Mercurio si incontra con Giove (anche Saturno e la luna!) Nel cielo del mattino questa settimana

Il Celestron TrailSeeker 8×42 può competere con i migliori binocoli (si apre in una nuova scheda) e i migliori telescopi (si apre in una nuova scheda) disponibili? Assolutamente. I binocoli sono stati un successo negli ultimi due anni poiché gli aspiranti osservatori di stelle desiderosi di trascorrere parte del loro tempo inaspettato a casa stanno imparando a conoscere il cielo notturno e ci sono molte ragioni per cui TrailSeeker 8×42 è adatto all'astronomo dilettante con la mente di viaggiare per trovare cieli oscuri.

Celestron TrailSeeker 8×42: specifiche principali

Ingrandimento: 8x
Diametro lente obiettivo: 42 mm
Campo visivo angolare: 8.1
Estrazione oculare: 17 mm
Peso: 23,1 once

Un paio di binocoli con prisma a tetto posizionati al di sopra dei prezzi bassi del mercato di massa, il Celestron TrailSeeker 8×42 combina un design premium e una qualità costruttiva con un'ottica eccellente progettata per ottenere il massimo dal cielo notturno. Impermeabile con ingrandimento 8x e obiettivi da 42 mm, gli astronomi dilettanti dopo viste ad ampio campo di ammassi stellari, stelle doppie e viste lunari adoreranno la loro flessibilità. Tuttavia, queste specifiche del binocolo 8×42 sono, pensiamo, il minimo da cercare nei binocoli astronomici; il suo campo visivo 8 significa che ottieni un'immagine notevolmente più piccola degli oggetti del cielo profondo rispetto a un paio di binocoli 10×50, che offrono circa 6,5.

L'inclusione di una custodia per il trasporto di buona qualità e una cinghia di imbracatura bonus impedisce loro di essere un dolore al collo, anche se la vera attrazione del TrailSeeker 8×42 è il suo design elegante e leggero nonostante l'uso della lega di magnesio di fascia alta.

I TrailSeeker 8×42 sono binocoli con prismi a tetto, spesso ignorati dagli astronomi dopo le migliori viste a favore dei prismi di Porro. Tuttavia, Celestron ha dotato il TrailSeeker 8×42 di un vetro BaK-4 con corona di bario ad alta densità e di alto valore che eleva immediatamente questo prodotto al di sopra del mainstream. Ha anche un'ottica multistrato per massimizzare la trasmissione della luce attraverso i suoi obiettivi da 42 mm. Insieme lasciano entrare abbastanza luce per garantire viste nitide, colorate, contrastanti ed estremamente piacevoli del cielo notturno in un pacchetto sorprendentemente compatto e adatto ai viaggi astronomici.

Recensione di Celestron TrailSeeker 8×42: Design

  • Lussuoso telaio in lega di magnesio
  • Design a prova di nebbia e impermeabile con spurgo di azoto
  • Prismi a tetto con vetro BaK-4

Mentre i telescopi sono grandi e complicati da installare, e molti binocoli sono dannatamente troppo pesanti, il TrailSeeker 8×42 è semplice da usare e sorprendentemente leggero. Considerando che i binocoli sono disponibili a molte volte il loro prezzo, il TrailSeeker 8×42 dovrebbe essere considerato nient'altro che un binocolo di fascia media, eppure vanta il tipo di qualità costruttiva che sarebbe difficile criticare su un paio venduto a un prezzo notevolmente più alto. Il telaio pesa 23,1 once ed è completo di un telaio in magnesio rivestito in gomma che offre una sensazione di fascia alta. È facile da impugnare ed è anche completamente impermeabile, con l'alloggiamento ottico spurgato dall'umidità con azoto inerte ad alta pressione, evitando così qualsiasi rischio di appannamento sulla superficie delle lenti.

Kit aggiuntivo

Cinturino al collo

Cinghia dell'imbracatura ventilata sul retro

Valigetta

Tessuto per lenti

Come con la maggior parte dei binocoli con prisma a tetto, questi sono costituiti da due barilotti che si collegano tramite un ponte nel mezzo. Tuttavia, quel ponte è piuttosto piccolo, il che offre all'utente un po' più di spazio per impugnare le canne vicino alle lenti dell'obiettivo. Ciò significa, si spera, una visuale stabile priva di vibrazioni.

