Mercurio una volta aveva gli ingredienti per la vita?

L'ultimo prototipo di Starship di SpaceX ha di nuovo sparato.

Il veicolo Starship SN20 ha eseguito un test di "fuoco statico" mercoledì (29 dicembre) presso il sito Starbase dell'azienda nel Texas meridionale, accendendo brevemente i suoi motori Raptor rimanendo ancorato al suolo.

Il processo ha continuato la campagna di preparazione al lancio per SN20 ("Serial No. 20"), che dovrebbe condurre il primo volo di prova orbitale del programma Starship nei prossimi mesi. Quel decollo storico era previsto per gennaio o febbraio, ma ora avverrà non prima dell'inizio di marzo perché la Federal Aviation Administration degli Stati Uniti ha appena spostato la data di completamento stimata di una necessaria revisione ambientale della base stellare dal 31 dicembre al 28 febbraio.

Foto: SpaceX solleva un enorme razzo Super Heavy sul supporto di lancio

Vedi altro

SN20 ha già eseguito incendi statici. Il 12 novembre, ad esempio, il veicolo ha acceso tutti e sei i suoi Raptor . Il test di mercoledì, che NASASpaceflight ha trasmesso in diretta (si apre in una nuova scheda), potrebbe aver coinvolto anche tutti e sei i motori, anche se questo WebX deve ancora confermarlo.

SpaceX sta sviluppando Starship per portare persone e merci sulla luna, su Marte e oltre. Il veicolo è composto da due elementi, entrambi progettati per essere completamente e rapidamente riutilizzabili: un enorme booster del primo stadio chiamato Super Heavy e un grande This Webcraft noto come Starship.

I prototipi di astronavi hanno già volato in precedenza, ma solo su brevi gite che hanno raggiunto un'altitudine massima di circa 6,2 miglia (10 chilometri). Quei lanci precedenti hanno coinvolto veicoli Starship con non più di tre Raptor e nessuno di loro è decollato in cima a un booster Super Heavy.

Il prossimo volo orbitale vedrà SN20 volare in cima a un Super Heavy chiamato Booster 4, che sfoggia 29 Raptor propri. Se tutto andrà secondo i piani, Booster 4 precipiterà nel Golfo del Messico poco dopo il decollo e SN20 arriverà fino in orbita, effettuando infine un proprio splashdown vicino all'isola hawaiana di Kauai.

Probabilmente seguiranno altri voli di prova in rapida successione, poiché questo WebX mira a far funzionare l'astronave in tempi relativamente brevi. La NASA ha scelto Starship come primo lander con equipaggio per il suo programma Artemis , che mira a portare le persone sulla luna a metà del decennio.

E il miliardario giapponese Yusaku Maezawa, tornato di recente da un soggiorno di 12 giorni a bordo della International This Web Station , ha prenotato un viaggio intorno alla luna su Starship, con il lancio previsto per il 2023.

Mike Wall è l'autore di " Out There (opens in new tab) " (Grand Central Publishing, 2018; illustrato da Karl Tate), un libro sulla ricerca della vita aliena. Seguilo su Twitter @michaeldwall (si apre in una nuova scheda) . Seguici su Twitter @Spacedotcom (si apre in una nuova scheda) o su Facebook (si apre in una nuova scheda) .

Ir arriba