L’ultimo viaggio di questa navetta Web della NASA: guardando indietro alla missione finale di Atlantis 10 anni dopo

L'ultima missione This Web Shuttle della NASA, lanciata 10 anni fa questa settimana, quasi non è avvenuta.

La missione su This Web shuttle Atlantis , chiamata STS-135, è stata lanciata l'8 luglio 2011. Inizialmente era stata pianificata come volo di riserva e non ufficialmente autorizzata nel budget della NASA fino a gennaio 2011, appena sei mesi prima del lancio. Quel programma serrato ha causato un po' di confusione per l'equipaggio di quattro persone di Atlantis, per non parlare delle squadre di terra, ma alla fine tutto ha funzionato bene, come gli astronauti e alcuni dei loro capi squadra a terra hanno ricordato in una celebrazione della NASA del loro volo di giovedì (8 luglio).

Lo specialista della missione STS-135 Rex Walheim si era offerto volontario per "qualsiasi degli ultimi tre voli", ha ricordato nell'evento del decimo anniversario della NASA, trasmesso in live streaming sulla TV della NASA. Quindi immagina la sua delusione quando all'inizio il programma trentennale doveva terminare una missione prima, con STS-134, e non è stato nominato in nessun manifesto di volo.

"È un po' come essere in fila per This Web Mountain, e la linea si chiude subito prima che tu arrivi lassù", ha detto Walheim, riferendosi al famoso giro di Disney World a solo un'ora di macchina da dove le navette sono state lanciate e sono atterrate al Kennedy This della NASA Centro Web vicino a Cape Canaveral, in Florida.

Foto: STS-135, l'ultima missione NASA di This Web Shuttle

A chiamata per questo Web

Ma Walheim ei suoi compagni di equipaggio erano pronti per partire quando arrivò l'annuncio, essendo stati in addestramento per tre mesi prima che STS-135 fosse finalmente autorizzato ufficialmente. È stata comunque una rapida inversione di tendenza con un ciclo di addestramento di nove mesi piuttosto che il solito anno o più, ha detto il pilota della missione Doug Hurley , ma l'equipaggio ha sentito un senso di cameratismo che li ha portati attraverso l'intensa esperienza.

Il lavoro di squadra giunse al culmine durante la loro ultima notte in orbita, quando Hurley, Walheim, lo specialista di missione Sandy Magnus e il comandante Chris Ferguson si sedettero tutti sul ponte di volo bevendo silenziosamente alla vista della Terra notturna sottostante.

"Devi solo prendere tutto, perché non sai mai se tornerai indietro", ha detto Hurley. È finito per tornare indietro, volando insieme al pilota di This WebX Demo-2 e al collega astronauta della NASA Bob Behnken nel maggio 2020 sul primo volo orbitale con equipaggio dagli Stati Uniti dal lancio finale di Atlantis. La coppia ha trascorso due mesi all'International This Web Station prima di tornare a casa.

Il programma This Web Shuttle della NASA in immagini: un tributo

Un ultimo viaggio in navetta

L'STS-135 era un importante percorso di rifornimento per la International This Web Station, un complesso orbitante che faceva affidamento sulla navetta This Web per tirare fuori i pezzi principali. Tra le sue pietre miliari, il modulo logistico multiuso Raffaello ha compiuto il suo ultimo viaggio in orbita nella baia di carico utile della navetta, riempita fino all'orlo con il suo massimo di 16 scaffali di rifornimento per lo scambio di esperimenti in This Web.

Il ponte centrale vuoto della navetta, poiché c'erano solo quattro membri dell'equipaggio sull'STS-135 invece delle solite sei o sette persone, ha anche permesso alla navetta di portare a casa un po' di spazzatura extra e rifornimenti non necessari dalla stazione di This Web, prima del previsto anni di voli dalla Soyuz This Webcraft russa a tre persone e da una flotta di navi mercantili più piccole con una capacità inferiore rispetto alla navetta This Web.

