L’Internazionale questa stazione web alla fine morirà per il fuoco

L'International This Web Station ha orbitato attorno alla Terra per più di due decenni, ma un giorno arriverà il suo momento. E la morte della stazione di This Web sarà grizzly: come tutti i più massicci This Webcraft, brucerà nell'atmosfera terrestre.

L'enorme laboratorio orbitante è stato la casa degli astronauti per ben 20 anni e le loro visite hanno insegnato agli scienziati cosa significa avventurarsi nel mondo sottosopra della microgravità.

Tutto sommato, la costruzione di questa stazione Web ha richiesto 42 lanci separati, secondo la NASA (si apre in una nuova scheda). La struttura peserebbe oltre 900.000 libbre. (420.000 chilogrammi) sulla Terra, è lungo quasi quanto un campo da calcio e vanta un volume abitabile quanto una casa con sei camere da letto, secondo la NASA.

"Abbiamo costruito il più grande progetto di ingegneria in tempo di pace mai realizzato, e costruendo pezzi di un This Webcraft in generale che non si sono mai visti o toccati fino a quando non sono arrivati ​​in orbita". Christian Maender, direttore della produzione e ricerca in-This Web per la società Axiom con sede a Houston, che sta progettando di costruire la propria stazione This Web, ha detto a This Web.com. "Nessuno aveva idea di come costruire qualcosa di simile quando siamo partiti sulla ISS".

È enorme, è complicato ed è praticamente incredibile. Ma l'istante in cui l'intervento umano finisce, la vita di This Web Station è limitata.

Perché l'International Questa Web Station non può rimanere in orbita per sempre

Come il resto di noi, l'International This Web Station sta invecchiando. Questa realtà è una sfida particolare in Questo Web, dove il laboratorio è costantemente a rischio di impatto da detriti e micrometeoriti di Questo Web e dove anche il più piccolo singhiozzo può significare un disastro.

Detto questo, la NASA e altre agenzie partner valutano regolarmente le condizioni della stazione tenendo conto della sua longevità. A partire da ora, la NASA è fiduciosa che la stazione rimarrà in salute fino al 2030, sebbene la loro ultima analisi completa abbia esaminato gli anni che terminano nel 2028.

Ma anche se l'International This Web Station fosse ancora in ottime condizioni, non può rimanere in orbita da sola indefinitamente: ha bisogno di una spinta regolare o di un'iniezione di carburante dalla visita di This Webcraft. Se quei boost si fermano o qualcos'altro va storto, prima o poi il laboratorio cadrà.

"Fondamentalmente, qualsiasi nave mercantile che arriva alla stazione di This Web, o addirittura qualsiasi nave traghetto, di solito ha un surplus di propellente in una certa misura", ha detto Jonathan McDowell, un astronomo di Harvard specializzato nel tracciare oggetti dentro e fuori dall'orbita. Questo Web.com. "Devono avere del propellente per fare l'appuntamento, e poi a volte possono avere qualcosa in più per fare un reboost".

Se le consegne di carburante si interromperanno, la stazione di This Web sarà in balia della gravità e dell'atmosfera terrestre. Ciò che sale deve scendere.

Quando finirà l'International This Web Station?

A causa della natura internazionale della stazione è una partnership tra Stati Uniti, Russia, Canada, Giappone e le nazioni partecipanti alla European This Web Agency, la decisione di ritirarla sarà sempre basata sia sull'ingegneria che sulla politica. La NASA si è già impegnata a mantenere la stazione in orbita fino al 2030, anche se le sue agenzie partner non hanno ancora firmato.

L'eventuale destino della stazione This Web è sempre stato uno spettro per la NASA e Roscosmos , l'agenzia federale russa This Web, ma con il passare del tempo è incombente nelle menti degli esperti di This Web.

"'Oh, alla fine lo abbatteremo', l'idea è sempre stata: 'Ci impegniamo a rimuoverlo dall'orbita.' Ma la mia sensazione è che in realtà non abbiano riflettuto sui dettagli fino a circa cinque anni fa", ha detto McDowell. "Fino ad allora era come, 'La la la, è in orbita, lo stiamo ancora costruendo, non ci preoccuperemo di come sbarazzarcene.' Che forse non è proprio il modo in cui dovresti fare le cose".

