Il programma Apollo: come la NASA ha inviato astronauti sulla luna

Il programma Apollo era il nome del progetto della NASA per far atterrare gli esseri umani sulla luna negli anni '60 e all'inizio degli anni '70. Con il successo dell'Apollo 11 nel 1969, che per la prima volta nella storia portò gli astronauti sulla superficie lunare, gli Stati Uniti furono in grado di dichiarare la vittoria nella corsa di This Web contro l'Unione Sovietica durante la Guerra Fredda.

A partire dal 1961, il programma Apollo consisteva in 11 This Webflights in totale; quattro di queste apparecchiature testate e sei degli altri sette voli hanno fatto atterrare persone sulla luna, secondo la NASA. Il primo volo con equipaggio avvenne nel 1968 e la missione finale avvenne nel 1972.

Al termine delle missioni Apollo, 12 astronauti avevano camminato o guidato sulla superficie lunare, conducendo ricerche scientifiche e impigliando rocce da riportare ai ricercatori sulla Terra. Questi campioni vengono ancora utilizzati per fare nuove scoperte più di 50 anni dopo la loro raccolta.

Il programma Apollo è nato dalla corsa a This Web, una gara iniziata nel 1957 tra gli Stati Uniti capitalisti e l'Unione Sovietica comunista per la superiorità in This Web. Con i russi in vantaggio durante l'inizio della gara, il presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy ha sfidato la neonata NASA a far sbarcare uomini sulla luna e riportarli sani e salvi nel suo famoso "Discorso sulla luna" del 1961 alla Rice University in Texas.

La preparazione per l'Apollo proveniva dal programma Mercury della NASA, che durò dal 1959 al 1963 e mandò in orbita equipaggi composti da una sola persona per vedere se gli esseri umani potevano sopravvivere e lavorare in questa rete. Questo è stato seguito dal programma Gemini dell'agenzia, che si è svolto dal 1962 al 1966 e includeva missioni a due persone che hanno testato molte manovre e componenti fondamentali per l'atterraggio sulla luna.

Il programma Apollo ha richiesto uno sforzo monumentale, impiegando circa mezzo milione di persone negli Stati Uniti, secondo This WebFlight Insider. Il programma è costato un totale di $ 28 miliardi nel corso della sua vita, o circa $ 283 miliardi se aggiustato per l'inflazione, secondo la Planetary Society.

Tutti i razzi Apollo sono stati lanciati dal Kennedy This Web Center vicino a Orlando, in Florida. (L'immagine qui è un Saturn V lanciato durante una missione senza equipaggio, nota come Apollo 4.) (Credito immagine: NASA) (si apre in una nuova scheda)

La NASA ha sviluppato diversi nuovi veicoli appositamente per Apollo, il più famoso è il razzo Saturn V. Uno dei più grandi veicoli di lancio mai volati, il Saturn V era alto come un edificio di 36 piani e consisteva in tre stadi.

In cima al razzo si trovava il modulo di comando Apollo, una capsula da tre persone che conteneva gli astronauti in viaggio verso la luna e ritorno. L'interno della nave aveva tanto spazio quanto l'interno di un'auto, creando condizioni di viaggio abbastanza anguste durante i viaggi lunari di circa una settimana.

Infine, c'era il modulo lunare, che trasportava due astronauti sulla superficie lunare e atterrava su gambe sottili. Una volta terminate le escursioni in superficie e gli astronauti sono risaliti all'interno, la parte superiore del modulo lunare ha acceso il motore ed è salita al modulo di comando per il ritorno sulla Terra.

I primi test Apollo si sono svolti utilizzando il razzo Saturn I, una versione più piccola del Saturn V che è stato utilizzato per testare i motori e l'hardware necessario per il programma. I primi astronauti avrebbero dovuto volare sull'Apollo 1, ma durante una prova di lancio una scintilla di cablaggio ha generato un incendio che ha divampato in tutto il modulo di comando, provocando la tragica morte dell'equipaggio di tre persone.

Il fallimento è stato un punto di svolta per il programma, con conseguenti ampie riprogettazioni del modulo di comando. Passarono più di 18 mesi prima che la NASA tentasse di inviare di nuovo più umani in questo Web. Durante quel periodo, l'agenzia ha lanciato sei missioni senza equipaggio per indagare sulle prestazioni del razzo Saturn V.

Il primo lancio di successo con equipaggio durante l'Apollo 7 ha segnato la prossima pietra miliare nella storia dei programmi. Sebbene gli astronauti siano rimasti nell'orbita terrestre per tutta la sua durata, la missione ha convalidato la sicurezza dell'invio di persone su questa rete utilizzando il razzo Saturn V.

