Il libro dell’episodio 3 di Boba Fett offre nuove aggiunte colorate alla cultura del tatooine

Avvertimento: spoiler in vista per "Il libro di Boba Fett" capitolo 3

Le aspettative erano pericolosamente alte dopo l'incredibile episodio 2 de "Il libro di Boba Fett" su Disney Plus (si apre in una nuova scheda) ed è sicuro che nulla di quanto accaduto questa settimana avrebbe potuto essere previsto sia nel bene che nel male, ma ci arriveremo. La scorsa settimana abbiamo detto che immagina "Il Padrino: Parte II" incontra "Balla coi lupi" che porta il suo amico "Lawrence d'Arabia". Bene, ora improvvisamente "Quadrophenia" e "Ritorno al futuro II" vengono inavvertitamente aggiunti al mix.

Il capitolo 3, intitolato "Le strade di Mos Espa", è una puntata leggermente più breve, che corre al tempo apparentemente più regolare di 38 minuti. È per lo più della stessa alta qualità che abbiamo visto nel capitolo 2, ma con l'inclusione di un elemento che ha fatto discutere la comunità di fan di "Star Wars" per giorni.

  • Vuoi provare Disney Plus? Puoi ottenere una prova gratuita di 7 giorni qui (si apre in una nuova scheda)
  • Iscriviti a Disney Plus per $ 6,99 al mese (si apre in una nuova scheda)

Riprendiamo quasi immediatamente da dove ci eravamo interrotti la scorsa settimana, dopo il divertente incidente che ha coinvolto la non esistenza del Rancor, a cui la storia cercherà di tornare all'interno di questo episodio. Finora e come abbiamo detto prima, il servizio di fan è stato ben misurato, è ben posizionato, distribuito uniformemente e non svaluta la nostra esperienza visiva. E questo è stato senza dubbio un punto culminante di "The Book of Boba Fett" finora. Solo in questo episodio, ci sono discreti riferimenti all'Ordine B'omarr (si apre in una nuova scheda), ai droidi BT-16 (si apre in una nuova scheda), ai Trandoshan (si apre in una nuova scheda), agli Aqualish e ai Klatooine.

Il personaggio di Boba Fett è stato magnificamente arricchito per incorporare eventi di quando era un ragazzo (Image credit: Disney/Lucasfilm)

Boba Fett (Temuera Morrison) e Fennec Shand (Ming-Na Wen) meditano sulla loro prossima mossa negli inferi dopo il tentativo di assegnazione della scorsa settimana quando arriva un ospite inaspettato, Lortha Peel (Stephen Root), una commerciante d'acqua del Distretto dei Lavoratori. Si lamenta di una banda che ha rubato il suo inventario e come gesto per mantenere la legge e l'ordine nelle strade di Mos Espa, Fett accetta di indagare. Si oppongono a Fett quando li affronta, informandolo per la prima volta di quanto siano brutte le cose per le strade.

Alla prima visione di questo episodio, il modo in cui questa banda viene descritta dal venditore d'acqua come "metà uomo, metà macchina", "i loro corpi modificati con parti di droidi" e saresti perdonato se ti aspetti qualcosa da "The Terminator" o "RoboCop II" o anche "Alita: Battle Angel" ma no, non del tutto. E questo è stato l'elemento della storia su cui sia i fan di "Star Wars" che gli appassionati di fantascienza hanno litigato per tutta la settimana.

In sostanza, i quattro membri principali della banda guidano tutti, hover bike ispirati ai ciclomotori dai colori vivaci, blu metallizzato, rosso, oro e verde. E anche se tutto questo è molto divertente, un po' si scontra un po' con tutto ciò che ci aspettiamo dal pianeta deserto di Tatooine; da Mos Eisley a Mos Espa e ambienti più rurali come Tosche Station, Mos Pelgo e le fattorie dell'umidità.

Sebbene questa sia un'idea chiara, visivamente si scontrava in modo abbastanza spettacolare con lo stile già stabilito qui (Credito immagine: Disney/Lucasfilm)

"Sia le moto che gli abiti dei piloti sembravano troppo puliti e fuori posto", è stato un commento su Twitter. "Il problema principale con quei cicli è che non corrispondono all'ambiente. In un mondo polveroso e ristretto come Tatooine, sono semplicemente troppo ordinati e incontaminati", è stato un altro. "Una decisione terribile Ha distrutto tutti i tentativi di costruzione del mondo. Se quelle bici fossero state riparate con pezzi di ricambio dopo numerosi lavori di riparazione, bene. Tatooine non è Coruscant", fu un altro .