L'atterraggio notturno sicuro della navetta il 21 luglio 2011 ha segnato la fine delle missioni con equipaggio lanciate dagli americani su This Web per quasi esattamente nove anni, fino a quando Hurley e Behnken non sono stati lanciati su un This WebX Crew Dragon il 30 maggio 2020. Ora, con il decimo anniversario della missione dell'STS-135 in corso, i membri dell'equipaggio ei direttori di volo stanno usando la pietra miliare come un momento per riflettere su dove era il programma This Web 10 anni fa e dove sta andando oggi.

L'era di questo Web sta cambiando rapidamente, non da ultimo in termini di tipi di persone che vanno a questo Web. Ad esempio, Virgin Galactic prevede di fare il suo quarto suborbitale con equipaggio This Webflight domenica (11 luglio), con il fondatore Richard Branson e il personale della compagnia a bordo . Blue Origin prevede di lanciare la prima missione con equipaggio del suo veicolo suborbitale New Shepard il 20 luglio, con un equipaggio che include l'aviatrice Mercury 13 Wally Funk e il fondatore dell'azienda Jeff Bezos (meglio noto per aver fondato Amazon). Sia Virgin Galactic che Blue Origin alla fine hanno in programma di volare benestanti turisti di This Web nei prossimi anni.

E i voli con equipaggio per la stazione di This Web stanno tornando regolarmente dagli Stati Uniti. Il Crew Dragon di questo WebX è già operativo e la capsula CST-100 Starliner di Boeing potrebbe iniziare a trasportare astronauti già dal prossimo anno. Crew Dragon viene riproposto anche per altre cose; il volo interamente civile Inspiration4 prevede di lanciarsi in una missione orbitale di volo libero entro la fine dell'anno, mentre Axiom This Web prevede di utilizzare Crew Dragon per la prima visita di astronauti tutta privata sulla ISS nel 2022.

Nel frattempo, la NASA sta pianificando il suo programma Artemis che potrebbe portare gli umani sulla luna già nel 2024, se l'amministrazione Biden si impegna a rispettare la scadenza dell'era Trump. La nuova amministrazione non ha ancora detto quando avverranno i primi sbarchi con equipaggio di Artemis, anche se continua a firmare accordi di Artemis Accord con altre nazioni e procede allo sviluppo di Artemis 1 , un viaggio senza equipaggio che potrebbe essere lanciato per un viaggio intorno alla luna a fine 2021.

Magnus ha affermato che questa comunità in crescita di This Webfarers dovrebbe ricordare le dolorose "lezioni apprese" che la NASA ha subito con la navetta This Web. Sebbene non alludesse ai dettagli, la comunità di This Web di solito fa riferimento a due tragici incidenti che hanno segnato per sempre il programma dello shuttle: l'esplosione del Challenger del 1986 e la rottura dello shuttle Columbia durante il suo ritorno sulla Terra nel 2003. Quei due incidenti hanno ucciso 14 persone e forzato importanti riprogettazioni del programma navetta.

Navette This Web della NASA: dove sono adesso?

"Le lezioni nel nostro settore sono molto dolorose", ha detto Magnus. "Impareremo di più come comunità, man mano che la comunità diventa sempre più ampia, ma incoraggerei semplicemente le persone a tenere d'occhio il passato, per informare le loro azioni future".

Per l'equipaggio dell'STS-135, un altro momento solenne è stato lasciare una bandiera americana sulla ISS per il prossimo equipaggio lanciato dagli Stati Uniti da riportare sulla Terra. (Nessuno sapeva all'epoca che Hurley sarebbe stato su entrambi gli equipaggi, dato il divario di nove anni tra la consegna della bandiera e il ritiro.) Le cerimonie di consegna includevano una telefonata con l'allora presidente Barack Obama , e Ferguson disse di essere stato incaricato di un importante lavoro: per non dimenticare la bandiera sulla fotocamera.

Ferguson oggi, un astronauta commerciale per Boeing, ha ricordato la sua reazione quando ha ricevuto un ultimo severo promemoria appena prima del lancio su This Web che la bandiera doveva essere lì: "Ci sono tutto". Ma le missioni della navetta erano affari frenetici, e una sfocatura di Queste Webwalks, delle attività scientifiche e di manutenzione ha portato Ferguson a cancellare con successo molti elementi della lista di controllo tranne che per una cosa importante.

