Il finale di Obi-Wan Kenobi consegna il ritorno del Jedi

L'emozionante conclusione di "Obi-Wan Kenobi" è il miglior episodio della serie e la prova inequivocabile che la Disney sa come far funzionare bene Darth Vader. Durante le ultime settimane Obi-Wan Kenobi: episodio 5 (si apre in una nuova scheda), Ben e compagni sono sfuggiti per un pelo all'ira dei Signori Oscuri su Jabiim e Reva è stato sconfitto da Vader in combattimento e lasciato a morire. Ma ancora una volta l'ex Terza Sorella è stata sottovalutata. Non solo ha spazzato via le ferite (più o meno), ma si è imbattuto in Kenobis commlink e ha appreso di Lukes su Tatooine.

Sono stati felici di riferire che Obi-Wan si allontanava lentamente da Darth Vader nell'episodio tre (si apre in una nuova scheda) era solo l'antipasto. Se ti stai sintonizzando su Disney Plus (si apre in una nuova scheda) questa settimana, stai certo che il tanto pubblicizzato incontro di Ben e Darth è reale. E ragazzi, Ewan e Hayden sanno come organizzare uno spettacolo di spade laser. La totalità di Obi-Wan Kenobi potrebbe essere stata quella di questi due e il matrimonio sarebbe stato felice come un bantha nel letame.

Se hai qualcosa da recuperare, dai un'occhiata alla nostra guida allo streaming di Obi-Wan Kenobi (si apre in una nuova scheda) per saperne di più sullo spettacolo e sul suo programma di rilascio. E, se ti stai chiedendo quando riceverai la tua prossima correzione di Star Wars, il primo trailer di Andor (si apre in una nuova scheda) è uscito e la stagione 3 di The Mandalorian (si apre in una nuova scheda) arriverà ufficialmente nel 2023.

(Credito immagine: Disney)

Erano tornati sotto il bagliore implacabile dei soli gemelli di Tatooine. Un uomo dall'aspetto brutale si fa strada davanti a una coda per l'acqua, solo per vedere la sua tazza tolta di mano da Reva (Moses Ingram). L'ex inquisitrice si avvicina all'uomo che eroga l'acqua, le sue trecce di solito perfettamente sono sciolte e aggrovigliate e i suoi occhi appaiono infossati e pesanti. Sto cercando un contadino di nome Owen, raspa, evidentemente ancora portando la ferita inflittale durante il suo duello con Darth Vader (Hayden Christensen/James Earl Jones).

Abbiamo quindi tagliato sul trasporto Obi-Wan (Ewan McGregor) e co è scappato alla fine di Obi-Wan Kenobi: episodio 5 (si apre in una nuova scheda), mentre schiva i turbolaser Devastators . Anche con il trasporto nel mirino, gli imperiali non riescono ancora a portare a termine il lavoro e, per qualche ragione, non hanno pensato di inviare un'ala di TIE Fighters. Vale la pena sottolineare che il Millennium Falcon (si apre in una nuova scheda), la nave che ha completato la corsa di Kessel in meno di 12 parsec è stata costretta a entrare in un campo di asteroidi per eludere la Marina Imperiale in The Empire Strikes Back. Ma ehi ho

(Credito immagine: Disney)

Il nostro primo sguardo al Signore Oscuro è quando cammina lungo il ponte Devastators e dice all'equipaggio di: aumentare la potenza di fuoco. La situazione sembra grave sul trasporto, quando Kawlan Roken (OShea Jackson Jr) annuncia: Hyperdrive quasi pronti. Obi-Wan mette in dubbio le loro probabilità di sopravvivenza e il leader rinnegato ammette che il motivatore dell'iperguida è danneggiato e gli scudi delle navi verranno presto violati.

Di nuovo su Tatooine, lo zio Owen (Joel Edgerton) e suo figlio adottivo, Luke (Grant Feely), entrano in un negozio di cianfrusaglie alla ricerca di un pezzo di speeder. Owen dice al venditore: Un certo qualcuno ha rotto l'ultimo, che è un bel pezzo di costruzione del personaggio che si rifà (o avanti) alla natura ribelle di Luke. Il distributore d'acqua dall'inizio dell'episodio sembra quindi avvertire Owen che Reva lo sta cercando.