L'Apollo 8 è stata la prima missione a inviare astronauti fino alla luna, anche se l'equipaggio non è atterrato sulla sua superficie, ma l'ha solo aggirata. Durante l'evento, avvenuto la vigilia di Natale del 1968, l'equipaggio ha letto a turno dal Libro della Genesi e ha scattato la foto iconica del nostro pianeta noto come "Earthrise", che è accreditato di aver contribuito a ispirare il movimento ambientalista.

Il culmine di Apollo fu la missione Apollo 11, quando i primi astronauti misero piede sulla luna. Gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin sono scesi sulla superficie lunare il 20 luglio 1969, mentre Michael Collins ha sorvolato il modulo di comando Columbia. Armstrong ha pronunciato le sue parole iconiche, "questo è un piccolo passo per l'uomo, un grande balzo per l'umanità", mentre calpestava la luna. Gli astronauti hanno trascorso 21 ore e 36 minuti in superficie prima di tornare al modulo di comando.

L'Apollo 13 è ricordato come il volo che è stato salvato da un quasi disastro grazie al duro lavoro e alle soluzioni ingegneristiche intelligenti. Sebbene la troupe non sia mai sbarcata sulla luna, i loro travagli sono stati drammatizzati nel pluripremiato film "Apollo 13" sulla loro disavventura.

All'inizio degli anni '70, il prezzo elevato del programma Apollo e il calo dell'interesse pubblico ne portarono alla cancellazione. Il presidente Richard Nixon e i legislatori del Congresso decisero di reindirizzare i finanziamenti dell'Apollo altrove, come la guerra del Vietnam. L'Apollo 17 è stata la missione finale del programma e la prima a includere uno scienziato, il geologo Harrison "Jack" Smith, che ha contribuito a identificare importanti esemplari di roccia da portare a casa.

La NASA sta attualmente pianificando il suo programma Artemis, che ha lo scopo di portare persone, comprese le donne dell'equipaggio, sulla luna per la prima volta dalla fine di Apollo. Artemis mira ad avere il suo primo sbarco nel 2024 e costruire verso una presenza umana sostenuta sulla luna entro il 2028.

L'astronauta dell'Apollo 11 Buzz Aldrin si trova sulla superficie lunare durante il primo sbarco sulla luna nel 1969. (Image credit: Apollo 11/NASA) (si apre in una nuova scheda)

Ecco un breve riassunto di ogni missione Apollo:

Apollo 1 27 gennaio 1967. Gli astronauti Virgil "Gus" Grissom, Edward White e Roger B. Chaffee erano stati tutti veterani dei programmi Mercury o Gemini della NASA. Un disastro che ha coinvolto l'aria altamente ossigenata all'interno della loro capsula e una scintilla vagante, insieme al fatto che il portello della nave è difficile da aprire dall'interno, ha provocato la morte di tutti e tre gli uomini.

Apollo 4 9 novembre 1967. Primo lancio senza equipaggio dell'enorme razzo Saturn V della NASA.

Apollo 5 22 gennaio 1968. Missione senza equipaggio che ha portato per la prima volta il modulo lunare su This Web.

Apollo 6 4 aprile 1968. Missione finale senza equipaggio del programma Apollo. Il lancio è stato progettato per testare la capacità del Saturn V di iniettare gli astronauti in una traiettoria lunare. Le forti vibrazioni del razzo durante il lancio hanno causato il successo solo parziale della missione.

Apollo 7 11 ottobre 1968. Gli astronauti Walter M. Schirra, Donn Eisele e R. Walter Cunningham furono il primo equipaggio dell'Apollo ad entrare in questa rete. Invece di dirigersi verso la luna, gli astronauti hanno trascorso 11 giorni in orbita terrestre testando vari componenti del loro modulo di comando.

Apollo 8 21 dicembre 1968. Gli astronauti Frank Borman, James Lovell e William Anders sono diventati i primi esseri umani a lasciare l'orbita terrestre bassa, dirigendosi su una traiettoria che li ha portati intorno alla luna e di nuovo sul nostro pianeta. Il loro volo storico è avvenuto con un programma accelerato. I funzionari della NASA hanno preso la decisione dell'ultimo minuto di dirigersi verso la luna dopo una sola missione con equipaggio intorno alla Terra per dimostrare rapidamente la superiorità tecnologica sui russi sovietici.

