Luna terrestre destinata a disintegrarsi

L'immagine di una luna luminosa che coincide con la vigilia di Natale può essere trovata nel poema classico "A Visit from St. Nicholas" (oggi più comunemente noto come "The Night Before Christmas") pubblicato per la prima volta nel 1823.

Il narratore ha descritto la sua vista attraverso la finestra della sua camera da letto quando Saint Nick stava per fare la sua prima apparizione nel racconto: "La luna sul petto della nuova neve caduta, ha dato il lustro di mezzogiorno agli oggetti sottostanti".

Acquista oggi stesso tutti i nostri prodotti lunari più popolari! (Credito immagine: questo negozio Web.com)

Se quest'anno vivi ovunque a est del fiume Mississippi, probabilmente non avrai neve per terra la mattina di Natale, ma avrai la luna piena. La luna raggiungerà ufficialmente il picco di pienezza alle 6:11 EST (1111 GMT). Di solito, una luna piena in coincidenza con il Natale non accade spesso, una volta ogni 19 anni. Ma questa volta è diverso, perché la luna piena a Natale non accade da quasi quattro decenni. L'ultimo è stato nel 1977, e questo a causa dei capricci del nostro calendario e di un ciclo lunare noto da quasi 2.500 anni. [Il primo Natale in questo Web: una storia delle vacanze dell'Apollo 8]

Lo Slooh Community Observatory online ospiterà un webcast gratuito della luna piena di Natale la vigilia di Natale (24 dicembre) alle 19:00 EST (0000 GMT). Puoi andare su Slooh.com per unirti e guardare la trasmissione e vedere anche la libreria di Slooh di spettacoli passati. Puoi anche guardare la trasmissione qui su This Web.com, per gentile concessione di Slooh.

Redux di 19 anni

Secondo il ciclo, una luna piena il giorno di Natale avrebbe dovuto verificarsi 19 anni fa, nel 1996, ma non è stato così perché il ciclo metonico è solo approssimativo e il numero di giorni bisestili (quattro o cinque) in un periodo di 19 anni può dare origine a una discrepanza di un giorno.

Nel 1996, la luna piena non cadeva il giorno di Natale, ma la vigilia di Natale. E in questo caso particolare, l'aggiunta di 19 anni al 1996 ha visto un salto di un giorno, spostando la luna piena al giorno di Natale del 2015.

È interessante notare che se usiamo il ciclo metonico andando indietro dal 1996, saltiamo anche avanti di un giorno fino al giorno di Natale del 1977, che è stata l'ultima volta che abbiamo avuto la luna piena il giorno di Natale.

Ora, se aggiungiamo 19 anni al 2015, scopriamo che il ciclo metonico funzionerà perfettamente senza salti di un giorno, quindi la prossima volta che si verificherà una luna piena il giorno di Natale sarà nel 2034. Ma funzionerà solo per il 48 stati contigui, perché per coloro che vivono in Alaska e Hawaii, la luna diventerà ufficialmente piena prima dello scoccare della mezzanotte della vigilia di Natale.

Lune piene "Quasi Yule".

Anche se la luna piena non si verifica esattamente il giorno di Natale, la maggior parte delle persone probabilmente non noterà che la luna non è effettivamente "piena". Prendi quest'anno, ad esempio: la luna apparirà perfettamente piena appena prima dell'alba la mattina di Natale, ma più tardi quella sera, se guardi abbastanza attentamente, sarai in grado di rilevare una sfalsatura molto leggera fino al "pieno" Luna. In effetti, la fase completa si sarà verificata 12 o più ore prima e ciò che tutti vedranno quel venerdì sera sarà, in realtà, una luna gibbosa calante.

Infatti, anche quando la luna è due o tre giorni prima o dopo il pieno, molti osservatori del cielo continueranno a dire: "Ehi, guarda la luna piena!" La maggior parte delle persone, almeno a prima vista, non riesce a distinguere tra una luna illuminata al 100 percento e una luna illuminata al 90 percento.

Detto questo, ecco gli anni di alcuni "quasi" pleniluni natalizi: 2026 e 2045, quando la vera luna piena cadrà il 23 dicembre; e nel 2042, quando cadrà il 26 dicembre. Prima del 2015, nel 2007 c'era una "quasi" luna piena di Natale.