Quasi l'unica parte di questi binocoli da 5,5 x 5,1 x 2 pollici che non è rivestita in gomma è l'anello diottrico, che consente all'utente di calibrare il binocolo per adattarsi sia all'occhio sinistro che a quello destro. È un po' rigido, ma ciò impedisce anche che venga spostato fuori posizione.

Una cinghia dell'imbracatura si adatta alla schiena di chi lo indossa e trasferisce il peso del binocolo dal collo alle spalle. (Credito immagine: Jamie Carter)

Siamo rimasti colpiti anche dagli extra nella confezione. Oltre a una tracolla spessa, robusta e confortevole che reca il logo Celestron, il TrailSeeker 8×42 è dotato anche di una custodia imbottita completa di tracolla regolabile e una tasca interna in rete con cerniera per riporre un panno per lenti. Tuttavia, il clou è un'innovativa cinghia dell'imbracatura, un aggeggio in cui l'utente deve infilare le braccia e indossare sulle spalle. È quindi possibile fissare le piccole cinghie su entrambi i lati del TrailSeeker 8×42 a una clip su ciascun lato dell'imbracatura. Perché preoccuparsi di tutto questo? Toglie il peso del Celestron TrailSeeker 8×42 dal collo e sulle spalle, rendendo molto più facile portarlo in giro e utilizzarlo per lunghi periodi.

Vale anche la pena notare che la gamma Celestrons TrailSeeker di binocoli con prisma a tetto include anche binocoli 8×32, 10×32 e 10×42. Fondamentalmente, per chiunque desideri una vista ancora migliore del cielo notturno e non si preoccupi di pagare per il privilegio, la gamma Trailseeker viene fornita anche con l'opzione (costosa) del vetro ED (Extra Low Dispersion), le cui proprietà ottiche prevengono qualsiasi aberrazione cromatica altrimenti nota come frange viola intorno a oggetti luminosi come la luna e le stelle luminose.

(Credito immagine: Jamie Carter)

Recensione Celestron TrailSeeker 8×42: prestazioni

  • Ottica di buona qualità
  • Utile la cinghia dell'imbracatura
  • Leggera sfrangiatura di colore

Il motivo principale per cui il Celestron TrailSeeker 8×42 è buono per navigare nel cielo notturno durante i viaggi è il suo equilibrio tra un basso ingrandimento 8x con il diametro di 42 mm delle lenti dell'obiettivo. Ciò significa una bella vista ad occhi sbarrati del cielo notturno, ideale per guardare all'interno delle costellazioni e scansionare la Via Lattea senza andare troppo in profondità. Nel frattempo, le sue lenti dell'obiettivo lasciano entrare abbastanza luce per viste luminose.

Come può essere se usano un sistema ottico con prisma a tetto? Sebbene quel sistema sia a volte disapprovato per l'astronomia, Celestron qui utilizza la fase di fascia alta e il vetro BaK-4 rivestito di dielettrico per aumentare la trasmissione della luce. Sembra funzionare bene, con immagini luminose e nitide al buio. Durante la scansione del cielo notturno autunnale abbiamo avuto immagini nitide e nitide degli ammassi aperti delle Iadi e delle Pleiadi mentre la Galassia di Andromeda (M31) sembrava ben definita, anche se un po' piccola con un ingrandimento di 8x. Il campo visivo centrale è eccezionale, anche se c'è una piccola deriva verso i bordi. Tuttavia, abbiamo notato un tocco di aberrazione cromatica durante la visione della luna, con una grande e luminosa Hunters Moon che appare favolosamente chiara ma con una piccola frangia viola sul suo arto. Potrebbe valere la pena passare a un paio di Celestron TrailSeeker 8×42 con vetro ED? Forse sì, anche se l'esborso extra è significativo.

L'usabilità di TrailSeeker 8×42 è ulteriormente migliorata da un notevole sollievo per gli occhi. Chiunque utilizzi gli occhiali, e in effetti chiunque desideri il massimo comfort e viste coinvolgenti, adorerà le conchiglie oculari twist-up che offrono un massimo di 0,67 pollici/17 mm di estrazione pupillare, sebbene sia possibile metterle in tre posizioni separate.

