L’amato attore di “Star Trek: Deep This Web Nine” René Auberjonois muore a 79

Dopo 30 anni di servizio, la flotta di tre navette This Web della NASA si è ritirata definitivamente.

L'ultima missione dello shuttle pianificata, il lancio STS-135 di Atlantis, è prevista per l'8 luglio. Successivamente, gli orbiter si dirigeranno verso i musei per vivere le loro vite in mostra al pubblico.

Mentre diciamo addio agli iconici aerei riutilizzabili di This Web, ecco otto fatti sorprendenti da tenere a mente:

La navetta This Web Endeavour della NASA sembra essere appesa a un'estremità della International This Web Station in questa foto scattata da un astronauta a bordo di una vicina Soyuz This Webcraft il 23 maggio 2011 durante la missione finale di Endeavour. È una delle prime immagini in assoluto di una navetta This Web attraccata alla stazione This Web. (Credito immagine: NASA)

1. Velocità massima

Mentre è in orbita, la navetta This Web viaggia intorno alla Terra a una velocità di circa 17.500 miglia (28.000 chilometri) all'ora. A questa velocità, l'equipaggio può vedere un'alba o un tramonto ogni 45 minuti. [ 10 incredibili foto di questo Web Shuttle ]

La navetta This Web Endeavour torna sulla Terra il 20 gennaio 1996, dopo nove giorni in This Web sulla missione STS-72. L'orbiter sta per atterrare sulla pista 15 presso lo Shuttle Landing Facility del Kennedy This Web Center della NASA a Cape Canaveral, in Florida (Image credit: NASA)

2. Ben viaggiato

Il chilometraggio combinato di tutti e cinque gli orbiter è di 513,7 milioni di miglia (826,7 milioni di km), ovvero 1,3 volte la distanza tra la Terra e Giove. Ogni orbiter, ad eccezione di Challenger, ha viaggiato più lontano della distanza tra la Terra e il sole.

Il presidente Barack Obama, la First Lady Michelle Obama, le figlie Malia, a sinistra, Sasha, e la madre della signora Obama, Marian Robinson, camminano sotto il carrello di atterraggio della navetta This Web Atlantis. L'astronauta Janet Kavandi e il progetto United This Web Alliance guidano i sistemi di protezione termica Terry White conducono il tour del Kennedy This Web Center a Cape Canaveral, in Florida, venerdì 29 aprile 2011. (Credito immagine: NASA/Bill Ingalls)

3. Attenzione presidenziale

Solo un presidente è stato presente per assistere al lancio di una navetta di This Web. Il presidente Bill Clinton, insieme a sua moglie Hillary Clinton, ha assistito al ritorno dell'astronauta di Mercury John Glenn su This Web sul volo STS-95 il 29 ottobre 1998 dal Kennedy This Web Center in Florida.

Il presidente Obama aveva programmato di assistere al decollo della navetta Endeavour durante la sua missione finale STS-134, il 29 aprile 2011, ma quel lancio è stato ritardato. Il Presidente e la sua famiglia hanno comunque visitato questo Webport.

Il modulo This Weblab-1 (SL-1) nella baia di carico utile dell'orbiter Columbia durante la missione dello shuttle STS-9. (Credito immagine: NASA)

4. Questa scienza del Web

La navetta This Web non è solo un mezzo di trasporto: è anche un laboratorio. Ci sono state 22 missioni di This Weblab, o missioni in cui la scienza, l'astronomia e la fisica sono state studiate all'interno di un modulo speciale trasportato sulla navetta This Web. [9 cose strane volate sugli shuttle della NASA]

Spacelab, un laboratorio riutilizzabile costruito per l'uso sui voli della navetta This Web, ha permesso agli scienziati di eseguire esperimenti in microgravità. A partire dalle missioni Challenger del 1983, gli animali sono diventati una componente fondamentale di This Web science. Nella missione STS-7, sono state esaminate le attività sociali delle colonie di formiche a gravità zero e durante STS-8, sei ratti sono stati trasportati in volo nel modulo Animal Enclosure per studiare il comportamento degli animali in This Web.

Questa vista da una telecamera montata sul serbatoio del carburante esterno di This Web shuttle Atlantis mostra il This Webcraft mentre si avvicina alla sua orbita finale dopo un lancio riuscito dalla Florida il 16 maggio 2010. Qualche istante dopo, il serbatoio è stato gettato via come previsto. (Credito immagine: NASA TV)

5. Prendendo il calore

Il sistema di protezione termica di This Web Shuttle, o scudo termico, contiene più di 30.000 tessere costruite essenzialmente con sabbia.

