Leonid Meteor Shower 2021: quando, dove e come vederlo

A metà novembre, la volubile pioggia di meteoriti delle Leonidi (si apre in una nuova scheda) colpisce ancora una volta la Terra. Questa pioggia di meteoriti annuale, che raggiunge il picco durante la notte tra il 16 e il 17 novembre, è responsabile di alcune delle tempeste meteoriche più intense della storia. A volte, le meteore cadono a velocità fino a 50.000 all'ora.

Queste tempeste di meteoriti (si apre in una nuova scheda) si verificano solo raramente e gli astronomi non si aspettano molta attività per lo sciame meteorico delle Leonidi del 2021. In effetti, con la luna piena che arriva solo due giorni dopo il picco della pioggia, il chiaro di luna avrà la meglio su tutte le meteore tranne le più luminose quest'anno. Il momento migliore per guardare è prima dell'alba, intorno alle 3 am EST (0800 GMT), la mattina della vetta (17 novembre).

Questa immagine è una composizione di 33 Leonidi catturate durante la notte dal 18 al 19 novembre 2001. (Credito immagine: per gentile concessione di Koen Miskotte)

Quando vedere le Leonidi

Lo sciame meteorico delle Leonidi raggiunge il picco nella notte di martedì 16 novembre e nelle prime ore del mattino seguente. Gli Skywatcher potrebbero essere in grado di vedere alcune meteore nei giorni appena prima e dopo il picco.

Secondo l'esperto di meteoriti della NASA Bill Cooke, senza il chiaro di luna gli osservatori del cielo possono aspettarsi di vedere circa 10-15 meteore all'ora durante il picco annuale della pioggia. Ma con la faccia della luna illuminata al 95% durante il picco di quest'anno, non ci saranno molte "stelle cadenti" visibili.

"Non aspettarti molto dalle Leonidi quest'anno", ha detto Cooke.

Dove vederli

Il radiante, o punto di origine, delle meteore Leonidi si trova nella costellazione del Leone, il leone.

La pioggia di meteoriti Leonid prende il nome dalla costellazione del Leone, il leone (si apre in una nuova scheda), da cui sembrano provenire le sue meteore. Ma puoi guardare in qualsiasi direzione per goderti lo spettacolo, ha detto Cooke. Se affronti direttamente il Leone, potresti perdere le meteore con la coda più lunga.

Anche se la pioggia di meteoriti potrebbe essere un po' più facile da vedere dall'emisfero settentrionale, anche gli osservatori del cielo nell'emisfero meridionale dovrebbero essere in grado di vedere lo spettacolo. "Non sono altrettanto buoni, ma quasi altrettanto buoni", ha detto Cooke. "Le Leonidi sono una buona doccia dall'emisfero australe."

L'astrofotografo Jeff Berkes ha catturato questa ripresa delle meteore Leonidi sopra una casa nel New Jersey nel 2012. Le Leonidi del 2020 raggiungeranno il picco durante la notte dal 17 al 18 novembre. (Credito immagine: Jeff Berkes)

Quali sono le cause delle Leonidi?

Lo sciame meteorico delle Leonidi si verifica ogni anno a novembre, quando l'orbita terrestre incrocia l'orbita della cometa Tempel-Tuttle. La cometa gira intorno al Sole ogni 33,3 anni, lasciando dietro di sé una scia di macerie di polvere.

Quando l'orbita terrestre attraversa questa scia di detriti, pezzi della cometa cadono verso la superficie del pianeta. Il trascinamento, o resistenza dell'aria, nell'atmosfera terrestre fa sì che le briciole della cometa si riscaldino e si accendano in sfere di fuoco in fiamme chiamate meteore.

Queste briciole di comete hanno solitamente le dimensioni di un granello di sabbia o di un pisello, quindi tendono a bruciarsi completamente prima di colpire la superficie terrestre. Le meteore che sopravvivono all'intero viaggio verso terra sono chiamate meteoriti. Ma la pioggia di meteoriti Leonid probabilmente non rilascerà alcun meteorite.

Di cosa hai bisogno per vederli?

Le meteore sono visibili ad occhio nudo, quindi non avrai bisogno di attrezzature speciali per vederle.

"Vai fuori, trova un cielo scuro, sdraiati sulla schiena e guarda dritto in alto", ha detto Cooke, "e preparati a passare un paio d'ore fuori".

Dato che le meteore sono piuttosto sparse e si verificano durante un periodo freddo dell'anno, è meglio fare i bagagli e rilassarsi.

Invia un'e-mail a Hanneke Weitering all'indirizzo [email protected] o seguila @hannekescience. Seguici su @Spacedotcom e su Facebook. Segnalazione aggiuntiva di Elizabeth Howell, collaboratore di questo Web.com.

Ir arriba