Il Celestron TrailSeeker 8×42 offre un generoso sollievo per gli occhi di 17 mm con conchiglie oculari che hanno quattro posizioni separate. (Credito immagine: Jamie Carter)

Su quegli oculari è fornita la figura di un copriobiettivo a otto stili. È meglio attaccarlo alla tracolla per evitare di perdersi. Ad alcuni non piaceranno i coperchi delle lenti anteriori, che sono montati sui barilotti tramite un semplice anello di gomma. Anche se in teoria il design flip-down le rende difficili da perdere, in realtà oscillano davanti alle lenti, e comunque cadono troppo facilmente. È meglio rimuoverli e metterli in tasca quando si utilizza il Celestron TrailSeeker 8×42.

Se rimarrai a guardare le stelle per lunghi periodi, e anche per brevi periodi se i tuoi bersagli celesti sono verso lo zenit (cioè direttamente sopra la tua testa o giù di lì), allora vale la pena usare la cinghia dell'imbracatura nella scatola. Ci vuole un po' di pratica per iniziare e non è particolarmente comodo quando lo indossi per la prima volta, ma rende le sessioni di osservazione delle stelle (si apre in una nuova scheda) meno stressanti per il collo. Non fa molta differenza l'affaticamento del collo quando guardi le stelle di per sé, ma facendo in modo che le tue spalle sostengano il peso del Celestron TrailSeeker 8×42 in tutte le altre volte significa che il tuo collo impiegherà più tempo a far male del normale.

I copriobiettivo sugli obiettivi del binocolo Celestron Trailseeker 8×42 sono fissati in modo lasco e possono essere facili da perdere. (Credito immagine: Jamie Carter)

L'imbracatura stessa funziona bene, anche se non aspettarti una qualità costruttiva suprema; parlavamo di cinghie elastiche e un design a rete di base che almeno mantiene la schiena ventilata durante le lunghe sessioni di osservazione delle stelle (si apre in una nuova scheda). Viene fornito in una piccola borsa con cerniera completa di cinturino da polso, ma sarebbe utile se ci fosse un'area nella custodia per il trasporto TrailSeeker 8x42s.

Dovresti comprare il binocolo Celestron TrailSeeker 8×42?

Il Celestron TrailSeeker 8×42 è una buona scelta per chiunque voglia osservare le stelle, ma è particolarmente adatto a chiunque voglia viaggiare nei cieli oscuri. L'astro-viaggio è meglio farlo il più leggero possibile, con il design minimalista del TrailSeeker 8×42 che lo rende un'opzione estremamente più attraente rispetto ai grandi e pesanti binocoli incentrati sull'astronomia del cielo profondo (come l'allettante, ma molto pesante binocolo Celestron SkyMaster 25×100 (si apre in una nuova scheda) ) o un telescopio.

A parte una piccola frangia viola quando si osservano oggetti particolarmente luminosi come una luna piena, il Celestron TrailSeeker 8×42 rimane otticamente impressionante. Tuttavia, le loro specifiche li rendono in qualche modo una scelta entry-level; non vorresti andare al di sotto del loro ingrandimento 8x e della dimensione dell'obiettivo di 42 mm. Sebbene il TrailSeeker 8×42 sia un buon tuttofare, il binocolo 10×50 rimane il punto debole per osservare le stelle.

Il robusto telaio in lega di magnesio rivestito in gomma Celestron TrailSeeker 8×42 vanta un ponte sottile e una struttura leggera. (Credito immagine: Jamie Carter)

Se questo prodotto non fa per te

Per qualcosa di leggermente più grande ma meno costoso nella categoria dei prismi a tetto, prova l' Opticron Adventurer II WP 10×50 (si apre in una nuova scheda), che ha obiettivi più grandi, ingrandimento 10x e ottica di alta qualità. Per una scelta leggermente più costosa, considera il Nikon Prostaff 5 (si apre in una nuova scheda), disponibile nelle specifiche 8×42, 10×42 e 10×50.

Se vuoi una visione stereo del cielo e non ti dispiace montarli su un treppiede, allora il binocolo deep sky di Celestron SkyMaster 25×100 (si apre in una nuova scheda) dei pesi massimi è altamente raccomandato. Considerato al meglio come alternativa a un telescopio, questo grande binocolo astronomico con ingrandimento 25x e obiettivo 100x avvicina gli oggetti, anche se avrai bisogno di cieli davvero bui per ottenere il meglio da loro.

Ir arriba