E c'erano altrettanti commenti che rappresentavano l'altro lato della questione. "Le moto non sono un problema in un episodio che ne ha in abbondanza. È nello spirito di George Lucas e ha senso per un gruppo di giovani su un pianeta arretrato", è stata un'osservazione e "Grande costruzione del mondo. Sai esattamente chi sono solo con le loro bici, va bene", fu un altro.

Per concludere, l'idea era carina, ma forse l'esecuzione era un po' sopra le righe. Non è necessario praticare l'ascesi di "Guerre stellari" con la vita monastica per rispettare e apprezzare la coerenza nel cinema. Ecco perché la qualità e la coesione del mondo sono così essenziali e cose come il canone e la tradizione contribuiscono in modo così importante. Per ottenere una "totale immersione" in tutto ciò che stai guardando richiede TV o cinema credibili e ben filmati.

Grafica concettuale di Christian Alzmann che mostra l'inseguimento in stile "Solo" attraverso Mos Espa (Image credit: Disney/Lucasfilm)

Qualsiasi scena che può coinvolgerti e farti dimenticare ciò che ti circonda è un merito per lo scrittore, il regista, il direttore della fotografia e altri. Ma proprio come la vita quotidiana sulla Terra deve essere coerente con le regole di base, così dovrebbe essere la vita su un pianeta immaginario. Se tutto inizia a mostrare proprietà del tutto casuali, non saremo in grado di seguirlo o comprenderlo e quindi non godremo di ciò che stiamo guardando. Quando qualcosa infrange le regole finora stabilite, si distingue, per non dire altro.

Ci sono molte potenziali spiegazioni sul motivo per cui questa banda di motociclisti apparentemente fuori luogo sembrava così, ma resta il fatto che sembrava fuori luogo. Forse tutti nella stanza dello scrittore stavano cavalcando l'onda creativa di inventare la parte Rancor della storia (ne parleremo più avanti) che qualcuno alla festa ha gridato: "Ehi, quegli speeder potrebbero essere dai colori vivaci, post-retro anni '50 , Vespe in stile Mod!" E tutti esultavano, forse non rendendosi pienamente conto per cosa stavano tifando. E così, nella fredda luce del mattino successivo, un assistente post sbornia del Dipartimento artistico ha eliminato alcune prime bozze.

L'aspetto grafico è stato influenzato dalla cultura Mod, che ha raggiunto il picco nel Regno Unito negli anni '60. Questo è stato un movimento di controcultura in cui i giovani adulti hanno abbracciato la musica in evoluzione di band come "The Who", "The Kinks" e "The Small Faces". Abbracciava la scena mutevole a Londra di moda, musica e sottocultura e le persone che si identificavano come Mod spesso indossavano abiti in eccedenza dell'esercito e in genere andavano in giro su scooter personalizzati, di solito una Vespa o una Lambretta. Il film del 1979 "Quadrophenia" con Phil Daniels e un giovanissimo Sting, è un classico dramma in costume ambientato all'apice di questo capitolo della storia, estremamente importante per la crescita della musica, dell'arte e persino della letteratura in tutto il mondo e soprattutto in il Regno Unito.

Come diavolo riescono questi schiavi a portare una cucciolata probabilmente del peso di diverse tonnellate senza piegarsi? (Credito immagine: Disney/Lucasfilm)

Il fatto che si riferiscano a se stessi come "Mods" non è un caso ed è una bella mossa aggiungere una definizione diversa, anche se abbastanza ovvia, al nome. Tuttavia, forse aggiungere tanti specchietti retrovisori a uno speeder su Tatooine, un pianeta con due soli, non è una buona idea, perché quando i soli li colpiranno, sarà come il superlaser della Morte Nera. Indipendentemente da come ti senti riguardo a questa aggiunta un po' fuori luogo alla cultura di Tatooine, ha fatto parlare l' intera Internet e la Disney è un business alla fine della giornata.

È interessante notare che, secondo un'intervista con The Hollywood Reporter (si apre in una nuova scheda), Sophie Thatcher (che ha recitato nel film di fantascienza indipendente "Prospect" insieme a Pedro Pascal prima di essere scritturata in "The Mandalorian") che interpreta la banda alla leader Drash, è stato detto che il suo personaggio era paragonabile a "una Joan Jett di fantascienza" che ricorda più da vicino un "Rocker", i principali avvisi dei Mods negli anni '60 (oltre all'autorità generale, ai genitori, all'establishment e così via). Forse il suo speeder è un trofeo della vittoria in combattimento. Chi lo sa.

