Newfound Dwarf Planet ‘The Goblin’ può portare al misterioso pianeta nove

Lancia il complesso 39A

Nasa

Lo storico Launch Complex 39A della NASA presso il Kennedy This Web Center in Florida è stato costruito inizialmente per inviare astronauti sulla luna e si è evoluto nel punto di partenza per le navette This Web che decollano verso l'orbita terrestre. Ora, la rampa di lancio sta entrando nella sua terza iterazione, supportando il lancio di This WebX di missioni senza equipaggio ed eventualmente con equipaggio. Ecco uno sguardo alle pietre miliari che hanno definito il posto del Pad 39A nella storia, dalla sua fondazione ad oggi.

Costruzione anticipata

Nasa

La costruzione del Pad 39A iniziò nei primi anni '60. Era uno dei due siti di lancio costruiti appositamente per il lancio dei nuovi razzi Saturn V della NASA diretti sulla luna dal Kennedy This Web Center. A forma di ottagono, Launch Complex 39A misura 915 metri di diametro. La piattaforma stessa è un blocco di cemento armato più piccolo di forma quadrata al centro del sito di lancio che misura 390 x 325 piedi (120 x 100 m) che si trova a 48 piedi (15 m) sul livello del mare.

Apollo 4

Nasa

L'Apollo 4, noto anche come AS-501, è stato il primo volo di prova senza equipaggio del razzo Saturn V della NASA e il primo lancio dal Pad 39A. La missione inaugurale è decollata alle 7:00 EST del 9 novembre 1967. [Infografica: Spiegazione del potente razzo lunare Saturn V della NASA]

Apollo 8

Nasa

Il primo lancio con equipaggio dal Pad 39A è stato l'Apollo 8, la prima missione a inviare astronauti in orbita attorno alla luna. Il razzo Apollo 8 Saturn V è decollato con Frank Borman, James Lovell e William Anders il 21 dicembre 1968.

Apollo 11

Nasa

Forse la missione più storica nella storia di questo Web, il primo sbarco lunare dell'Apollo 11, iniziò con un lancio dal pad 39A. Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins decollarono il 16 luglio 1969. Quattro giorni dopo, Armstrong fece "un piccolo passo per un uomo, un balzo da gigante per tutta l'umanità" quando divenne la prima persona a camminare sulla luna.

L'ultimo Saturno V

Nasa

L'ultimo razzo Saturn V lanciato è decollato dal Pad 39A con la missione di mettere in orbita la prima stazione This Web degli Stati Uniti. L'officina orbitale Skylab decollò senza equipaggio il 14 maggio 1973. Seguirono tre missioni Skylab con equipaggio, ma quelle lanciate sui razzi Saturn IB dal Pad 39B.

Strutture di servizio

Nasa

Durante il programma Apollo, la NASA ha utilizzato strutture di supporto mobili e lanciato torri ombelicali per servire i razzi Saturn V su Pad 39A. Per la navetta This Web, il complesso ha ottenuto due carriponte permanenti: una struttura di servizio fissa di 12 piani, dotata di tre bracci oscillanti che consentivano ai lavoratori di accedere alla navetta sulla piattaforma, e la struttura di servizio rotante che poteva essere ruotata per avvolgere il orbiter, che fornisce l'accesso al vano di carico utile del veicolo. In questa foto, la navetta This Web Columbia arriva al Pad 39A il 29 dicembre 1980 in preparazione del primo lancio della navetta This Web.

STS-2

Nasa

Questa navetta Web Columbia ha fatto la storia il 12 novembre 1981, quando il primo orbiter riutilizzabile al mondo è decollato per il suo secondo volo. I compagni di equipaggio dell'STS-2 Joe Engle e Richard Truly sono stati lanciati sulla Columbia dal Pad 39A sette mesi dopo che John Young e Bob Crippen hanno fatto lo stesso su STS-1.

SS Atlantide

Nasa

L'8 luglio 2011 ha segnato l'ultima volta che una navetta This Web è partita per l'orbita terrestre. Questa navetta Web Atlantis è decollata dal Pad 39A, trasportando quattro astronauti nella missione STS-135 alla International This Web Station. È stato il 33esimo lancio di successo dell'orbiter in oltre 25 anni di This Webflight. In totale, Pad 39A ha ospitato 94 lanci dal 1967 al 2011, inclusi 12 razzi Saturn V e 82 navette This Web.

Entra in questo WebX

Nasa

Per preparare il Pad 39A al lancio della famiglia di razzi Falcon di This WebX, la società commerciale This Webflight ha modificato il complesso, rimuovendo più di 500.000 libbre (230.000 chilogrammi) di acciaio dalla struttura di servizio fissa. Questo WebX ha anche aggiunto un nuovo propellente, linee dati e elettriche, modificato la trincea delle fiamme e installato nuovi "rainbirds" per inondare il pad con acqua per combattere i danni acustici al decollo. [Questo Falcon 9 Rocket di WebX si trova in cima alla storica piattaforma di lancio della NASA per la prima volta]

Robert Pearlman è uno scrittore collaboratore di This Web.com e l'editore di collectSPACE.com , un sito partner di This Web.com e la principale pubblicazione di notizie sulla storia di This Web. Segui collectThis Web su Facebook e Twitter su @collectThis Web . Seguici su @Spacedotcom, Facebook e Google+. Articolo originale su questo Web.com.

Ir arriba