(Credito immagine: Disney)

Abbiamo quindi tagliato su un'isterica Leia che protestava contro il piano di Obi-Wans per distogliere l'attenzione di Vader facendo volare una navetta lontano dal trasporto. Se ne va e prima che Obi-Wan possa seguirla, Haja Estree (Haja Estree) suggerisce di darle un po' di This Web. Il vecchio Ben fa promettere all'adorabile truffatore che consegnerà Leia ad Alderaan in sua assenza.

Haja è stato un personaggio eccezionale per tutta la serie e stavamo sorridendo da un orecchio all'altro quando dice: un falso Jedi potrebbe non significare molto per te. E Kenobi risponde: Per me è abbastanza buono.

(Credito immagine: Disney)

Luke e suo zio sono tornati alla fattoria di Lars, dove Owen spiega tranquillamente la situazione di Reva a zia Beru (Bonnie Piesse). Il suo piano è di fuggire, ma Beru è riluttante a dirigersi nel deserto, così decidono di difendere il loro bambino a casa. È difficile per i fan della trilogia originale non avere un groppo in gola quando Beru dice: Sapevamo entrambi che questo giorno sarebbe arrivato. Gli umili coltivatori di umidità si prendono diligentemente cura di Luke fino a quando non è pronto a compiere il suo destino, solo che entrambi muoiono per mano dell'Impero in Una nuova speranza.

Di nuovo a bordo del trasporto, Obi-Wan tenta di consolare una Leia poco impressionata che gli ricorda la sua promessa di riportarla a casa. Il vecchio Jedi porge alla ragazza una fondina blaster che Roken ha recuperato dal caduto Tala (Indira Varma). Leia non ha un'affiliazione con questo oggetto nella trilogia originale, invece è un simbolo efficace del leader guerriero che un giorno diventerà. Suggerisce anche un momento piuttosto esilarante in cui, ancora chiaramente infastidita, Leia dice: È vuoto. Obi-Wan ribatte che non aveva intenzione di darle un blaster.

(Credito immagine: Disney)

Coerentemente per tutta la serie, le interazioni di Obi-Wans con Leia sono state fantastiche e il ritratto di Lyra Blair dell'amato personaggio è stato un punto culminante della serie. Ma pensiamo che la loro relazione vada più in profondità di un divertente duo adulto-bambino, la The Mandalorian (si apre in una nuova scheda). Questo è un Obi-Wan Kenobi che ha imparato le lezioni dalla sua relazione con Anakin e, di conseguenza, è molto più caloroso nei confronti di Leia.

Kenobi fissa l'elsa della sua spada laser mentre aspetta di salire a bordo della sua navetta prima di tentare di parlare con Qui-Gon. Devo affrontarlo, maestro, dice. Quindi appare Roken e chiede se Obi-Wans è pronto. Il ribelle tenta di dissuadere i Jedi dall'andarsene, ma presto si rende conto che intende affrontare Vader indipendentemente dal fatto che l'iperguida sia riparata o meno. Prima di andarsene, Obi-Wan dice a Roken: Le persone ti seguono. Non fermarti.

Roken risponde: Ho appena iniziato. Questo è sicuramente un riferimento alla formazione della ribellione e saremmo sorpresi se Roken non si fosse presentato nella prossima serie televisiva di Star Wars Andor (si apre in una nuova scheda) in uscita su Disney Plus (si apre in una nuova scheda) ad agosto.

(Credito immagine: Disney)

La navetta Obi-Wans parte dal trasporto. Sul ponte del Devastator Vader ordina agli imperiali di inseguirlo, nonostante il consiglio dei Grandi Inquisitori (Rupert Friend) di mantenere la rotta.

Con la navetta Obi-Wans diretta verso il pianeta più vicino, Darth Vader ordina che la sua navetta venga preparata in modo da poter affrontare il suo ex padrone da solo. Dopo essere atterrato, Obi-Wan si toglie il mantello, solo per scoprire che Leia ha riposto Lola in una delle tasche. Lo Jedi sorride al droide gorgheggiante e la posiziona sul cruscotto dell'artigianato.

Abbiamo quindi tagliato su Reva che si avvicina alla fattoria dei Lars e gli allarmi dei sensori di movimento che notificano ai Lars la sua presenza.

