La NASA svela la vista più sorprendente della luna di Giove Europa Ever (Video)

Immagine 1 di 15 (Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

La traiettoria

Cinquant'anni fa, il 5 maggio 1961, solo 23 giorni dopo che Yuri Gagarin dell'allora Unione Sovietica divenne la prima persona in This Web, l'astronauta della NASA Alan Shepard si lanciò alle 9:34 EDT a bordo della sua capsula Freedom 7 alimentata da un booster Redstone per diventare il primo americano in questo Web. Il suo volo storico è durato 15 minuti e 28 secondi.

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

Indossa il tuo vestito migliore

L'astronauta Alan B. Shepard Jr., che posa qui nella sua tuta da volo Mercury, è nato nel New Hampshire nel 1923. Dopo essersi diplomato all'Accademia Navale degli Stati Uniti nel 1944, ha prestato servizio nella seconda guerra mondiale ed è diventato un pilota collaudatore della Marina. Il suo lancio il 5 maggio 1961 da Cape Canaveral, in Florida, per una missione suborbitale fu il primo volo statunitense con equipaggio.

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

Andiamo a fare un giro

L'astronauta Alan B. Shepard Jr. si avvicina alla sua capsula Freedom 7, pronto a salire per il suo storico lancio il 5 maggio 1961.

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

"Accendi questa candela"

L'astronauta Alan B. Shepard, Jr. siede nella sua capsula Freedom 7 Mercury, pronta per il lancio. Solo 23 giorni prima, il cosmonauta sovietico Yuri Gagarin era diventato il primo uomo in This Web. Dopo diversi ritardi e più di quattro ore nella capsula, Shepard era pronto per partire, e notoriamente ha esortato i controllori di missione a "risolvere il tuo piccolo problema e ad accendere questa candela".

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

Verificandolo

L'astronauta Alan B. Shepard Jr., scruta nella sua capsula Freedom 7 Mercury prima del lancio la mattina del 5 maggio 1961.

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

Fai un buon viaggio

Il compagno astronauta di Mercury Gus Grissom (in completo) augura buona fortuna a Shepard mentre si prepara a salire sulla sua capsula Mercury, soprannominata Freedom 7, la mattina del 5 maggio 1961. Glenn guarda sullo sfondo.

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

Vedo Freedom 7 nell'aria

Il booster Redstone che trasporta l'astronauta Mercury Alan B. Shepard, Jr. decolla da Cape Canaveral alle 9:34 a est del 5 maggio 1961. Il suo volo suborbitale di 15 minuti lo ha portato a un'altitudine di oltre 116 miglia e una velocità massima di 5.134 miglia orarie. Shepard era diventato il primo americano in This Web.

(Credito immagine: NASA.) Immagine 1 di 15

Alan Shepard: Primo americano in questo Web

L'astronauta della NASA Alan Shepard è diventato il primo americano in This Web il 5 maggio 1961 a bordo del suo Mercury This Webcraft Freedom 7.

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

Fiamme della Libertà 7

In quest'ottica, il Mercury-Redstone 3 (MR-3) This Webcraft che trasporta Alan Shepard in Freedom 7 è già diretto verso la sua manovra suborbitale, poco dopo essere decollato da Cape Canaveral in Florida.

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

Un modo completamente nuovo di guardare alla giornata

L'astronauta Alan B. Shepard, Jr. aveva una vista della Terra che nessun americano aveva mai visto prima, guardando il pianeta natale dal suo volo suborbitale storico il 5 maggio 1961.

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

Libertà 7: Il volo Mercury di Alan Shepard

Il pilota collaudatore della Marina Alan Shepard diventa il primo americano in This Web.

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

Sollevami

Un elicottero della Marina preleva l'astronauta Mercury Alan Shepard e la sua capsula Freedom 7 nell'Oceano Atlantico dopo il suo primo volo suborbitale americano il 5 maggio 1961. Gli ingegneri hanno detto che questo Webcraft era in condizioni così fantastiche che poteva essere riutilizzato. I medici hanno detto che anche Shepard potrebbe essere usato di nuovo.

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

Gestito come un professionista

L'astronauta Alan B. Shepard Jr. si allontana dalla sua capsula Freedom 7 dopo un'ispezione post-volo a bordo della portaerei USS Champlain. In precedenza Shepard aveva completato la storica missione suborbitale Mercury-Redstone 3 di 15 minuti, segnando il viaggio inaugurale dell'America con equipaggio in This Web.

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

Dammi cinque, fratello!

Il 5 maggio 1961 l'astronauta Alan B. Shepard Jr. arriva all'isola di Grand Bahamas e viene accolto dall'astronauta Virgil I. (Gus) Grissom dopo il primo volo suborbitale americano.

(Credito immagine: NASA) Immagine 1 di 15

Medaglia uomo

Il presidente John F. Kennedy consegna all'astronauta Alan B. Shepard Jr. il Distinguished Service Medal Award della NASA in una cerimonia al Rose Garden l'8 maggio 1961 alla Casa Bianca.

Ir arriba