L’anello blu abbagliante nebuloso perplesso per 16 anni – e ora capiscono finalmente perché

La scelta di una fotocamera per l'astrofotografia può essere un compito arduo. Oggi abbiamo l'imbarazzo della scelta con una vasta gamma di diversi produttori e modelli tra cui scegliere. L'azienda ZWO produce fotocamere per immagini astronomiche ormai da un decennio e, con il passare degli anni, è diventata uno dei produttori più popolari di fotocamere economiche per l'astrofotografia.

ZWO ASI533MC Pro: specifiche principali

Sensore: Sony IMX533MC a colori (3008 x 3008, 9 MP)

Dimensione pixel: 3,76 micron

ADC: 14 bit

FPS: 20 fotogrammi al secondo (a pieno formato), più veloce utilizzando il ROI

Raffreddamento: 12v a due stadi, -45°C sotto la temperatura ambiente

Efficienza quantistica di picco: 80%

Interfaccia: USB 3.0

Dimensioni: 78 x 73,5 mm

Peso: 16,6 once

La fotocamera ASI533MC Pro è rivolta a coloro che desiderano acquistare una fotocamera multiuso dedicata per l'astrofotografia. C'era una volta, fotocamere come questa ti avrebbero fatto guadagnare una bella cifra a quattro cifre, ma con l'avvento della tecnologia economica di produttori cinesi come ZWO il campo di gioco è completamente cambiato. Oggi le fotocamere che un tempo costavano una piccola fortuna sono alla portata di una gamma molto più ampia di consumatori.

Questo modello offre una fotocamera a colori con un sistema di raffreddamento integrato per ridurre al minimo il rumore per l'astrofotografia a lunga esposizione, oltre ad essere adatto per l'imaging lunare e planetario a breve esposizione. Inoltre viene fornito con una varietà di accessori utili per aiutarti a metterti in funzione facilmente.

In questa recensione, abbiamo messo alla prova la fotocamera sotto il cielo notturno su una moltitudine di obiettivi diversi per vedere come si comporta.

Recensione ZWO ASI1533MC Pro: Design

La fotocamera ZWO ASI533MC Pro ha un design compatto tipico di molte fotocamere di questo tipo. Il suo piccolo corpo da 78 x 73,5 mm è di costruzione robusta con una moltitudine di porte sul retro del corpo della fotocamera insieme a prese d'aria di raffreddamento prominenti. La fotocamera stessa è dotata di una moltitudine di accessori per iniziare subito.

La fotocamera si collega a un PC tramite il cavo USB3 in dotazione e i driver per far funzionare la fotocamera possono essere scaricati dal sito Web ZWO. Non abbiamo avuto problemi ad avere la fotocamera attiva e funzionante in pochi minuti.

Un'immagine frontale della fotocamera ZWO ASI1533MC Pro (Image credit: astronomy-imaging-camera.com)

Nella confezione insieme alla fotocamera stessa viene fornita una varietà di accessori. La fotocamera stessa viene fornita in una piccola borsa imbottita con cerniera. Sono inclusi anche una moltitudine di adattatori diversi che offrono opzioni su come collegarlo al telescopio o collegare altri accessori.

Sulla parte posteriore della fotocamera sono presenti due porte USB2 per il collegamento/l'alimentazione di accessori come una guida automatica che la maggior parte richiede per lavori seri a lunga esposizione. Il sistema di raffreddamento della fotocamera è alimentato da un'alimentazione a 12 V, che non è inclusa con la fotocamera ma può essere acquistata separatamente.

Il contenuto della confezione di ZWO ASI1533MC Pro mostra tutti gli accessori forniti con la fotocamera (Image credit: astronomy-imaging-camera.com)

Recensione ZWO ASI1533MC Pro: Funzionalità

L'utilizzo della fotocamera ASI533MC Pro è un processo semplice. I driver possono essere scaricati dal sito Web ZWO, così come il software di controllo della fotocamera che è possibile utilizzare per azionare la fotocamera (denominato ASI Studio). La fotocamera è supportata anche da altri software di terze parti che funzionano anche molto bene per far funzionare la fotocamera. Programmi come Firecapture eseguiranno le telecamere ZWO e sono disponibili gratuitamente online per il download.

La fotocamera stessa è alimentata direttamente dalla connessione USB. Un alimentatore separato è necessario solo se si desidera far funzionare il sistema di raffreddamento della fotocamera (necessario solo per lavori con esposizioni molto lunghe). Una volta connesso al tuo PC, vedrai un'anteprima live sullo schermo. Sul PC su cui abbiamo testato la fotocamera, ha raggiunto facilmente la frequenza di 20 fps citata a pieno formato senza problemi.

Per coloro che desiderano utilizzare l'ASI533MC Pro per lavori a lunga esposizione, è necessario procurarsi un alimentatore da 12 V adatto per far funzionare il sistema di raffreddamento della fotocamera. ZWO offre quelli adatti in vendita, o ne farà uno adatto di terze parti (che è ciò che abbiamo usato ai fini di questa recensione).

Recensione ZWO ASI1533MC Pro: Performance per l'astrofotografia

Proprio come con ZWO ASI183MC Pro, abbiamo prima testato l'ASI533MC Pro per l'imaging dei pianeti; Giove è stato ancora una volta il primo obiettivo offerto. Abbiamo collegato la fotocamera al telescopio da 14 (36 cm) e abbiamo puntato il telescopio su Giove.

