibilità atmosferica, Giove può servire al tuo telescopio di medie dimensioni un generoso aiuto di dettagli nelle sue fasce scure e nelle zone luminose. La vista spesso si stabilizza quando l'alba si illumina.

Saturno

Saturno sembrerà "fermo" nel cielo notturno il 5 giugno 2022 mentre interrompe il suo movimento verso est nel cielo notturno. (Credito immagine: Chris Vaughan)

Saturno, il famoso mondo dagli anelli, è un pianeta di sere autunnali quest'anno, ma sta già sorgendo prima della mezzanotte dell'ora legale entro il 15 giugno. È ben posizionato per la visualizzazione a sud-est o sud-sud-est quando arriva l'alba.

Saturno interrompe il suo movimento verso est in Acquario il 5 giugno, iniziando il suo ciclo retrogrado annuale verso ovest attraverso il Capricorno. Intorno al 1 giugno, gli anelli di Saturno appaiono più stretti dell'anno, inclinati di 12,3 gradi dal bordo in poi. Il 18 giugno, gli osservatori del cielo mattutino la vedranno come una "stella" di colore bianco-giallastro moderatamente brillante che si libra di circa una mezza dozzina di gradi sopra e leggermente a sinistra della luna gibbosa calante.

Joe Rao è istruttore e docente ospite all'Hayden Planetarium di New York (si apre in una nuova scheda) . Scrive di astronomia per la rivista Natural History (si apre in una nuova scheda) , l' Almanacco dei contadini (si apre in una nuova scheda) e altre pubblicazioni. Seguici su Twitter @Spacedotcom (si apre in una nuova scheda) e su Facebook (si apre in una nuova scheda) .

Ir arriba