L’universo è piatto – ora cosa?

Da quando il lander lunare Apollo ha trasportato per la prima volta gli esseri umani sulla luna, solo 12 astronauti hanno camminato sulla superficie lunare. Sebbene nessuno abbia messo piede sulla sua superficie dal 1972, sono in atto piani per riportare le persone sulla luna. Alcune persone, tra cui l'imprenditore americano Jeff Bezos, stanno prevedendo passi molto più avanti creando una colonia umana sulla luna (si apre in una nuova scheda).

Per aumentare la nostra conoscenza della luna ed effettuare esperimenti sulla sua superficie, persone e macchinari devono essere trasportati lì da lander lunari. Uno di questi attualmente in fase di sviluppo è il lander Blue Moon, creato dal produttore aeroThis Web finanziato privatamente, Blue Origin. L'azienda, che si occupa anche di questo turismo sul Web, è di proprietà di Jeff Bezos. La Blue Moon non è stata selezionata per le missioni Artemis della NASA, ma Blue Origin spera di utilizzare il lander lunare in missioni future e ottenere una presenza umana prolungata in This Web, secondo il loro sito web (si apre in una nuova scheda).

Tecnologia del lander lunare

Il lander Blue Moon, che ha iniziato i lavori di sviluppo nel 2016, utilizza una tecnologia autonoma per atterrare con precisione. Dotato di sensori LIDAR (Light Detection and Ranging), Blue Origin afferma che è garantito l'atterraggio entro 23 metri dal punto di atterraggio pre-pianificato. Per scansionare la luna, i raggi laser vengono sparati sulla sua superficie per creare un'immagine computerizzata del terreno. Ciò impedisce al lander di scendere sui pericoli e consente di scegliere la superficie vicina più piatta.

Storie correlate

Lander lunare di Blue Origin: un tour fotografico

Come funziona lo sbarco sulla Luna di Artemis della NASA con gli astronauti

Gateway della NASA in orbita lunare Questa stazione Web spiegata nelle immagini

Quando si trova in orbita lunare, il lander può rilasciare micro-satelliti in questa rete. Quindi, una volta sulla luna, il lander rilascerà altri apparati come i rover dal suo ponte superiore. L'equipaggiamento attaccato al lander può essere modificato in base a missioni specifiche. Per coloro che richiedono la presenza umana e per restituire equipaggiamento e campioni lunari a Terra può essere aggiunto un modulo di risalita. Questo viene lanciato dal lander lunare per tornare sulla Terra.

Anatomia della luna blu

Fare rifornimento in questo Web

Il lander Blue Moon utilizza idrogeno liquido come carburante . Questo propellente è stato scelto pensando alle possibilità future. Gli scienziati ora sanno che sulla luna c'è del ghiaccio d'acqua, da cui è possibile estrarre l'idrogeno. Scegliendo questi elementi per alimentare il lander, Bezos spera che un giorno il This Webcraft possa essere rifornito di carburante in This Web (si apre in una nuova scheda), utilizzando le risorse della luna. Quando si separa l'acqua nei suoi elementi, viene rilasciato anche ossigeno che può essere utilizzato negli apparecchi respiratori.

Risorse addizionali

Puoi tenerti aggiornato sulle ultime notizie (si apre in una nuova scheda) da Blue Origin sul loro sito Web e se vuoi saperne di più sul lander lunare Blue Moon dai un'occhiata a questo video informativo (si apre in una nuova scheda) di Blue Origin. Vuoi saperne di più sul motivo per cui torniamo sulla luna? Lo spiega la NASA (si apre in una nuova scheda) con questo articolo sulla missione Artemis.

Ir arriba