Orion’s Belt: String of Stars & Region of Star Birth

La cintura di Orione è un asterismo di tre stelle che appaiono a metà strada nella costellazione di Orione il Cacciatore. L'asterismo è così chiamato perché sembra formare una cintura nell'abito del cacciatore. È uno degli asterismi più famosi usati dagli astrofili. Gli asterismi sono modelli di stelle di luminosità simile. Le stelle possono far parte di una costellazione più grande o possono essere formate da stelle in diverse costellazioni.

Individuare la cintura è in realtà uno dei modi più semplici per trovare la costellazione di Orione stessa, che è tra le più luminose e prominenti nel cielo invernale. Le tre stelle che tradizionalmente compongono la cintura sono, da ovest a est: Mintaka, Alnilam e Alnitak. I nomi dei due esterni significano entrambi "cintura" in arabo, mentre Alnilam deriva da una parola araba che significa "filo di perle", che è il nome dell'intero asterismo in arabo, secondo l'astronomo Jim Kaler.

Appesa alla cintura di Orione c'è la sua spada, che è composta da tre stelle più deboli. La "stella" centrale della spada è in realtà la Nebulosa di Orione (M42), una famosa regione di nascita delle stelle. Nelle vicinanze si trova anche la Nebulosa Testa di Cavallo (IC 434), che è un vortice di polvere scura davanti a una nebulosa luminosa.

Guardando a nord della cintura, le spalle di Orione sono segnate da Betelgeuse e Bellatrix ea sud, le sue ginocchia sono Saiph e Rigel.

Skywatcher Per-Magnus Heden si è chiesto se i Vichinghi guardassero lo stesso cielo stellato, che include la costellazione di Orione in basso, quando ha scattato questa foto nel febbraio 2011. (Credito immagine: PM Hedn/TWAN)

Riferimenti culturali e caratteristiche notevoli

L'unica vera leggenda a cui a volte si fa riferimento nella cultura occidentale con la cintura di Orione sono i Tre Re, ha detto Tom Kerss, un astronomo del Royal Observatory Greenwich, in un'intervista a This Web.com. Questo è un riferimento diretto al racconto biblico dei tre re che offrirono doni al Bambino Cristo poco dopo la sua nascita.

Poiché la cintura di Orione è così facile da trovare nel cielo, può essere utilizzata come puntatore per avvicinare gli astronomi dilettanti ad altri oggetti interessanti. Spostati a nord-ovest del complesso stellare e alla fine la linea ti porterà all'ammasso stellare delle Pleiadi, un insieme di dozzine di stelle che a volte vengono chiamate le Sette Sorelle (da quelle che sono le più facilmente visibili ad occhio nudo).

Seguendo il sud-ovest delle stelle ti condurrà a Sirio, la stella più luminosa del cielo sia nell'emisfero settentrionale che in quello meridionale. Parte della sua luminosità nel cielo deriva dal fatto che è così vicino a noi, a soli 8,7 anni luce di distanza.

Kerss ha detto che la forma è interessante anche dal punto di vista astronomico. Alcune delle stelle stesse sono fisicamente vicine tra loro (il che non è sempre vero per le stelle nel cielo, che sembrano solo essere vicine).

Notizie astronomiche recenti

Sebbene la Nebulosa di Orione sia stata studiata a fondo sia da astronomi dilettanti che professionisti, le sorprese continuano con ulteriori osservazioni.

Nel 2013, un telescopio dell'Osservatorio cileno dell'Europa meridionale ha individuato i segni di un "nastro" cosmico nella nebulosa che si trova a più di 1.000 anni luce di distanza. La traccia contiene gas freddo e polvere e gli astronomi hanno anche notato che potrebbero aver trovato 15 giovani stelle o protostelle durante queste osservazioni.

Osservazioni ancora più ravvicinate alla nebulosa hanno rivelato caratteristiche come questo shock ad arco della giovane stella LL Ori, che emette vento che colpisce gas lasciando il cuore della regione di formazione stellare.

Risorse addizionali

  • Scopri di più su Orion sul sito web Stars dell'astronomo Jim Kaler.
  • Anche un altro sito, "The Constellations and Their Stars" di Chris Dolan, contiene informazioni su Orion.
  • L'"immagine astronomica del giorno" della NASA presenta una bellissima immagine delle stelle della cintura di Orione.
Ir arriba