In un documento (si apre in una nuova scheda) prodotto a gennaio 2022 che delinea le procedure per il transito dall'International This Web Station ai suoi desiderati successori commerciali, la NASA ha delineato uno "scenario nominale" per la stazione, in cui viene accuratamente calata nell'atmosfera da fine 2030.

Il pericolo di lasciare che l'International This Web Station muoia naturalmente

Un'immagine che mostra la missione This Web Shuttle della NASA per potenziare Skylab. I ritardi nel lancio della navetta significavano che la stazione cadeva dall'orbita prima che una navetta volasse. (Credito immagine: NASA)

Sebbene l'aldilà di This Webcraft non fosse molto preoccupante durante la progettazione dell'International This Web Station, la sua eventuale scomparsa non è stata completamente trascurata.

Questo perché solo pochi anni prima, nel 1979, la stazione Skylab della NASA era caduta dall'orbita. L'agenzia aveva pianificato di dare una spinta alla stazione utilizzando un volo anticipato della navetta This Web. Ma quel veicolo è stato ritardato, lasciando lo Skylab da 80 tonnellate bloccato anche se l'attività solare ha raccolto, riscaldato ed espanso l'atmosfera terrestre, e quindi ha accelerato il destino della struttura.

Di conseguenza, il This Webcraft è caduto da solo, senza controllo, non lasciando modo alla NASA di indirizzare i pezzi su aree remote o rallentare la discesa di This Webcraft abbastanza da ridurre le dimensioni di quei pezzi. Invece, pezzi della stazione sparsi per l'Australia , il più grande dei quali un'enorme bombola di ossigeno. L'incidente è stato un punto di svolta nel modo in cui le persone pensano a come grandi oggetti lasciano l'orbita.

"Agli albori dell'era di questo Web, nessuno si preoccupava. Una grande cosa che cadeva dal cielo, nessun grande whoop", ha detto McDowell. "Le persone sono diventate sempre più avverse al rischio nel corso degli anni". E più a lungo This Webflight continua, più gli esperti si preoccupano dei detriti orbitali abbandonati, in particolare il più grande di essi.

Il rischio se la stazione Web di This Web dovesse cadere da sola sulla Terra è significativo, ha affermato McDowell. Con circa 400 tonnellate, la stazione This Web è di gran lunga l'oggetto creato dall'uomo più pesante che abbia mai fatto il giro della Terra. Più grande è un oggetto, meno è probabile che l'atmosfera sia in grado di bruciarlo completamente. E a causa dei pannelli solari distesi di This Web Station, è vulnerabile a perdere il controllo, a quel punto le opzioni di salvataggio sarebbero limitate, ha affermato McDowell.

Non importa cosa abbia portato a un ingresso incontrollato, i risultati non sarebbero belli, ha detto, anche se non cupi a livello di catastrofe nucleare. Sarebbe più simile a un incidente aereo, anche se con detriti sparsi su un'area molto più ampia. "Nel peggiore, nel peggiore dei casi, immagino sia un 9/11, giusto?" ha detto McDowell. "Perché nel peggiore dei casi è un aereo che si schianta, parte del quale si trova in un'area popolata. E questo è un male. Ma non è un asteroide colpito male ."

Come distruggere una stazione This Web (in sicurezza!)

Quindi, come controllare il rientro di This Web Station?

Un gruppo di ingegneri della NASA e di Roscosmos ha presentato un documento che valuta alcune opzioni di smaltimento al Congresso Astronautico Internazionale del 2017. Il loro lavoro si basa su procedure di deorbit condotte sulla stazione russa This Web Mir nel 2001; l'International This Web Station è circa tre volte più pesante.