(Credito immagine: Disney)

Adoriamo la scena dell'atterraggio della navetta di Vaders. L'inquadratura frontale che scolpisce nella nebbia sembra uno squalo, che falcia l'acqua. Vader che cammina lungo la passerella delle navette imperiali è un momento pieno di atmosfera. Il Signore Oscuro si ferma e la telecamera taglia per rivelare Obi-Wan Kenobi che lo aspetta, con l'elsa della spada laser pronta.

Vader chiede al suo vecchio maestro se intende distruggerlo e Obi-Wan risponde con una frase che dice notoriamente ad Anakin appena prima del loro famoso duello su Mustafar: farò quello che devo. In questo momento accende la sua brillante spada laser blu e la fa roteare in una posizione pronta che vediamo durante la sua battaglia contro il generale Grievous in La vendetta dei Sith. Questo è un dettaglio accurato, perché è il tipo di scherma che ci si aspetta da Obi-Wan nel suo periodo migliore. È un messaggio visivo che intende combattere duramente.

(Credito immagine: Disney)

È interessante notare che Vader fornisce una risposta diversa da quella che usa in La vendetta dei Sith. Dice semplicemente: Allora morirai. Dice esattamente la stessa cosa al suo ex padawan, Ahsoka Tano, in Star Wars Rebels, durante un duello che è diventato un momento preferito dai fan nel canone di Star Wars. Siamo sempre stati felici di vedere la Disney avvicinare le varie forme di media di Star Wars, ma questo è particolarmente speciale. La relazione di Ahsoka con Anakin è senza dubbio importante quanto quella con Obi-Wan ed entrambi i duelli sono momenti significativi nella formazione dello spietato Darth Vader della trilogia originale.

Non appena Vader accende la sua spada laser, oscilla su Kenobi e iniziano il duello a cui abbiamo aspettato l'intera serie per assistere. Siamo stati lieti di riferire che è soddisfacente e brutale come speravamo. L'azione non è frenetica o vistosa come i duelli della trilogia prequel; invece collega perfettamente gli stili di combattimento delle due trilogie. È opportunamente veloce, ma gratificante. Obi-Wans ha ripreso il suo mojo, ma sicuramente non è l'acrobata che era una volta e nemmeno Vader. Il Signore Oscuro potrebbe essere un condotto volatile per la pura energia del lato oscuro, ma è anche fisicamente limitato dalla sua enorme tuta e dalle ferite. È una dinamica avvincente.

(Credito immagine: Disney)

Le cose iniziano quindi a prendere il via alla fattoria di Lars. Quando Reva ottiene l'accesso, Owen stabilizza il suo fucile blaster e spara per primo. Il contadino manca e il Jedi oscuro devia alcuni colpi, anche se Beru fa piovere anche la sua raffica di dardi blaster.

Sono stati quindi riportati di nuovo a Obi-Wan e Vader che si scagliavano l'un l'altro, le loro lame che colpivano le rocce circostanti nel processo. Kenobi respinge Vader e usa la forza per far cadere un'alta formazione rocciosa su di lui, ma il Signore Oscuro la stabilizza. La tua forza è tornata, dice. Ma la debolezza resta . Scaglia via la formazione rocciosa e lancia una grande roccia contro Obi-Wan, che riesce a spaccarla a metà con la sua spada laser.

Vader abbassa la sua sciabola su Kenobi con rinnovato vigore prima di prenderlo brutalmente a pugni in faccia con l'elsa. Mentre bloccano le spade, il Signore Oscuro colpisce i piedi di Obi-Wans da sotto di lui con un'altra roccia. Con il fisico indebolito di Vader, ha senso che non faccia affidamento solo sulle sue abilità con la sciabola e usi la forza per manipolare ciò che lo circonda, qualcosa che lo vediamo fare durante il suo duello con Luke su Bespin in The Empire Strikes Back.

(Credito immagine: Disney)

Mentre Obi-Wan indietreggia, Vader colpisce il terreno con la mano sinistra, inviando un'onda d'urto che riverbera attraverso la terra sotto i piedi di Kenobis e lo manda in una gigantesca voragine. Vader procede quindi a seppellire il suo ex maestro in una tomba di rocce, prima di gongolare: pensavi davvero di potermi sconfiggere? Hai fallito, Maestro.