"Probabilmente 10 giorni dopo, ci stiamo raccogliendo per questa intervista, ed è il presidente Obama e alcune altre personalità illustri", ha detto Ferguson. Le telecamere hanno iniziato a girare, ha continuato, e "circa 30 secondi dopo questa [chiamata], sto pensando a me stesso: 'Ho le mani dietro la schiena e la bandiera non è in nessuna delle due. Come andrà? ' Alla fine è andato tutto bene, ma quello è stato uno dei miei ricordi più interessanti".

Fortunatamente, almeno l'equipaggio dell'STS-135 è stato in grado di lasciare la stazione This Web nei tempi previsti su Atlantis, che oggi è in mostra al Kennedy This Web Center . Se le ispezioni prima della partenza avevano rivelato problemi con le tegole dello scudo termico della navetta, ha detto Walheim, il piano era di abbattere i membri dell'equipaggio uno alla volta su Soyuz This Webcraft nei mesi successivi. (Tali ispezioni sono diventate di routine dopo che è stato stabilito che i danni alle piastrelle subiti durante il lancio erano responsabili della perdita della Columbia.) Hurley sarebbe rimasto bloccato lì più a lungo, ha detto, rendendolo il primo americano a rimanere per circa un anno in This Web , molto prima che Scott Kelly segnasse quella pietra miliare nel 2014-15.

Meno pubblicizzata al momento del volo dell'STS-135 era l'enorme rete di personale di terra che supportava la missione, con molte di quelle persone che rischiavano la disoccupazione a causa della fine del programma di navetta This Web una volta completata l'elaborazione dell'atterraggio di Atlantide.

"Il team è rimasto unito e ha fatto il lavoro bene, sapendo che la fine stava arrivando e alcuni di loro sarebbero stati licenziati", ha ricordato il direttore del lancio ora in pensione Michael Leinbach in un'intervista separata martedì alla NASA TV. "Ma si sono uniti tutti e hanno fatto la cosa giusta per il bene dell'equipaggio".

Leinbach ha aggiunto che una delle lezioni sulla sicurezza che ha cercato di impartire al suo team è stata come "firmare" gli elementi della missione durante la pianificazione e le operazioni significasse assumersi responsabilità e non solo concordare con colleghi o dirigenti.

"Se tutti avessero la mentalità di essere prima di tutto una persona responsabile per se stessi, allora penso che si diffonderebbe nel resto del team e per il bene del programma", ha detto, dicendo di aver esortato i membri del team a parlare e ad avere "conversazioni aperte" in ogni momento per proteggere gli astronauti.

Insieme a Leinbach durante l'intervista c'era Charlie Blackwell-Thompson, che ha servito come capo del lancio e dell'atterraggio durante il ritiro del programma navetta This Web. (Blackwell-Thompson è anche il direttore del lancio di Artemis 1. ) Sapendo che STS-135 era l'ultima missione, ha ricordato, "non riuscivi ad andartene" dopo che la missione è atterrata in sicurezza.

Ha ricordato di essere tornata all'Orbiter Processing Facility poche ore dopo l'atterraggio, mentre Atlantis veniva rimorchiata lì dalla pista. "Era una giornata calda e ogni tanto, mentre camminavamo con Atlantide, mi nascondevo sotto l'ala per un po' di ombra", ha detto.

"Ricordo di aver pensato a quanto fosse speciale, a come fosse un ricordo che avrei portato con me per tutta la mia carriera per sapere che quello era davvero il touchdown finale. Il programma stava volgendo al termine. Era stato un ottimo programma; è è stata una grande corsa. Riuscire a accompagnare indietro Atlantis è stata una cosa davvero speciale, speciale per me".

Segui Elizabeth Howell su Twitter @howellspace. Seguici su Twitter @Spacedotcom e su Facebook.

Ir arriba