Una cosa da notare immediatamente è che avrai bisogno di un filtro di blocco UV/IR per questa fotocamera, altrimenti il ​​colore sarà inquinato dal segnale IR. Ad esempio, quando si esegue l'immagine di Giove, l'immagine sullo schermo appare rosa come risultato di ciò. Tali filtri sono ampiamente e facilmente disponibili e sono un accessorio importante per chiunque faccia astrofotografia con fotocamere astronomiche dedicate come questa.

Con Giove, poiché gran parte del campo non era necessario, abbiamo utilizzato la funzione della regione di interesse (ROI) per ritagliare l'area catturata. Ciò consente alla fotocamera di funzionare a frame rate molto elevati desiderabili per l'imaging dei pianeti. Immaginare i pianeti con fotocamere a colori come questa è sempre molto divertente poiché spesso puoi vedere molti dettagli e colori sui loro dischi. Un vantaggio di questa particolare fotocamera è la maggiore dimensione dei pixel di 3,76um. Questo si adatta bene ai telescopi a focale più lunga come lo Schmidt Cassegrain. Anche l'uscita a 14 bit è molto pulita e con il ROI puoi facilmente far funzionare la fotocamera a 100 fps o più.

Giove ripreso con la fotocamera ZWO ASI533MC Pro collegata a un telescopio 14. La fotocamera funziona estremamente bene per scopi di imaging planetario. (Credito immagine: futuro)

È inoltre possibile utilizzare l'ASI533MC Pro come fotocamera mono. Ho tentato alcune catture nel vicino IR della superficie lunare poiché anche la luna era visibile in questa particolare notte. La fotocamera ha funzionato davvero bene per il compito e, come con Jupiter, ha fornito dati molto chiari e nitidi con basso rumore. Anche in questo caso la dimensione dei pixel più grande è adatta per l'imaging con un telescopio come il C14.

Poi sono arrivati ​​alcuni test per l'imaging Deep Sky. Per questo ho deciso di aspettare una notte decente, limpida e senza luna. Per i test iniziali ho deciso di provare l'imaging con la fotocamera senza utilizzare il sistema di raffreddamento per vedere quanto bene si sarebbe comportato fuori dagli schemi, per così dire.

Ho deciso di fotografare la pittoresca galassia a spirale NGC 6946 a Cefeo, uno dei miei bersagli preferiti dell'emisfero settentrionale. Usando il C14 a una focale F7 ridotta ho centrato la galassia e ho iniziato una serie di esposizioni di 60 sec senza il sistema di raffreddamento attivo come menzionato sopra. Anche con questo tempo di esposizione modesto, nella galassia è stata registrata una buona quantità di dettagli. Ho finito per scattare con un'esposizione di circa 40 x 60 secondi e ne ho impilati circa 30 insieme per il risultato presentato qui. È un buon risultato considerando che le condizioni del cielo erano nella media e il sito di oscurità media. Da un sito più scuro con tempi di esposizione più lunghi si potrebbero ottenere risultati anche migliori.

NGC 6946 ripreso utilizzando l'ASI1533MC Pro collegato al telescopio 14. Per questa visualizzazione sono state sommate esposizioni di 30 x 60 sec. Il sistema di raffreddamento della fotocamera non era attivo per questa corsa di imaging. (Credito immagine: futuro)

Ho quindi deciso di accendere il sistema di raffreddamento della fotocamera e provare alcuni scatti usando questo. Il sistema di raffreddamento è necessario solo se si intende utilizzare la fotocamera per lunghe esposizioni singole (diversi minuti). In questo caso, fa una notevole differenza nella riduzione del rumore nell'immagine.

Nel complesso, le prestazioni dell'ASI533MC Pro sono state impressionanti. Ha prodotto facilmente buone immagini nitide di bersagli del cielo profondo e ha operato per tutta la sessione di imaging senza problemi.

Dovresti comprare ZWO ASI533MC Pro?

Per coloro che desiderano fare il primo passo nell'acquisto di una fotocamera per immagini astronomiche dedicata ma senza il fastidio di utilizzare una fotocamera mono, non puoi sbagliare con l'ASI533MC Pro. È una fantastica fotocamera per immagini multiuso in grado di produrre immagini eccellenti sia di obiettivi planetari che del cielo profondo. È anche incredibilmente facile da configurare e utilizzare, il che è un vantaggio importante. È anche bello vedere una fotocamera come questa in offerta senza pixel minuscoli, cosa che gli utenti di telescopi a focale più lunga come me apprezzano molto!

Per il prezzo, l'ASI533MC Pro offre alcune specifiche impressionanti ed è molto più conveniente rispetto alle equivalenti fotocamere astronomiche mono di fascia alta con risoluzione simile. Nessun prodotto è comunque perfetto e questa non fa eccezione. Sarebbe bello vedere un PSU e un filtro di blocco UR/IR inclusi come parte del pacchetto standard in quanto questi sono accessori essenziali in particolare il filtro.

Un altro punto degno di nota è il confronto tra la fotocamera e una DSLR di prezzo simile di Canon/Nikon. La qualità dell'immagine è simile e, naturalmente, la DSLR può essere utilizzata anche per la fotografia convenzionale, quindi è qualcosa che vale la pena considerare.

Ir arriba