Riferirsi a Kenobi come maestro è un'altra piccola soluzione soddisfacente per la famigerata linea di dialogo di Vader in Una nuova speranza: quando ti ho lasciato, non ero che lo studente. Ora sono il padrone.

Reva ha messo Owen alle strette su una passerella. Quando dice che l'agricoltore ama Luke come suo, Owen risponde: È il mio. Questo è un momento importante che ha sicuramente un impatto sulla redenzione di Revas più avanti nell'episodio. Owen usa quindi un grosso palo per colpire la ferita di Revas e in un momento particolarmente violento lo afferra e lo stringe. Alla fine, non può competere, nemmeno per l'utilizzatore della forza ferito, e viene sbalzato fuori dalla passerella.

Mentre l'ex inquisitore entra nella stanza in cui si nasconde Luke, Beru le tende coraggiosamente un'imboscata, ma viene presto sopraffatto. Luke sta già scappando e Reva può solo guardare mentre le sue gambe scompaiono attraverso una botola sul tetto.

Il ragazzo corre ai ripari in un canyon vicino, con Reva all'inseguimento, prima di tornare con Obi-Wan semisepolto. Lo Jedi lotta mentre usa la forza per impedire alle rocce di schiacciarlo. Per tutto il tempo si possono sentire i morsi sia di Anakin che di Darth Vader. Dopo aver sentito Vader dire: io sono quello che mi hai fatto, c'è silenzio. Quindi viene riprodotta una sequenza di flashback di Leia e Luke, che Obi-Wan usa per incanalare la sua connessione con la forza prima di inviare la sua tomba rocciosa verso il cielo. Quindi salta fuori dalla dolina e insegue Vader.

(Credito immagine: Disney)

Il Signore Oscuro si ferma mentre torna alla sua nave e si gira per incontrare la spada laser Obi-Wans, riuscendo a malapena a bloccarla. Obi-Wan non si ferma e in un momento che farà sorridere gli ardenti fan di Star Wars, ruota di 360 gradi, mentre fa roteare la sua spada laser dietro la schiena, la mossa caratteristica di Anakin prima che la forza spinga il Signore Oscuro in una formazione rocciosa.

Con Vader barcollante, Obi-Wan alza le braccia mentre decine di rocce fluttuano nell'aria. Quindi procede a prendere a pugni il suo sfortunato ex apprendista. Questo è Obi-Wan che usa la forza come non l'abbiamo mai visto prima e lo adoriamo! Vader alla fine trova un modo attraverso lo sbarramento e respinge Obi-Wan mentre bloccano ancora una volta le sciabole.

Obi-Wan continua a combattere con vigore e con un rapido movimento, fa girare la sua sciabola e colpisce Vader con l'elsa. Quindi colpisce ripetutamente e colpisce il pannello del petto di Dark Lords, con ferocia raramente vista in Star Wars. Mentre una roccia si collega alla faccia di Vaders per l'ennesima volta e il possente Sith cade a terra in seguito a un affondo in preda al panico, Obi-Wan Kenobi fa qualcosa di piuttosto straordinario: ti fa sentire dispiaciuto per il distrutto e ansante Darth Vader.

(Credito immagine: Disney)

Il duello si conclude quando Obi-Wan si spinge da una roccia e sferra un colpo al lato dell'elmo dei Signori Oscuri. Vader alza lentamente lo sguardo verso Obi-Wan, rivelando il lato sinistro della sua faccia attraverso la maschera danneggiata. Questo è un omaggio che delizierà i fan di Star Wars Rebels. In una resa dei conti simile, l'ex apprendista di Anakins, Ahsoka Tano, infligge danni simili al lato destro della maschera di Vaders.

Quando un Obi-Wan inorridito dice: Anakin. Vader risponde: Anakins se n'è andato. Io sono ciò che resta. Adoriamo il modo in cui questo è un miscuglio di voci di James Earl Jones e Hayden Christensen per replicare il vocoder danneggiato dalle maschere. Se fossimo davvero schizzinosi avremmo preferito alcune modifiche al suono per rendere la voce di Hayden un po' più debole, ma è una rottura di capelli. Ewan vende davvero il dolore di Obi-Wan mentre combatte tra le lacrime per scusarsi con il suo apprendista caduto.

