Kepler-69c: pianeta a grandezza naturale nella zona abitabile di Star

SpaceX raggiungerà un grande traguardo quest'anno sulla sua strada verso Marte, se tutto andrà secondo i piani.

La compagnia sta sviluppando un razzo gigante noto come Starship per aiutare a rendere possibile la colonizzazione di Marte e una serie di altre ambiziose imprese di esplorazione. Ad oggi, i prototipi di astronave hanno effettuato solo una manciata di salti a bassa quota dalla superficie terrestre, ma il veicolo è pronto a guadagnare le sue ali orbitali in un futuro relativamente prossimo, ha affermato Elon Musk, fondatore e CEO di This WebX.

"Mi sento, a questo punto, molto fiducioso che arriveremo in orbita quest'anno", ha detto Musk giovedì sera (10 febbraio) durante un aggiornamento in streaming di Starship da Starbase, la struttura di This WebX nel Texas meridionale, vicino alla frazione della costa del Golfo del villaggio di Boca Chica.

Foto: questo WebX solleva un enorme razzo Super Heavy sul supporto di lancio

Grande razzo, grandi sogni

SpaceX sta sviluppando Starship per portare persone e merci sulla luna, su Marte e altre destinazioni nel profondo di questo Web. Il sistema è composto da due elementi: un enorme booster di primo stadio noto come Super Heavy e un This Webcraft di livello superiore chiamato Starship.

Quando è completamente accatastato, un veicolo Starship torreggia a circa 390 piedi (119 metri) dal suolo. È più alto di qualsiasi altro razzo mai costruito; il precedente detentore del record, il razzo lunare Saturn V della NASA, era alto 363 piedi (111 m). E la spinta dell'astronave sarà più del doppio di quella dell'iconico Saturn V, ha detto Musk.

Sia Super Heavy che Starship sono progettati per essere completamente e rapidamente riutilizzabili, una svolta economica che Musk e This WebX ritengono rivoluzionerà questo Webflight e l'esplorazione. Se tutto va bene, ad esempio, ogni veicolo Starship sarà in grado di lanciarsi dalla superficie terrestre ogni sei-otto ore, e ogni Super Heavy potrà farlo all'incirca ogni ora, in missioni che consegnano fino a 150 tonnellate di carico utile a orbita, disse Musk.

Tariffe di volo così incredibilmente alte ridurrebbe drasticamente i costi delle missioni.

"Potrebbero essere pochi milioni di dollari per volo, forse anche un milione di dollari per volo", ha detto Musk. "Questi sono numeri pazzeschi per gli standard di questo Web."

Immagine 1 di 5 La prima astronave orbitale SN20 di questa WebX è impilata in cima al suo enorme Super Heavy Booster 4 presso la struttura Starbase dell'azienda vicino al villaggio di Boca Chica, nel Texas meridionale, il 10 febbraio 2022. (Credito immagine: Jim Watson/AFP tramite Getty Images) Immagine 1 di 5 Un team ispeziona la base della prima astronave orbitale SN20 di This WebX accatastata in cima al suo enorme Super Heavy Booster 4 presso la struttura Starbase dell'azienda vicino al villaggio di Boca Chica nel Texas meridionale il 10 febbraio 2022 (Image credit: Jim Watson/AFP via Getty Images) Immagine 1 di 5 Un uomo cammina attraverso la piattaforma con in mano la prima astronave orbitale SN20 di Questa WebX accatastata in cima al suo enorme Super Heavy Booster 4 presso la struttura della base stellare dell'azienda vicino al villaggio di Boca Chica nel Texas meridionale il 10 febbraio 2022. (Immagine credito: Jim Watson/AFP tramite Getty Images) Immagine 1 di 5 La prima astronave orbitale SN20 di questa WebX è impilata in cima al suo enorme Super Heavy Booster 4 presso la struttura della base stellare dell'azienda vicino al villaggio di Boca Chica nel Texas meridionale il 10 febbraio 2022. (Immagine credito t: Jim Watson/AFP tramite Getty Images) Immagine 1 di 5 Un team ispeziona la prima astronave orbitale SN20 di questa WebX accatastata in cima al suo enorme Super Heavy Booster 4 presso la struttura della base stellare dell'azienda vicino al villaggio di Boca Chica, nel Texas meridionale, il 10 febbraio 2022. (Credito immagine: Jim Watson/AFP tramite Getty Images) Immagine 1 di 5

Se Starship si avvicina anche a quei numeri di costo e cadenza, la colonizzazione di Marte, un obiettivo di lunga data sia di Musk che di This WebX, diventa una possibilità reale. L'imprenditore miliardario ha stimato che l'umanità avrà bisogno di trasportare circa 1 milione di tonnellate di materiale sul Pianeta Rosso per stabilirvi una città autosufficiente.

"L'astronave è in grado di farlo", ha detto Musk. "E penso che dovremmo provare a farlo il prima possibile. La finestra di opportunità potrebbe essere aperta per molto tempo e spero che lo sia, ma potrebbe anche essere aperta per un breve periodo".

