Il finale del libro di Boba Fett è puro “Star Wars”

Attenzione: spoiler in vista per "Il libro di Boba Fett" episodio 7

Tutto ciò che abbiamo visto fino ad ora ne "Il libro di Boba Fett" ci ha condotto a questo momento, e non ci delude.

L'episodio 7 inizia proprio da dove ci eravamo fermati la scorsa settimana quando Boba Fett (Temuera Morrison), Fennec Shand (Ming-Na Wen) e Din Djarin (Pedro Pascal) si fanno strada attraverso le rovine bruciate del bar del Santuario che è stato distrutto da un esplosione di una bomba in un palese atto di guerra del sindacato criminale Pyke.

È stato deciso che la banda dovrebbe rintanarsi qui per inviare un messaggio alla gente di Mos Espa che, nonostante l'imminente attacco da parte del sindacato criminale Pyke, Fett e il suo esercito improvvisato li difenderanno e non si ritireranno nella sua sicurezza. palazzo impenetrabile.

Cad Bane (doppiato da Corey Burton, che ha fornito la voce al personaggio sia in "The Clone Wars" che in "The Bad Batch") va dal sindaco Mok Shaiz (doppiato da Robert Rodriguez) che è con il capo del sindacato Pyke (Phil LaMarr), dal momento che tutti e tre sono in combutta.

Nel frattempo, a Mos Eisley nell'hangar bay 35, per la precisione, arriva un caccia stellare di classe X-wing T-65, e supponiamo che Luke sia volato su Tatooine per consegnare Grogu al Mandalorian. La piccola creatura verde ha già preso una decisione tra la spada laser di Yoda e il giubbotto Beskar che gli è stato presentato la scorsa settimana? Si scopre che ce l'ha. Tuttavia, rimandare Luke in CGI de-età per accompagnare Grogu probabilmente sarebbe costato alla Disney milioni di effetti visivi aggiuntivi, quindi è stato rimandato indietro con R2-D2 a pilotare la nave. In ogni caso, Peli Motto (Amy Sedaris) è felice di vederlo.

  • Vuoi provare Disney Plus? Puoi ottenere una prova gratuita di 7 giorni qui (si apre in una nuova scheda)
  • Iscriviti a Disney Plus per $ 6,99 al mese (si apre in una nuova scheda)

Cad Bane è morto o è appena uscito per il conteggio? Si spera che possa apparire nello spettacolo "Obi Wan Kenobi" (Image credit: Disney/Lucasfilm)

È sicuro dire che ci aspettavamo che il momento in cui Grogu ha fatto la sua scelta fosse l'ultimo momento dell'ultimo episodio, se non fosse stato riportato all'inizio della terza stagione di "The Mandalorian". Quindi, portare la storia oltre il punto finale precedentemente previsto in questo episodio è bello da vedere. Di ritorno nelle strade polverose e deserte di Mos Espa, Bane e Fett si trovano finalmente faccia a faccia. E questa non è la prima volta che si incontrano nella storia di "Star Wars".

In una scena incompiuta di "The Clone Wars", viene rivelato (si apre in una nuova scheda) che l'ammaccatura nell'elmo di Boba Fett è stata causata da un blaster sparato da Bane in una situazione di stallo che avevano quando Fett era un giovane cacciatore di taglie che lavorava con un equipaggio che si scontrò con il leggendario Bane. Ora, ancora una volta, sono faccia a faccia. Bane cerca di provocare Fett, ma per fortuna Shand è lì per tenerlo con i piedi per terra e per ora viene evitato uno scontro.

Quindi la strategia dell'attacco di Pyke diventa chiara. Ricordi nel capitolo 4, "The Gathering Storm", quando i capi delle altre organizzazioni criminali di Mos Espa hanno deciso di non schierarsi durante la lotta? Bene, chiaramente non è durato a lungo e ora la Mos Espa Mod Squad e Black Krrsantan sono colti allo scoperto, smascherati per le strade mentre un gran numero della popolazione locale sembra prendere le armi contro di loro, oltre al sindacato di Pyke la milizia inizia a circondare i resti della cantina del Santuario dove si rifugiano Fett, Shand e Djarin.