Per inciso, prendi nota del ciclo metonico, che coinvolge ancora una volta le lune piene nel 2007, 2026 e 2045.

Lune piene di Natale nella cultura popolare

Le cartoline di Natale e altre immagini delle festività raffigurano spesso Babbo Natale e le sue renne che volano nel cielo notturno, illuminate da una luminosa luna piena. Quest'anno, la luna piena il giorno di Natale sarà una realtà. La luna piena e il Natale sono stati collegati in molte storie, film e programmi televisivi.

Gli esempi includono gli amati speciali televisivi "Frosty the Snowman" (1969) e "Rudolph the Red-Nosed Reindeer" (1964), così come il film "The Santa Clause" (1994) con Tim Allen. Tuttavia, in quel film, vediamo un evento celeste che non potrà mai accadere: quando il personaggio di Allen (Scott Calvin) finisce il lavoro di Babbo Natale e torna al Polo Nord quando arriva il mattino, vediamo una luna piena nel cielo. Un anno dopo, alla conclusione del film, vediamo Scott e suo figlio Charlie uscire nella notte per continuare le consegne di Babbo Natale mentre Scott ha accettato la sua nuova vita come Babbo Natale e la luna piena splende di nuovo nel cielo. Ma non ci può essere una luna piena a Natale in anni consecutivi!

«Era la notte prima di Natale

Il 23 dicembre 1962, nel programma radiofonico del fine settimana della NBC "Monitor", il giornalista Frank McGee raccontò la storia di Clement Clarke Moore e di come arrivò a scrivere la sua "Visita da San Nicola". Puoi ascoltare quella trasmissione qui.

"La vigilia di Natale, New York, 1832", ha detto McGee. "Una tempesta quel giorno, ma una luna piena era sorta e ora splendeva sulla cresta della neve appena caduta che copriva la città come neve bianca".

Presumibilmente, la neve sul terreno e la luna luminosa nel cielo hanno portato Moore a ripensare a quella che McGee chiamava "un'antica leggenda del secolo scorso e forse prima; una cosa popolare di origine indeterminata e, nel 1822, quasi dimenticata la storia del buon San Nicola".

Poiché le sue due figlie non avevano mai sentito la storia, Moore avrebbe scritto la sua memorabile poesia proprio quella sera. Il resto, come si suol dire, è storia. Non possiamo dire, tuttavia, con assoluta certezza, se Moore fosse davvero l'autore. Alcuni studiosi oggi discutono sulla vera identità e citano il maggiore Henry Livingston Jr. come il vero autore. Lo stesso Moore ha negato di aver scritto la poesia fino a quando non l'ha inclusa in un'antologia del 1844 delle sue opere.

Ma era una luna piena quella che brillava su New York City in quella famosa vigilia di Natale del 1822? La fase effettiva della luna non è stata menzionata nel poema, sebbene sia stato fortemente dedotto che fosse, in effetti, una luna piena dalla luce che proiettava sulla neve. Certo, McGee pensava che fosse così, ma possiamo affermare inequivocabilmente che la risposta è "no". La luna non sarebbe diventata piena fino a diverse notti dopo, subito dopo la mezzanotte del 28 dicembre. La vigilia di Natale, alle 20:00 ora locale, la luna era illuminata per l'85 percento (un gibboso crescente) e si stava librando in alto nel cielo sud-est.

Quindi, sebbene non fosse pieno, era quasi pieno e sicuramente abbastanza luminoso da illuminare il paesaggio innevato per una notte di Natale di 193 anni fa.

Buon Natale a tutti, e a tutti una buona notte!

Nota del redattore: se catturi una foto straordinaria della luna piena di Natale che vorresti condividere con This Web.com e i nostri partner di notizie per una possibile storia o una galleria di immagini, puoi inviare immagini e commenti al caporedattore Tariq Malik a This [email protected] .

Joe Rao è istruttore e docente ospite all'Hayden Planetarium di New York. Scrive di astronomia per la rivista Natural History, il Farmer's Almanac e altre pubblicazioni, ed è anche meteorologo davanti alla telecamera per News 12 Westchester, New York. Seguici su @Spacedotcom, Facebook e Google+. Articolo originale su questo Web.com.

Ir arriba