October Full Moon 2021: The Hunter’s Moon supera la doccia meteorica Orionid

La luna piena di ottobre, nota come Luna del cacciatore, si verificherà alle 10:57 EDT (1457 GMT) del 20 ottobre, secondo la NASA (si apre in una nuova scheda).

Per gli osservatori di New York City, la luna tramonterà quella mattina alle 7:01 e sorgerà quella sera alle 18:25 ora locale. La luna tramonta la mattina del 21 ottobre alle 8:03

Un altro fenomeno che accompagnerà la luna piena è lo sciame meteorico delle Orionidi, una delle manifestazioni annuali più attese di "stelle cadenti", anche se quest'anno il chiarore lunare supererà tutte le meteore tranne le più luminose.

Le Orionidi prendono il nome dalla costellazione in cui sembrano provenire: Orione, il cacciatore. Orione è una costellazione invernale e una delle più distintive con la sua cintura a tre stelle e la collezione di stelle luminose. Le Orionidi producono generalmente circa 20 meteore all'ora, ed è attivo dagli ultimi giorni di settembre fino alla prima settimana di novembre, anche se l'attività varia un po' di anno in anno. Le meteore Orionidi sono note per essere veloci e lasciare scie persistenti di gas ionizzato mentre sfrecciano attraverso l'atmosfera terrestre. Le meteore sembreranno provenire dal lato nord-orientale di Orione, che diventa abbastanza alto da poter essere visto alle latitudini medio-settentrionali verso le 22:30 ora locale. A quel punto la luna sarà ancora alta nel cielo da New York City e sarà di circa 40 gradi sopra l'orizzonte est-sudest.

Le meteore sono minuscole particelle di roccia e ghiaccio piccole come granelli di sabbia. La maggior parte degli sciami meteorici ha origine dalle comete; mentre le comete oscillano intorno al sole, lasciano scie di polvere e ghiaccio sulla loro scia, e quando la Terra passa vicino all'orbita della cometa, alcune di queste particelle colpiscono l'atmosfera e bruciano, creando sciami di meteoriti. Le Orionidi hanno origine dalla cometa di Halley, che diventa visibile ad occhio nudo ogni 76 anni e dovrebbe risalire al 2062.

Lo sciame meteorico annuale delle Orionidi viene prodotto quando la Terra attraversa una nuvola di piccole particelle lasciate cadere da ripetuti passaggi della cometa Halley nella sua orbita. La doccia va dal 23 settembre al 27 novembre e raggiungerà il picco tra mezzanotte e l'alba di giovedì 21 ottobre. (Image credit: Starry Night)

Quando diventerà ufficialmente piena, la luna sarà nella costellazione del Cetus, la balena, ma entro le 22:00 ora locale della notte del 20 ottobre si sarà spostata nella costellazione dei Pesci, i pesci. La luna raggiungerà un'altitudine massima di circa 54 gradi alle 00:27 (21 ottobre) a New York City.

Spostandosi più a sud, l'altitudine della luna aumenterà e i tempi del sorgere e del tramonto della luna cambieranno. Un osservatore a Miami, ad esempio, vedrà la luna piena appena passata sorgere alle 19:05 ora locale del 20 ottobre e raggiungere un'altitudine massima di circa 75 gradi all'01:34 del 21 ottobre, secondo Ora e data (si apre in una nuova scheda) . A Quito, in Ecuador, la luna sorge alle 18:17 ora locale e raggiunge un'altitudine di 79 gradi alle 00:27 del 21 ottobre. Se vuoi vedere la luna piena vicino allo zenit, devi andare a Panama City, Panama alle 12:33 ora locale del 21 ottobre la luna sarà a un'altitudine di 88,4 gradi.

Più a sud, la luna ricomincia a scendere di altitudine, ma questa volta è verso l'orizzonte settentrionale anziché meridionale. A Melbourne, in Australia, la luna piena si verificherà all'01:56 ora locale del 21 ottobre. Quando la luna raggiungerà il suo punto più alto nel cielo all'1:07, sarà alta circa 44 gradi in modo simile alla vista da New York. York City, anche se sarà nella direzione opposta.