Chi ha mai pensato che una piccola creatura così carina avrebbe fatto guadagnare alla Disney così tanti soldi nelle vendite di merchandising? (Credito immagine: Disney/Lucasfilm)

In un prevedibile, ma nondimeno divertente gioco da fermo, mandano il Majordomo di Mok Shaiz (David Pasquesi) a negoziare con la milizia di Pyke. Inutile dire che stanno per zittirlo definitivamente quando Fett e Djarin appaiono nel cielo sopra usando i loro jetpack e aprono il fuoco sulla milizia Pyke. La lotta è in pieno svolgimento ora e qualunque siano i tuoi sentimenti riguardo al resto di questo episodio, non si può negare che guardare i due Mandaloriani, Fett e Djarin, combattere fianco a fianco è uno dei momenti migliori che abbiamo mai avuto in "Star Guerre" finora.

Per due minuti interi, questi due cacciatori di taglie malconci e con indosso Beskar combattono contro probabilità schiaccianti in un pezzo che quasi certamente ha preso solo un po' di ispirazione da western epici come "Butch Cassidy and the Sundance Kid". In effetti, sono disposto a scommettere che ad un certo punto all'inizio della fase di sceneggiatura, questo scontro a fuoco è stato lanciato come "e se Butch e Sundance corressero ad affrontare l'esercito boliviano, ma hanno l'armatura Beskar" Inutile dire che è piuttosto fantastico.

Nonostante il vantaggio di quell'armatura, però, i due vengono lentamente martellati a terra dal fuoco dei blaster, quando inaspettatamente arrivano rinforzi da Mos Pelgo Città Libera. Insieme alla Mos Espa Mod Squad e Black Krrsantan che si sono uniti alla lotta, difendono la loro posizione e iniziano persino a prendere il sopravvento. Fino a quando un certo numero di letali droidi annientatori Scorpenek (si apre in una nuova scheda) iniziano a emergere da più in alto nella strada. Immagina un Droideka (si apre in una nuova scheda) che ci è stato presentato per la prima volta a bordo della corazzata della Federazione dei Mercanti di Nute Gunray in "La minaccia fantasma" e ora immagina qualcosa di 10 volte più grande e più pesantemente armato.

Quella sensazione quando ti rendi conto, non importa quanto sei compiaciuto o intelligente, stai per ottenere entrambi i barili (Credito immagine: Disney/Lucasfilm)

Fondamentalmente una batteria antiaerea ambulante, questi droidi non sono mai stati visti in "Star Wars", ma sono basati su concept art inutilizzati per "L'attacco dei cloni" creati dal Direttore Creativo Esecutivo di Lucasfilm, Doug Chiang.

Questi rappresentano un problema molto serio per la nostra coraggiosa banda di cittadini, e prima che inizino ad aumentare le vittime. Sia Fett che Djarin esauriscono tutte le possibilità, inclusi i loro lanciarazzi, lanciafiamme e persino la Darksaber. Fett ha un'idea e vola via mentre Djarin tenta di tenere il forte distraendo i droidi, e mentre corre da una strada all'altra, in chi si imbatte? Motto e Grogu su un risciò trainato da un RIC-290 (si apre in una nuova scheda) .

I combattimenti si intensificano fino a quando tutti smettono lentamente di sparare e alzano lo sguardo, anche i droidi. Poi e in un simpatico cenno a "Godzilla" che cammina per le strade di Tokyo solo un pezzettino della spina dorsale del Rancor è visibile per un secondo tra gli edifici e le strutture. Quindi ogni artiglio viene visto (in modo simile all'artwork (si apre in una nuova scheda) per il programma televisivo del 1988 "War of the Worlds") mentre si arrampica sui tetti, e infine Fett cavalca la bestia mentre scambia il fuoco con il droide Scorpenek più vicino.