Quindi, una volta superata la sequenza di inseguimento (si apre in una nuova scheda), che è fondamentalmente "Ritorno al futuro, parte II", incontra "Solo: A Star Wars Story" e Locutus di Tatooine che danno l'inseguimento su una Lambretta, puoi goderti il resto dell'episodio. Con i Mos Espa Mods ora al lavoro per lui, Fett torna al suo carro armato di bacta e vediamo la parte principale del flashback di questo episodio. Lascia l'accampamento dei Tusken e si dirige in città per affari. Tuttavia, il sindacato criminale Pyke lo ha ingannato. Invece di aver fatto un patto, Fett torna all'accampamento e lo trova completamente distrutto in un attacco preventivo da parte di una banda rivale, i Kintan Striders.

"Io sono Locutus di Tatooine. La resistenza è inutile. La tua vita come è stata è finita. Ci servirai…" (Credito immagine: Disney/Lucasfilm)

È una scena triste e cupa, Fett cammina lentamente attraverso le tende in fiamme e intorno ai corpi della tribù che lo ha accolto. A parte l'ovvia tragedia, questa è una scena interessante che non solo ha una leggera somiglianza con Luke che trova suo zio e La zia è stata uccisa in "Episodio IV: Una nuova speranza", ma sembra anche una mossa deliberata per riallineare le nostre opinioni sui Tusken dai selvaggi che abbiamo visto in "Episodio II: L'attacco dei cloni" che hanno rapito Shmi Skywalker, perché non adeguatamente esplorato Motivo.

Stiamo ancora vacillando per lo shock di tutto questo quando Fett viene trascinato senza tante cerimonie dal suo carro armato di bacta nientemeno che il Black Krrsantan, un leggendario cacciatore di taglie che è apparso in numerosi fumetti di "Star Wars" della Marvel e abbiamo visto per la prima volta in uno spin-off live-action la scorsa settimana. Per fortuna, l'entourage di Fett è cresciuto di numero in seguito al reclutamento della Scooter Squad e tra quasi tutti, sono in grado di catturare il potente Wookiee.

I gemelli incestuosi Hutt compaiono alla soglia di Fett e si scusano per il tentativo di assegnazione. Gli consigliano anche che il sindaco di Mos Espa, un Ithorian di nome Mok Shaiz (doppiato da Robert Rodriguez) è segretamente responsabile e come regalo, presentano a Fett un nuovo Rancor e questa è senza dubbio la parte migliore di questo episodio. Fett viene a sapere del comportamento di Rancor dal suo custode, interpretato da Danny Trejo in un esempio di casting assolutamente perfetto.

Proprio come la cultura Tusken, stiamo anche imparando così tanto sul Rancor, qualcosa che nessuno si aspettava (Image credit: Disney/Lucasfilm)

Potresti ricordare Jabba's Rancor, chiamato Pateesa (oh sì) è stato ucciso da Luke Skywalker nell'episodio VI: Il ritorno dello Jedi" per legittima difesa, naturalmente quando ha lanciato un teschio umano rotto che giaceva vicino ai suoi piedi nella fossa del Rancor contro una serratura che ha costretto la porta a chiudersi sul povero Pateesa, che stava per mangiarlo (e non dovrebbe sorprendere che il teschio abbia un retroscena). di questo spiegato, che è bello.

Fett insiste sul fatto che è stato addestrato per essere il padrone del Rancor e che un giorno lo cavalcherà. E non vediamo l' ora.

Questo episodio è stato diretto da Robert Rodriguez, un frequente collaboratore di "The Mandalorian" ed è stato confermato (si apre in una nuova scheda) che Dave Filoni sarà accreditato come co-sceneggiatore del capitolo 6 di "The Book of Boba Fett". Ha già scritto due episodi di "The Mandalorian" capitolo 5 e capitolo 13 e li ha diretti entrambi, quindi non è irragionevole presumere che dirigerà anche il finale della serie.

Voto: 7/10

Le stagioni 1 e 2 di "The Mandalorian" sono disponibili per lo streaming su Disney+, così come i primi tre episodi di "The Book of Boba Fett" insieme a tutti gli episodi e tutti i film dell'universo di "Star Wars".

Segui Scott Snowden su Twitter . Seguici su Twitter @Spacedotcom e su Facebook .

Ir arriba