Dall'emisfero australe anche la luna sembra cambiare leggermente posizione rispetto alle stelle sullo sfondo, perché la luna è abbastanza vicina alla Terra che separando due osservatori di una distanza che si avvicina al diametro della Terra, la distanza tra New York e Melbourne causerà uno spostamento visibile. Invece di Cetus, la luna sembrerà essere nella costellazione dell'Acquario, la portatrice d'acqua quando è piena. Il cambiamento è inferiore a un grado, ma è appena sufficiente per mettere la luna oltre il "confine" tra le costellazioni.

Pianeti visibili

Il 20 ottobre, il sole sorgerà a New York City alle 7:12 ora locale. Mercurio sorge circa un'ora e mezza prima, alle 5:46 ora locale, secondo il sito di skywatching Heavens Above (si apre in una nuova scheda). Verso le 6:30 il pianeta sarà appena visibile nel cielo prima dell'alba, a circa 8 gradi sopra l'orizzonte est-sudest. Il cielo si illuminerà; Mercurio sarà difficile da vedere.

Più vicino all'equatore la situazione è leggermente migliore; mentre il sole sorge presto a Bogotà, in Colombia, (5:41 il 20 ottobre) Mercurio sorge alle 4:40 ora locale ed è ancora a soli 8 gradi sopra l'orizzonte alle 5:10 ora locale. Detto questo, mentre ci si sposta a sud, il percorso che il sole compie attraverso il cielo forma un angolo più ripido con l'orizzonte; questo rende rapide albe e tramonti tropicali e il cielo è un po' più scuro nell'ora prima dell'alba rispetto ai climi più settentrionali (o meridionali).

Lunedì 25 ottobre, il pianeta Mercurio raggiungerà un angolo massimo di 18 gradi dal sole e la massima visibilità per l'attuale apparizione mattutina. Cerca il pianeta più interno che brilla luminoso, molto in basso nel cielo est-sud-est tra le 6:15 e le 7:00 circa nel tuo fuso orario locale. In un telescopio (riquadro) Mercurio mostrerà una fase gibbosa crescente illuminata al 57%. La posizione di Mercurio sopra l'eclittica mattutina quasi eretta (linea verde) renderà questa un'apparizione eccellente per gli osservatori dell'emisfero settentrionale, ma scarsa per quelli situati vicino all'equatore e più a sud. (Credito immagine: Notte stellata)

Venere sarà ancora una "stella della sera" nella costellazione dello Scorpione, lo scorpione, che tramonterà alle 20:09 ora locale a New York il 20 ottobre, secondo Heavens Above. Il tramonto è alle 18:07 ea quel punto Venere è ancora alta circa 15 gradi a sud-ovest. Venere è abbastanza luminosa da essere uno dei primi oggetti del cielo notturno, oltre alla luna, a diventare visibile quando il cielo si oscura; verso le 19:00 è ancora abbastanza alto di circa 7 gradi per essere facilmente visto. Le località dell'emisfero australe avranno una visuale molto migliore. A Melbourne, ad esempio, Venere non tramonta fino alle 23:39 circa, ora locale. Il tramonto è alle 19:42 e il pianeta dovrebbe diventare visibile verso le 20:15 quando si trova ancora a circa 38 gradi sopra l'orizzonte occidentale.

Marte sarà troppo vicino al Sole per essere visibile; sorge alle 6:54 a New York il 20 ottobre, appena 18 minuti prima dell'alba. Il pianeta diventerà più prominente nei prossimi mesi, poiché si muoverà più in alto nel cielo prima dell'alba.

Giove e Saturno saranno entrambi nella costellazione del Capricorno, la capra marina, ed entrambi i pianeti saranno alti circa 30 gradi a sud un'ora dopo il tramonto a New York City. Saturno sarà alla destra di Giove. La luna piena renderà le stelle del Capricorno più difficili da individuare, ma il contrasto con i due pianeti sarà tanto maggiore che saranno le uniche "stelle" nella regione visibili da molte aree urbane. Entrambi i pianeti sono tramontati dopo la mezzanotte; Saturno prima alle 12:23 ora locale del 21 ottobre, Giove segue alle 1:41 ora locale a New York City.