I droidi Scorpenek erano carini, ma sarebbe stato bello vedere anche l'hardware imperiale riproposto (Image credit: Disney/Lucasfilm)

Il Rancor diventa pieno di Hulk poiché decima completamente Mos Pelgo Freetown e tutto ciò a cui riuscivo a pensare era il danno collaterale alla città. Ci vorranno anni per ricostruire tutto questo e si pone la questione del perché Fett sia tornato al suo palazzo e riacquistato il Rancor, quando avrebbe potuto riportare indietro la sua cannoniera di classe Firespray. Ciò avrebbe messo fine all'opposizione in men che non si dica.

L'intera lotta è emozionante da guardare e tutti partecipano, incluso Grogu. Se ascolti attentamente i droidi annientatore Scorpenek puoi sentire alcuni effetti sonori presi in prestito dalla scena della scala ED-209 in "Robocop" (1987) e, cosa più importante, c'è il primo urlo di Wilhelm in assoluto (si apre in una nuova scheda) in una qualsiasi delle spettacoli spinoff dal vivo alle 42:47, quando il Rancor lancia casualmente un soldato Pyke sopra la sua spalla e Fett usa per la prima volta i suoi mini lanciarazzi in stile "uccello fischiante" montati sulle gambe.

Quindi appare Bane. Usa il suo lanciafiamme montato sul braccio per respingere il Rancor e poi lui e Fett hanno finalmente la loro resa dei conti. Bane è davvero più veloce e Boba va a terra, ma mentre il mercenario di Duros scavalca Fett per gongolare, strappandosi l'elmo, Boba va al suo bastone Tusken gaderffii che ha sempre avuto. La punta assomiglia un po' al razzo esplosivo sul suo jetpack, quindi potresti non averlo notato prima d'ora.

Mentre tutti noi volevamo che Fett cavalcasse il Rancor, sicuramente il suo Firespray sarebbe stato più efficace in questo combattimento..? (Credito immagine: Disney/Lucasfilm)

C'è molto stile e non la stessa quantità di sostanza, ma non è lontano. Il regista Robert Rodriguez usa la stessa tecnica di dissolvenza multi-inquadratura dopo che Fett ha colpito Bane come ha fatto con George Clooney in "Dal tramonto all'alba", che ha anche diretto. Ed è molto efficace. Per non parlare dei molteplici riferimenti Rancor-Godzilla.

Rodriguez ha dimostrato di essere in grado di gestire in modo efficace grandi scene d'azione come ha fatto con l'unico episodio di "The Mandalorian" che ha diretto, che era il capitolo 14 "The Tragedy". Alla fine il Rancor uccide tutti i cattivi e ci vuole Grogu per sottometterlo. Poi i due si rannicchiano e vanno a dormire insieme in mezzo alla strada, che a suo modo molto strano è assolutamente adorabile.

Shand finisce il boss del crimine di Pyke e il sindaco e vediamo che per fortuna nessuno del cast principale o di supporto è stato gravemente ferito e chiudiamo pensiamo con un altro momento adorabile con l'orgoglioso e amorevole padre mandaloriano e il suo piccolo figlio verde che abbiamo totalmente chiamato la scorsa settimana, anche se non ci aspettavamo fino alla terza stagione di "The Mandalorian". Ma c'è una scena dei titoli di coda che mostra Cobb Vanth (Timothy Olyphant) sul carro armato di bacta di Fett e poi quell'aspirante chirurgo punk che prepara la sua gamma di strumenti in stile Swiss Army, quindi chissà quali parti del corpo nuove di zecca Vanth sta andando svegliarsi.

"Il libro di Boba Fett" rimarrà una serie limitata come era stato originariamente annunciato, o la sua popolarità si tradurrà in un'altra stagione? Chissà (o osa sognare).

Voto: 7/10

Le stagioni 1 e 2 di "The Mandalorian" sono disponibili per lo streaming su Disney Plus negli Stati Uniti, così come tutti gli episodi di "The Book of Boba Fett" insieme a tutti gli episodi e tutti i film dell'universo di "Star Wars". Disney Plus verrà lanciato in 42 paesi e 11 territori questa estate, tra cui Sud Africa, Turchia, Polonia ed Emirati Arabi Uniti.

Segui Scott Snowden su Twitter . Seguici su Twitter @Spacedotcom e su Facebook .

Ir arriba