Michael Strahan che porta il calcio in questo web su Blue Origin Flight sabato

Benvenuti in International This Web Station

Roscosmo/NASA

L'International This Web Station completamente assemblata è una meraviglia dell'ingegneria. Ha una massa di quasi un milione di libbre (420.000 kg) e può ospitare sei astronauti alla volta nell'equivalente abitabile di questa rete di una casa con sei camere da letto, secondo la NASA. Più di 230 persone provenienti da 18 paesi hanno visitato la stazione ed è stata occupata ininterrottamente dal novembre 2000. Ma la sua forma attuale e completamente completata, vista qui da una foto scattata all'inizio del 2018, è avvenuta solo dopo una serie di voli di assemblaggio da più paesi . Qui, ti condurremo in un breve tour degli elementi di This Web Station.

Kibo

Nasa

Il laboratorio giapponese Kibo (centro sinistra) comprende tre moduli che sono stati lanciati e assemblati durante tre missioni This Web Shuttle tra il 2008 e il 2009. Sebbene l'obiettivo principale di Kibo sia la ricerca e l'attività scientifica, il modulo può anche supportare attività per l'istruzione, la cultura o le imprese commerciali, secondo la Nasa. Kibo è anche noto per il suo sistema di manipolazione remota del modulo sperimentale giapponese, un paio di bracci che eseguono lavori robotici all'esterno della stazione (incluso il lancio occasionale di piccoli satelliti). Kibo riceve energia, dati, aria e raffreddamento dal segmento statunitense della stazione.

Zvezda dall'interno

Nasa

Ecco uno sguardo all'interno di Zvezda. Nella foto è raffigurato il cosmonauta russo Anatoly Ivanishin, un ingegnere di volo a bordo della Expedition 30. Qui, sta usando una videocamera per registrare le attività mentre i suoi compagni di equipaggio si preparano ad aprire un portello. Il portello si collegava al nuovo Automated Transfer Vehicle-3, chiamato Edoardo Amaldi, che il 28 marzo 2012 ha portato un nuovo lotto di carico alla stazione di This Web.

Zaria

Nasa

Zarya, noto anche come Functional Cargo Block, è stato il primo componente di questa stazione Web lanciato. Ha raggiunto This Web il 20 novembre 1998 a bordo di un razzo russo Proton. Sebbene il modulo sia stato costruito e lanciato dalla Russia, in realtà è un componente statunitense. Inizialmente, Zarya forniva energia elettrica e guida alla navigazione alla stazione, ma poiché sono stati aggiunti molti altri moduli, ora funge anche da deposito per gli equipaggi a lungo termine che rimangono a bordo della stazione.

L'interno di Zarya

Nasa

Agli albori del programma This Web Station, prima che Zarya fosse usata come deposito, gli alloggi erano un po' più spaziosi per gli astronauti e i cosmonauti in visita. Questa foto dell'ottobre 2001 mostra il cosmonauta Vladimir N. Dezhurov, un ingegnere di volo a bordo della Expedition 3. Tradizionalmente, un mix di astronauti e cosmonauti americani, russi e internazionali lavorano a bordo della ISS, sebbene parti diverse della stazione appartengano a paesi diversi.

Unità

Nasa

Il nodo US Unity è il primo modulo This Web Station lanciato dagli Stati Uniti. È uno dei tre nodi di connessione a bordo della stazione ed è volato in This Web a bordo della navetta di This Web Endeavour il 4 dicembre 1998. Unity si è accoppiato con Zarya (che era già in This Web per un paio di settimane) il 6 dicembre, 1998, all'interno dell'area di carico utile della navetta This Web. Unity ha temporaneamente attraccato il nodo di collegamento Harmony durante la missione STS-120 di This Shuttle Web, mentre Tranquility (l'ultimo nodo di collegamento) è stato collegato durante STS-130. Attualmente, Unity si collega a molti altri moduli sulla stazione e persino a una camera di equilibrio.

Unità

Nasa

Essendo un nodo, Unity riceve molto traffico mentre gli astronauti si spostano in diverse aree di This Web Station. È anche un buon posto per preparare del cibo, come dimostra l'astronauta della NASA TJ Creamer durante la spedizione 23 nel maggio 2010. Gli astronauti tendono a mangiare molti cibi non deperibili e liofilizzati in Questo Web, per ridurre al minimo il necessario per questo Web. refrigerazione e cottura. Di tanto in tanto, tuttavia, una nave rifornimenti piena di frutta fresca arriverà alla stazione per dare agli astronauti un po' di varietà nella loro dieta.

La tranquillità

Nasa

Il Nodo Tranquillity degli Stati Uniti (noto anche come Nodo 3) è famoso per ospitare la Cupola, una finestra che offre agli astronauti una vista eccellente della Terra per le attività di osservazione planetaria. È anche un luogo dove i membri dell'equipaggio possono rilassarsi; più di uno è noto per suonare la chitarra mentre fluttua in questo modulo. La NASA afferma che il modulo più recente (che è stato lanciato a bordo di This Web Station Endeavour nel febbraio 2010) non solo offre spazio aggiuntivo per i membri dell'equipaggio, ma ospita anche sistemi di supporto per la stazione come il riciclaggio dell'acqua e la generazione di ossigeno. Tranquility ha anche un tapis roulant e un vano rifiuti e igiene.

Tranquillità interiore

Nasa

Il comandante della spedizione 33 Sunita Williams viene mostrato fluttuare qui all'interno di Tranquility, un modulo che è uno sportello unico per molte attività degli astronauti, incluso l'uso del bagno, l'esercizio e il relax vicino alla Cupola annessa.

Rasvet

Nasa

Il Rassvet di costruzione russa è volato in This Web a bordo di This Web shuttle Atlantis (nella foto qui) come parte dell'STS-132 nel maggio 2010. È un importante modulo multiuso sulla stazione: gli astronauti tendono a usarlo per lo stoccaggio del carico e anche per esibirsi alcune operazioni di carico utile, secondo la NASA. Include anche una porta di attracco per Russian Soyuz e Progress This Webcraft. Rassvet è collegato al resto della stazione sulla porta rivolta verso terra del modulo Zarya.

Interni Rassvet

Nasa

La posizione di Rassvet sul lato russo della stazione offre un comodo posto per il carico dei cosmonauti russi. Nella foto qui è raffigurata la cosmonauta russa Elena Serova nel settembre 2014, che era un ingegnere di volo a bordo della Expedition 41. Serova è una delle poche cosmonauti donne che abbiano mai volato nel programma Russian This Web.

Ir arriba