La vista in marmo blu della Terra è stata catturata per la prima volta dagli astronauti durante la missione Apollo 8 della NASA il 24 dicembre 1968. (Credito immagine: NASA) (si apre in una nuova scheda)

Apollo 9 3 marzo 1969. Gli astronauti James McDivitt, David Scott e Russell "Rusty" Schweickart rimasero nell'orbita terrestre durante la loro missione di 10 giorni, testando le procedure per attraccare il loro modulo di comando con il modulo lunare che sarebbe stato fondamentale per l'atterraggio sul Luna.

Apollo 10 18 maggio 1969. Gli astronauti Thomas Stafford, John Young ed Eugene Cernan si avvicinarono molto all'atterraggio sulla luna. La loro missione prevedeva il volo sul nostro satellite naturale e portare il modulo lunare entro circa 50.000 piedi (15.000 metri) dalla superficie lunare, una missione che servì come prova generale per l'Apollo 11.

Apollo 11 16 luglio 1969. Gli astronauti Neil Armstrong, Edwin E. "Buzz" Aldrin e Michael Collins hanno fatto ciò che nessun essere umano aveva mai fatto prima: raggiungere la luna e far camminare due persone sulla sua superficie. Armstrong e Aldrin hanno lasciato impronte storiche di stivali che rimangono ancora nella regolite lunare.

Apollo 12 14 novembre 1969. Gli astronauti Charles "Pete" Conrad, Alan Bean e Richard Gordon sono sopravvissuti a due fulmini durante il decollo e hanno raggiunto un punto diverso sulla luna rispetto all'Apollo 11, atterrando in un luogo chiamato Oceano delle Tempeste. I Moonwalker Conrad e Bean hanno visitato la sonda Surveyor 3 della NASA, che era atterrata sulla luna due anni prima.

Apollo 13 11 aprile 1970. Gli astronauti James Lovell, Fred Haise e John Swigert hanno sofferto dopo che una bombola di ossigeno è esplosa per 56 ore durante il loro volo verso la luna, paralizzando la missione. L'equipaggio è stato costretto a salire sul modulo lunare e usarlo come scialuppa di salvataggio, girando intorno alla luna senza atterrare e poi tornando sano e salvo sulla Terra. Questa è stata la seconda volta di Lovell intorno alla luna, la prima è stata sull'Apollo 8.

L'equipaggio dell'Apollo 13 a bordo della USS Iwo Jima dopo il recupero dal modulo di comando. (Credito immagine: NASA) (si apre in una nuova scheda)

Apollo 14 31 gennaio 1971. Gli astronauti Alan Shepard, Edgar Mitchell e Stuart Roosa sono ricordati soprattutto per aver colpito le palline da golf sulla luna. Shepard è stato il primo americano in This Web, ma lui ei suoi co-piloti hanno avuto collettivamente alcune delle meno esperienze di volo di tutti gli astronauti dell'Apollo, portandoli ad essere amorevolmente soprannominati "i tre novellini".

Apollo 15 26 luglio 1971. Gli astronauti David Scott, James Irwin e Alfred Worden facevano parte della missione che portò per la prima volta sulla luna il veicolo lunare errante, spesso noto come il buggy lunare. La loro missione ha enfatizzato il lavoro geologico e l'equipaggio è stato addestrato per identificare diverse rocce e formazioni che avrebbero aiutato gli scienziati sulla Terra a ricostruire la storia del nostro pianeta e del suo satellite naturale.

Apollo 16 16 aprile 1972. Gli astronauti John Young, Charles M. Duke e Thomas Mattingly sbarcarono sugli altopiani di Cartesio e cercarono rocce vulcaniche durante la loro missione. Confondendo le aspettative degli scienziati, hanno trovato pochi campioni vulcanici, indicando che l'area non si era formata a causa dell'azione vulcanica.

Apollo 17 7 dicembre 1972. Gli astronauti Eugene Cernan, Harrison Schmitt e Ronald Evans divennero le ultime persone a non aver mai raggiunto la luna. La loro missione ha continuato a concentrarsi sulla scienza, con gli astronauti che trascorrono la maggior parte del tempo sulla superficie lunare e raccogliendo i campioni più grandi di quelli del programma.

Risorse addizionali:

  • Leggi di più sulle missioni Apollo dallo Smithsonian Air e da This Web Museum.
  • Guarda centinaia di incredibili immagini e video delle missioni Apollo nella libreria fotografica della NASA.
  • Guarda i video che commemorano ogni missione Apollo, compilati dalla NASA.
Ir arriba