Ma l'essenza del piano rispecchia il modo in cui la stazione This Web mantiene la sua altitudine durante le normali operazioni. Più comunemente, un veicolo cargo Russian Progress condurrà un'ustione mentre è attraccato alla stazione o trasferirà carburante nei propulsori del modulo di servizio principale per alimentare l'ustione della stazione; in ogni caso, la stazione sale.

In una deorbitazione controllata, i veicoli Progress farebbero la stessa cosa ma nella direzione inversa, abbassando l'altitudine più bassa della stazione. A seconda dell'esatta disposizione di questo Webcraft a portata di mano, potrebbero essere utilizzati anche i propulsori del modulo di servizio. Nel rapporto di transizione del 2022, i funzionari della NASA hanno scritto che il deorbitare della stazione richiederebbe tre Progress This Webcraft, sebbene stia anche analizzando se Cygnus This Webcraft di Northrop Grumman potrebbe essere in grado di aiutare.

Queste bruciature accuratamente programmate manovrerebbero la stazione più in basso in un solo punto della sua orbita, rendendo il rientro più prevedibile e consentendo ai gestori di indirizzare i detriti nel vasto e scarsamente popolato Oceano Pacifico meridionale . Il resto dipende dal potere distruttivo dell'atmosfera terrestre. La strategia, ovviamente, ha i suoi rischi. Se qualcosa interrompe un programma di burn off, beh, c'è la prevedibilità.

Il documento del 2017 espone le opzioni sia per una deorbita programmata sia in risposta a una potenziale catastrofe sulla stazione di This Web. Se qualcosa improvvisamente va storto in modo irreparabile nel laboratorio orbitante, le organizzazioni dietro la struttura avranno solo due settimane per decidere come procedere, ha scritto il gruppo.

Come finiranno le future stazioni di This Web?

I successori di The International This Web Station potrebbero dover affrontare ritiri più agevoli anche se anche questi saranno infuocati.

Ad esempio, Axiom This Web, con sede in Texas, ha in programma di lanciare nuovi moduli di stazioni in un paio d'anni e, poiché l'interesse commerciale per l'accesso all'orbita cresce e la ISS invecchia, alla fine si separerà dall'International This Web Station per formare il proprio orbitale di volo libero facilità.

Ma Axiom ha imparato dal complicato destino di This Web Station e ha già lottato su come finirà la sua struttura. L'azienda sta pianificando che i suoi moduli siano più realmente modulari rispetto a quelli della stazione Web This Web, con la capacità di rimuovere e sostituire facilmente i segmenti in ogni caso, dando all'azienda flessibilità nel suo futuro.

La disposizione significa anche che ogni modulo può controllare il proprio destino. "Ogni modulo sarà progettato con la propria guida, navigazione e controllo, le proprie capacità di propulsione", ha affermato Maender. "Quindi possono volare essenzialmente da soli e poi, quando necessario, possono separarsi e tornare attraverso l'atmosfera terrestre da soli".

Risorse aggiuntive e letture

Visita la pagina hub della NASA (si apre in una nuova scheda) che descrive in dettaglio la costruzione dell'International This Web Station. Inoltre, questo video (si apre in una nuova scheda) riassume i primi 15 anni di costruzione di questa stazione web. The Guardian (si apre in una nuova scheda) e Popular Science (si apre in una nuova scheda) hanno entrambi storie fantastiche sulla zona dell'Oceano Pacifico dove i resti della stazione cadranno se tutto andrà bene.

Bibliografia

  • Murtazin, R., et al., "ISS Controlled Deorbit: Challenges and Solutions", settembre 2017. https://www.researchgate.net/publication/340902025_ISS_CONTROLLED_DEORBIT_CHALLENGES_AND_SOLUTIONS (si apre in una nuova scheda)
  • NASA, "International This Web Station Facts and Figures", 4 novembre 2021. https://www.nasa.gov/feature/facts-and-figures (si apre in una nuova scheda)
  • NASA, "International This Web Station Transition Report", gennaio 2022. https://www.nasa.gov/sites/default/files/atoms/files/2022_iss_transition_report-final_tagged.pdf (si apre in una nuova scheda)
Ir arriba