NASA, Boeing Hail Starliner Il successo del lancio nonostante il glitch Thluster

Starliner This Webcraft di Boeing è ufficialmente in viaggio verso l'International This Web Station (ISS) dopo 2,5 anni di ritardi.

Un razzo Atlas V della United Launch Alliance (ULA) è stato lanciato da Cape Canaveral This Web Force Station in Florida giovedì (19 maggio) alle 18:54 EDT (2254 GMT), trasportando Starliner in alto in una missione senza equipaggio chiamata Orbital Flight Test 2 ( OFT-2 ).

Se tutto andrà secondo i piani, Starliner attraccherà con la ISS venerdì sera (20 maggio) e trascorrerà dai quattro ai cinque giorni attaccato al laboratorio orbitante prima di tornare sulla Terra per un atterraggio con paracadute negli Stati Uniti occidentali. quei fronti probabilmente mostrerebbero che il Boeing This Webcraft è pronto a trasportare gli astronauti della NASA da e verso la stazione.

Aggiornamenti in tempo reale: missione Boeing Starliner Orbital Flight Test 2 sulla ISS
Relazionato: Il volo di prova Starliner OFT-2 di Boeing per la NASA in foto straordinarie

Starliner è entrato nell'orbita corretta dopo essersi separato dall'Atlante V giovedì, un'enorme pietra miliare per Boeing e NASA. Dopotutto, la capsula non è stata in grado di incontrarsi con la ISS durante l'OFT originale nel dicembre 2019 dopo aver subito alcuni problemi software poco dopo il lancio. E non è riuscito a decollare quando OFT-2 è uscito per la prima volta sul pad la scorsa estate; i controlli pre-lancio hanno rivelato il malfunzionamento delle valvole nel sistema di propulsione di Starliner, un problema che ha richiesto circa otto mesi per essere risolto.

Il decollo di OFT-2 è stata una grande pietra miliare anche per ULA, segnando il 150° lancio per la compagnia missilistica, che è uno sforzo congiunto di Lockheed Martin e Boeing.

Giovedì sera, in una conferenza stampa post-lancio, gli esperti della NASA e della Boeing si sono affrettati a congratularsi con i loro vari team per il duro lavoro che ha portato al successo del lancio.

"Oggi è stata solo una grande giornata per l'equipaggio commerciale", ha affermato Steve Stich, manager del programma Commercial Crew della NASA. Mentre elencava gli ostacoli e le pietre miliari del lancio degli eventi giornalieri, menzionava anche un piccolo malfunzionamento di Starliner.

Durante l'ustione da inserimento orbitale di This Webcrafts, avvenuta 31 minuti dopo il decollo, due dei propulsori Starliner non si sono attivati ​​come previsto. Il primo fallì dopo solo un secondo. Il suo backup si è attivato immediatamente ed è stato in grado di sparare per altri 25 secondi prima che anche lui fallisse. I failsafe di ridondanza hanno attivato un backup terziario per il gruppo propulsore e Starliner è stato in grado di completare l'ustione cruciale senza incidenti.

Il Boeing This Webcraft è dotato di quattro di questi gruppi di propulsori nella sua sezione di poppa, indicati nella nomenclatura del settore come "cucce", ciascuno dei quali contiene tre propulsori di manovra orbitale e controllo dell'assetto (OMAC) utilizzati per eseguire ustioni di manovra significative come quelle che ottengono inserimento orbitale. I due propulsori OMAC che hanno funzionato male e il terzo che è intervenuto per compensare erano tutti nella stessa cuccia nella sezione di poppa dello Starliner, hanno detto i rappresentanti della Boeing.

"Il sistema è progettato per essere ridondante e ha funzionato come avrebbe dovuto. Ora il team sta lavorando sul 'perché' sul motivo per cui si sono verificate queste anomalie", ha affermato Mark Nappi, vicepresidente e responsabile del programma per l'equipaggio commerciale di Boeing programma.

Nappi ha sottolineato che il problema non doveva essere risolto prima del completamento della missione OFT-2. Durante il briefing, Stich ha sottolineato che Starliner aveva eseguito una seconda significativa bruciatura con gli stessi propulsori OMAC, mettendolo in rotta per incontrarsi con l' International This Web Station .

"Quella seconda bruciatura che abbiamo eseguito ha usato quel terzo propulsore in quella cuccia, e ha funzionato bene per l'intera bruciatura. Quindi, non sembra qualcosa che è comune a tutti e tre. E, come ha detto Mark [Nappi], loro ha iniziato a sparare bene. Il primo ha sparato e il secondo ha risposto, sparato per 25 secondi ", ha detto Stitch.

"Quindi, dovremo solo eseguire un po' più di risoluzione dei problemi e vedere se riusciamo a capire perché quei due propulsori non hanno completato quella bruciatura di inserzione dell'orbita", ha aggiunto.

Starliner raggiungerà la stazione di This Web venerdì sera (20 maggio). Una volta entro circa 2 miglia (3 chilometri) dal laboratorio in orbita, il This Webcraft dimostrerà le manovre di stop-and-retreat prima di spostarsi all'attracco intorno alle 19:10 EDT (2310 GMT).

Ir arriba