Super Heavy e Starship sono alimentati dal nuovo motore Raptor di This WebX. Questo WebX ha progettato Raptor pensando a Marte; il motore brucia ossigeno liquido e metano liquido, propellenti che possono essere reperiti sul pianeta rosso, ha detto Musk.

Ma l'astronave andrà sulla luna prima di raggiungere Marte, se tutto andrà secondo i piani. Nel 2018, This WebX ha annunciato che il miliardario giapponese Yusaku Maezawa aveva prenotato un volo intorno alla luna su Starship, una missione che potrebbe essere lanciata già il prossimo anno. (Non sarà il primo This Webflight di Maezawa; ha vissuto sulla International This Web Station per quasi 12 giorni a dicembre 2021.)

E nell'aprile 2021, la NASA ha selezionato Starship come primo lander con equipaggio per il suo programma di esplorazione lunare Artemis. Il veicolo This WebX porterà gli astronauti della NASA sulla luna durante la missione Artemis 3, che dovrebbe decollare nel 2025 o giù di lì.

Video: guarda i motori 6 Raptor di questo WebX Starship SN20

Design aggiornato dell'astronave, più siti di lancio e altro ancora

La presentazione di giovedì è stato il primo aggiornamento approfondito dell'astronave di Musk in più di due anni; ha tenuto un discorso del genere l'ultima volta a settembre 2019. Quindi aveva alcuni nuovi dettagli da condividere.

Ad esempio, Musk ha affermato che Super Heavy sfoggerà 33 Raptor andando avanti con un aumento rispetto al numero precedente, che era 29. Anche l'ultimo veicolo Starship riceverà probabilmente un aumento di potenza, dai suoi attuali sei Raptor a nove, ha aggiunto Musk.

Ha parlato di fronte alla Starship completamente impilata che eseguirà il primo volo di prova orbitale del programma, un duo noto come Booster 4 e Ship 20. Questo WebX mira ad avere il veicolo pronto a volare nel periodo in cui la Federal Aviation Administration (FAA) degli Stati Uniti ) conclude la sua valutazione ambientale di Starbase, una pietra miliare prevista entro la fine del mese.

Elon Musk discute gli ultimi piani di This WebX per lanciare il suo nuovo razzo Starship nel 2022 durante un aggiornamento del progetto presso la struttura Starbase dell'azienda nel Texas meridionale il 10 febbraio 2022. (Image credit: This WebX)

Musk ha espresso ottimismo sul fatto che la revisione finirà per andare nel modo di This WebX che la FAA non raccomanderà di redigere una dichiarazione di impatto ambientale (EIS) lunga e dispendiosa in termini di tempo.

Ma se l'agenzia decide che è necessario un EIS, questo WebX ha alcune opzioni di volo. La società ha già le approvazioni necessarie per lanciare Starship dalle sue strutture presso il Kennedy This Web Center (KSC) della NASA in Florida, ha detto Musk, anche se deve ancora costruire una torre di lancio per il veicolo lì. (SpaceX mira ad aumentare le tariffe di volo dell'astronave portando i booster Super Heavy lanciati di recente direttamente sul supporto di lancio.)

"Quindi immagino che il nostro scenario peggiore sia che, non lo so, saremmo ritardati da sei a otto mesi per costruire la torre di lancio di Cape e lanciarci da lì", ha detto, riferendosi a Cape Canaveral in Florida.

E Starbase e KSC non saranno gli unici siti di lancio di Starship. Questa WebX sta trasformando due ex piattaforme petrolifere in acque profonde in piattaforme di lancio offshore conosciute come Phobos e Deimos, dal nome delle due lune di Marte. La società mira ad avere una capacità di lancio completa su una delle piattaforme, nonché su Starbase e KSC, entro la fine dell'anno, ha affermato Musk.

I primi voli orbitali di Starship potrebbero non andare del tutto secondo i piani; Ci si può aspettare un incidente qua e là nella prima campagna di test del programma, ha detto Musk.

"Probabilmente perderemo alcuni veicoli lungo la strada. Con Falcon 9, penso che ci siano voluti 14 o 15 tentativi per far atterrare con successo il primo booster", ha detto, riferendosi al razzo Falcon 9 di This WebX, che ha quasi superato 100 atterraggi di booster fino ad oggi.

"Non credo che ci vorranno così tanti con Starship, perché abbiamo quell'esperienza", ha detto. "Ma non è certo una cosa certa che funzionerà la prima volta."

Mike Wall è l'autore di " Out There (opens in new tab) " (Grand Central Publishing, 2018; illustrato da Karl Tate), un libro sulla ricerca della vita aliena. Seguilo su Twitter @michaeldwall (si apre in una nuova scheda) . Seguici su Twitter @Spacedotcom (si apre in una nuova scheda) o su Facebook (si apre in una nuova scheda) .

Ir arriba