E complimenti a Hayden, perché pur sapendo tutto ciò che accadrà in seguito, c'è stata una frazione di secondo in cui non abbiamo potuto fare a meno di chiederci se Vader sarebbe tornato alla luce. Non sono il tuo fallimento, Obi-Wan. Non hai ucciso Anakin Skywalker, dice. Ma poi la sua bocca si piega in un sorriso agghiacciante e dice: L'ho fatto .

(Credito immagine: Disney)

La fotografia in questa scena è bellissima. Quando lo stato d'animo di Anakin sembra lacerato, sia il bagliore della sua spada laser rossa che la lama blu di Obi-Wans danzano sui volti di Vader e Kenobis. Ma quando l'ambiguità è scomparsa, Vader è avvolto solo di rosso e Obi-Wan è illuminato interamente di blu. Questa scelta di illuminazione illustra magnificamente il buio e la luce.

Vader giura che ucciderà Kenobi, spingendo i Jedi a rendersi conto che non c'è modo di salvarlo. Mentre il Sith ferito lotta per tenere in alto la sua spada laser e incespica in avanti, Obi-Wan dice: Arrivederci. Darth. Questo è un altro bel riferimento alla trilogia originale, in cui il vecchio Ben si riferisce curiosamente a Vader semplicemente come Darth. Mentre Kenobi si allontana, Vader grida per lui prima di cadere in ginocchio. Quindi urla il nome del suo padrone, ma non riceve risposta.

(Credito immagine: Disney)

Reva raggiunge Luke, quando il giovane inciampa da una sporgenza e perde i sensi. Obi-Wan sente Lukes in difficoltà e si dirige immediatamente verso Tatooine. Mentre Reva sta sopra il ragazzo indifeso, con la spada laser accesa, viene torturata dai ricordi di Darth Vader che uccide i suoi coetanei.

Obi-Wan arriva alla fattoria di Lars e trova la zia e lo zio di Luke che gridano per lui. Improvvisamente Beru nota una figura in lontananza, Reva che restituisce il corpo inerte di Luke, privo di sensi ma al sicuro.

(Credito immagine: Disney)

In precedenza, abbiamo detto che eravamo felici che Reva non avesse unito volontariamente le forze con Obi-Wan e fosse diventato un altro lato oscuro diventato bravo all'ultimo minuto (guardandoti Kylo Ren). Tuttavia, questa svolta ha senso. È inconcepibile che il tentativo di uccidere il giovane Luke non evoca ricordi del trauma passato di Reva.

Se qualcosa l'avrebbe riportata alla luce, era proprio questo. Tuttavia, è difficile non evitare il fatto che il capovolgimento morale è diventato uno stanco tropo di Star Wars. Eppure, con le voci su una serie incentrata su Reva, non vediamo l'ora di vedere di più da Moses Ingram. Tuttavia, potremmo dover mettere a tacere le nostre speranze di una serie prequel oscura e di caccia ai Jedi

(Credito immagine: Disney)

Tornato nella sua fortezza, Vader assicura un ologramma nientemeno che l'imperatore Palpatine (Ian McDiarmid) che è fedele solo al suo nuovo padrone. Ci piace come l'intera serie sia stata un'esperienza di apprendimento per il Signore Oscuro, una trasformazione nel Darth Vader della trilogia originale, culminata con il famigerato John Williams The Imperial March.

Sono stati quindi trasportati ad Alderaan, dove Leia si sta preparando, completa della sua fondina. Si dirige verso la piattaforma di atterraggio con sua madre (Simone Kessell), dove Bail Organa (Jimmy Smits) sta aspettando l'atterraggio della navetta Obi-Wans.

(Credito immagine: Disney)

Obi-Wan ammette a Leia di conoscere i suoi genitori ed elenca le qualità che condivide con loro, prima di spiegare che non può dirle altro. Per tutto il tempo, il tema della principessa Leias di John Williams suona in sottofondo, il che non smette mai di colpirci nelle sensazioni. Obi-Wan le dice di contattarlo se mai avesse bisogno dell'aiuto di un vecchio stanco, ma chiarisce che non può dire a nessuno che lo conosce. Questo aiuta a mitigare il fatto che Leia non ammette mai di conoscere Obi-Wan nella trilogia originale.