Stelle e costellazioni

Fasi lunari 2021

Come fotografare la luna

Dalle latitudini medio-settentrionali, guardando direttamente in alto dai due pianeti giganti, gli osservatori vedranno le stelle Altair, Vega e Deneb a sinistra. Queste tre stelle formano il triangolo estivo. Entro le 23:30 ora locale alle latitudini medio-settentrionali la "base" del triangolo, costituita da Altair e Vega, appare quasi parallela all'orizzonte occidentale. Svoltando a sinistra dal Triangolo condurrà gli osservatori a sud, dove la "regione umida" del cielo, che è piena di raggruppamenti stellari a tema acquatico, sarà al centro. Cetus e Pesci saranno vicini ai loro punti più alti e appena a ovest di Cetus c'è l'Acquario. Dal momento che la luna sarà piena, sarà più difficile distinguere tutti questi aspetti poiché la luna è così luminosa che tende a sbiadire le stelle più deboli. Se hai un chiaro orizzonte meridionale verso mezzanotte, puoi vedere la stella luminosa Fomalhaut a sud, sotto ea sinistra (est) di Giove. Fomalhaut è la stella più brillante della costellazione meridionale del Piscis Austrinus e una vicina relativamente vicina al Sole, a soli 25 anni luce di distanza.

Salendo (verso nord) da Cetus si può vedere il Grande Quadrato di Pegaso, che si collega alla costellazione di Andromeda, che non è solo la sede dell'omonima galassia (visibile come una macchia di luce, anche se la luna piena rende più difficile da individuare ) ma anche la donna che fu salvata da Perseo da Ceto il leviatano, e portata via su un cavallo volante da cui prende il nome Pegaso. La Galassia di Andromeda è facilmente visibile nelle notti senza luna, ma con la luna piena è più difficile; a volte aiuta a distogliere lo sguardo dalla luna per alcuni minuti.

Le luminose costellazioni invernali diventano prominenti alla fine di ottobre, con Orione e Toro, il toro sopra l'orizzonte a est entro mezzanotte insieme a Gemelli, i gemelli e Auriga, l'auriga; i quattro formano un gruppo di stelle relativamente luminose che possono essere facilmente trovate guardando la cintura di Orione.

Come la "Luna del cacciatore" ha preso il nome

La luna piena di ottobre, a volte indicata come la luna del cacciatore, sorge sul piccolo villaggio portoghese di Montes Altos in questa foto di Jos Zarcos Palma. Ha scattato questa foto dalla cima di una collina nella vicina città di Moreanes il 24 ottobre 2018. (Credito immagine: per gentile concessione di Jos Zarcos Palma)

Mentre la luna piena di ottobre è spesso chiamata Luna del cacciatore, i nomi tradizionali della luna piena riflettono l'ambiente e la storia locali; secondo l'Ontario Native Literacy Coalition, il popolo Ojibwe chiamava la decima luna piena la "Luna delle foglie cadenti" o Biinaakwe Giizis. Questa luna piena può cadere anche a settembre, le lunazioni durano 28,5 giorni; il numero di lunazioni in un dato periodo di 10 mesi può variare. Il popolo Cree lo chiamava "Pimahamowipisim" (Luna migrante) poiché è lì che molti animali nel loro territorio tradizionale in Canada si muovono mentre anticipano l'inverno.

In Cina, la luna piena cade il 15° giorno del nono mese dell'anno del Bue, il che significa che è Jyu, o mese del crisantemo.

I musulmani celebrano il compleanno di Maometto nei giorni appena prima e dopo la luna piena del terzo mese del calendario islamico. La data varia in base al paese, poiché hanno tradizioni diverse (e proprio come cristiani ortodossi e cattolici celebrano il Natale in giorni diversi, i musulmani sciiti e sunniti usano date diverse per commemorare la nascita del Profeta). In Bangladesh, India e Indonesia la data cadrà il 20 ottobre, la stessa data della luna piena. Egitto, Kuwait ed Emirati Arabi Uniti lo celebrano il giorno dopo, mentre il giorno festivo iraniano è il 24. Altre nazioni a maggioranza musulmana usano il 18 ottobre e il 19 ottobre.

Puoi seguire This Web.com su Twitter @ Spacedotcom e su Facebook .

Ir arriba