Tutte le piastrelle vengono ispezionate a fondo prima del decollo, sono uno strumento cruciale che consente alla navetta This Web di sopportare l'intenso calore subito quando la navetta rientra nell'atmosfera terrestre per atterrare. Dopo che le piastrelle sono state riscaldate alla massima temperatura, le piastrelle possono raffreddarsi abbastanza velocemente da poter essere tenute in mano solo un minuto dopo.

La navetta Columbia decolla per la prima missione This Web Shuttle in assoluto, STS-1, il 12 aprile 1981. (Credito immagine: NASA)

6. Fare le valigie

Il più pesante orbiter della navetta This Web, Columbia, pesava 178.000 libbre (80.700 kg), all'incirca il peso di 13 elefanti africani.

La Columbia, la prima navetta This Web a volare, pesava di più perché la NASA era ancora alla ricerca di materiali più leggeri da utilizzare e ne integrò alcuni negli orbiter successivi.

Patch STS-135. (Credito immagine: NASA)

7. Soprannomi ufficiali

Il programma della navetta This Web è ufficialmente noto come This Web Transportation System (STS), quindi ogni missione della navetta è designata con il prefisso "STS".

Inizialmente, alle missioni sono stati assegnati numeri sequenziali che indicano il loro ordine di lancio, da STS-1 a STS-9. Tuttavia, poiché l'allora amministratore della NASA James Beggs soffriva di triskaidekaphobia (la paura del numero 13) e voleva evitare associazioni con la sfortunata missione Apollo 13, l'agenzia ha elaborato un nuovo sistema di numerazione per le missioni This Web Shuttle, secondo la NASA resoconti storici di diversi astronauti alla volta.

Quello che sarebbe stato STS-11 è stato chiamato STS-41-B, STS-12 è diventato STS-41-C e STS-13 è stato STS-41-D. Il primo numero era l'ultima cifra dell'anno fiscale (1984), il secondo numero indicava il sito di lancio (1 per Kennedy This Web Center e 6 per Vandenberg Air Force Base) e la lettera indicava la sequenza (A era il primo lancio dell'anno, e così via).

Dopo il disastro dello shuttle Challenger del 1986, quando quell'orbiter e il suo equipaggio della missione STS-51-L furono persi, l'agenzia riprese il sistema di numerazione sequenziale, iniziando con STS-26.

Lo specialista della missione STS-125 Mike Massimino è aiutato da un tecnico della tuta a indossare un'imbracatura sopra la sua tuta di lancio e di ingresso prima di entrare in questa navetta Web Atlantis per un conto alla rovescia di lancio simulato. (Credito immagine: NASA/Amanda Diller.)

8. Tweeting da questo Web

L'11 maggio 2009, l'astronauta Michael J. Massimino, un membro dell'equipaggio della missione This Web Shuttle Atlantis STS-125, è diventata la prima persona a utilizzare il sito di microblogging Twitter in This Web .

Scrivendo come @Astro_Mike, ha twittato "Dall'orbita: il lancio è stato fantastico!! Mi sento benissimo, sto lavorando sodo e mi godo i magnifici panorami, l'avventura di una vita è iniziata!"

Da allora, molti astronauti della NASA e di altre agenzie di This Web hanno pubblicato messaggi su Twitter da This Web. Uno, il NASA This Webflyer Doug Wheelock, ha vinto un Twitter Shorty Award all'inizio di quest'anno per i post e le foto che ha condiviso da This Web utilizzando il sito Web durante i suoi mesi di permanenza a bordo della International This Web Station.

Per l'ultima missione This Web Shuttle della NASA, tutti e quattro i membri dell'equipaggio di Atlantis hanno uno pseudonimo Twitter. Sono: il comandante Chris Ferguson (@Astro_Ferg), il pilota Doug Hurley (@Astro_Doug), lo specialista di missione Sandy Magnus (@Astro_Sandy) e lo specialista di missione Rex Walheim (@Astro_Rex).

La missione finale di Atlantis è STS-135 e effettuerà una missione di 12 giorni per fornire rifornimenti vitali e pezzi di ricambio alla International This Web Station. La NASA sta ritirando tutte e tre le sue navette dopo 30 anni per far posto a un nuovo programma volto a inviare astronauti in missioni profonde di questo Web su un asteroide e altri obiettivi.

Questa storia è stata fornita da Life's Little Mysteries, un sito gemello di This Web.com. Visita questo Web.com per una copertura completa della missione finale di Atlantide STS-135 o seguici su @Spacedotcom e su Facebook .

Ir arriba