Di ritorno alla fattoria di Lars, apprendiamo che Obi-Wan intende trasferirsi più lontano e lasciare Luke nelle abili mani della sua famiglia. Mentre il vecchio Jedi se ne va, Owen chiede se gli piacerebbe incontrare Luke come si deve. Il raggiante Jedi si avvicina al ragazzo, con il modello T-16 in mano, e dice le due parole che l'intero fandom stava aspettando per ascoltare tutte le serie: Hello there.

(Credito immagine: Disney)

C'è però una grande sorpresa rimasta in serbo. Mentre Obi-Wan parte alla ricerca di una nuova casa, uno spirito dall'aspetto familiare appare davanti a loro, Qui-Gon Jinn (Liam Neeson). Uno sconcertato Obi-Wan saluta il suo vecchio maestro che dice: Sono sempre stato qui, Obi-Wan. Non eri pronto a vedere. Non è il ruolo pesante di Neeson che alcuni fan speravano, ma è una risoluzione chiara che lega insieme più tradizioni di Star Wars sullo schermo ed è una fine gratificante e emozionante.

Le migliori miniserie vantano narrazioni fitte e troppo spesso Obi-Wan Kenobi si è sentito sconnesso, apparentemente aprendo tanti buchi nella trama quanti sono stati chiusi. Sotto la solida trama generale c'è una narrativa disordinata che non regge a molto controllo. L'arco del personaggio irrisolto dei Fifth Brothers (Sung Kang) è uno di questi esempi.

E anche se non siamo sempre stati d'accordo con tutto ciò che i personaggi hanno fatto, semplicemente non puoi criticare l'incredibile cast di Obi-Wan Kenobis. McGregor ha interpretato la sua carriera come eroe titolare, Vivien Lyra Blair era una piccola Leia perfetta e Moses Ingrams Reva è una meravigliosa nuova aggiunta all'universo di Star Wars. Aggiungi a quel ritorno trionfante di Hayden Christensens (e al cameo di Liam Neeson) e la serie ha offerto una miriade di interpretazioni memorabili.

(Credito immagine: Disney)

Il finale è il miglior episodio con un certo margine e in gran parte dovuto alla gestione di Darth Vader. Siamo venuti per assistere alla lotta del secolo e quando finalmente è arrivata non siamo rimasti delusi. Darth Vader è l'epicentro di alcuni dei più grandi momenti di Star Wars e puoi aggiungere Obi-Wan che lo batte per la seconda volta a quella lista. La vulnerabilità di Vaders è stata a malapena esplorata sullo schermo, e c'era qualcosa di veramente ossessionante vederlo rotto e urlare per il suo ex maestro. Il più grande trionfo di Obi-Wan Kenobis è che ti fa sentire dispiaciuto, non solo per Anakin, ma anche per Darth Vader. Vorremmo solo che l'emozionante battaglia durasse più a lungo.

Il finale soddisfa allestendo un paesaggio più simile all'equilibrio all'inizio di Una nuova speranza. Aggirare il fatto che Leia non sembra conoscere Obi-Wan nella trilogia originale è stata una mossa intelligente e la decisione di Obi-Wan di allontanarsi dalla fattoria di Lars ha senso. Un sanguinario Vader che riafferma la sua fedeltà all'Imperatore lo avvicina molto allo spietato scagnozzo della trilogia originale e quell'incontro con Qui-Gon Jinn è stata la ciliegina sulla torta canonica.

Con il senno di poi, Obi-Wan Kenobi è stato incaricato di realizzare le aspettative insormontabili che erano probabilmente le più alte che erano dai tempi degli Ultimi Jedi. The Mandalorian (si apre in una nuova scheda) ha stabilito il punto di riferimento per i programmi televisivi di Star Wars e in un confronto fianco a fianco Mando vince a titolo definitivo. Ma Obi-Wan Kenobi ha consegnato dove contava. Proprio come La vendetta dei Sith e la trilogia originale, torneremo per rivedere questo episodio finale ancora e ancora.

8.5/10

Ir arriba